verticale

Diagnostica precoce : la nuova qualificazione del personale certificata  attraverso la ISO 9712 - 18436-8

L’utilizzo di entrambe le tecnologie nelle ispezioni elettriche permette di avere a disposizione gli strumenti necessari per l’individuazione di tutti i segnali di anomalia.
Molto spesso un componente surriscladato non emette ultrasuoni, e viceversa.
L’effetto corona, non è rilevabile con la termocamera ad infrarossi perché si manifesta nel campo dell’ultravioletto.
L’utilizzo sinergico permette però ad una tecnologia di colmare i limiti dell’altra.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
MCM Milano aprile 2016 Ingegneria di manutenzione e diagnostica.L’integrazione di strumenti, tecnologie e risorse per ottimizzare il "progetto Manutenzione”

Pubblicato
da Alessia De Giosa
MCM Milano 2016Segui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Milano Milano, 14 aprile 2016 DIAGNOSTICA PRECOCE: LA NUOVA QUALIFICAZIONE DEL PERSONALE CERTIFICATA ATTRAVERSO LA ISO 9712 - 18436-8 (ULTRASUONI AIRBORNE) Ing. Marco Felli Auditech CEO & Project Manager Level 3 ISO 9712 '' 18436/8 2 Chi Siamo MCM Milano 14 aprile 2016 Auditech s.r.l. è una Società di Ingegneria nata a Milano nel 2009 che, col supporto coordinato di aziende specializzate, si occupa di progettazione, servizi e consulenza nel a Ingegneria di Manutenzione, nel a Manutenzione Predittiva e nel a Riduzione dei Costi nel ''Industria tramite efficientamento e diagnosi energetiche. 3 Chi Siamo MCM Milano 14 aprile 2016 AUDITECH, gestendo un approccio integrato di discipline Ingegneristiche, di tecnologie innovative e di diagnostica evoluta, è partner affidabile per la cura degli impianti industriali, per l''ottimizzazione e la progettazione degli impianti di aria compressa, vapore, gas tecnici ed impianti quali co/trigenerazione e led mirando all''efficienza energetica ed al rispetto dell''ambiente. 4 Il Nostro Approccio MCM Milano 14 aprile 2016 Progettazione e Ottimizzazione Ingegneria di Manutenzione Manutenzione Predittiva Efficienza Energetica ed Energie Rinnovabili CMMS Formazione 5 Il nostro approccio all'Ingegneria di Manutenzione seguei principi guida della TPM®/MP (Total Productive Maintenance/Manutenzione Produttiva). In sintesi:
' Prevenzione ' Monitoraggio ' Lavoro di Gruppo Multidisciplinare ' Auto-manutenzione ' Miglioramento continuo ' Le Logiche operative prevalenti sono: RCM, RAMS
e RBI
. ' Gli strumenti di elezione sono: FMECA e LCCA. Ingegneria di manutenzione MCM Milano 14 aprile 2016 6 Gli ingegneri Auditech hanno come caratteristica di eccel enza la capacità di interpretare e monitorare i ''segnali deboli' correlati al o stato di affidabilità degli items control ati. Questo attraverso la rilevazione tramite Ultrasuoni, Termografia e Analisi del e vibrazioni. Manutenzione Predittiva MCM Milano 14 aprile 2016 7 Fare Efficienza Energetica è uno dei mezzi più efficaci per ridurre i costi ed aumentare la competitività di un''azienda. Il know how acquisito sui processi industriali ci permette di individuare i centri di maggior consumo energetico e quindi proporre interventi di risparmio energetico customizzati per ogni cliente. Efficienza Energetica ed Energie Rinnovabili MCM Milano 14 aprile 2016 8 Efficienza Energetica ed Energie Rinnovabili (in particolare) MCM Milano 14 aprile 2016 ' Diagnosi energetica ' Interventi di risparmio energetico ed energie rinnovabili post diagnosi energetica ' Sistema di monitoraggio dei consumi energetici ' Formula ESCo e incentivi statali 9 Auditech affianca il Cliente, integrando i moduli di Planning & Scheduling, del CMMS in essere, con piani di monitoraggio e diagnostica precoce sviluppati in seguito ai control i eseguiti ed al e rilevazioni effettuate. Auditech supporta il Cliente anche nel ''eventuale sviluppo ex-novo dei moduli di P&S in caso di CMMS in fase di implementazione. Computerized Maintenance Management System CMMS MCM Milano 14 aprile 2016 10 ü Corsi di Ingegneria di Manutenzione progettati "su misura", per rispondere alle esigenze aziendali di ciascun cliente. ü Corsi per la qualificazione di ispettori certificati secondo norma UNI EN ISO 9712 con riferimento al e 18436 sugli Ultrasuoni Airborne, Termografia e Analisi Vibrazionale. Formazione MCM Milano 14 aprile 2016 11 RINA è un gruppo multinazionale capace di
supportare in maniera esaustiva i propri
clienti nel o sviluppo e nella gestione del e
varie fasi del e loro attività offrendo, servizi
di certificazione, test e ispezione. Chi è RINA MCM Milano 14 aprile 2016 12 § Oltre 150 anni di esperienza § Soluzioni altamente innovative customizzate § Skil s specializzate § Risposte immediate § Global network Perché RINA MCM Milano 14 aprile 2016 13 Oltre163 uffici 57 nazioni Livello di presenza di RINA Network Internazionale RINA MCM Milano 14 aprile 2016 14 RINA SERVICES MCM Milano 14 aprile 2016 RINA SERVICES
} Classificazione } Certificazione Sistemi, Prodotti, PERSONALE e Progetti } Test & Ispezione Per volumi di business è attualmente il principale Ente di classificazione e certificazione italiano 15 Certification & Testing MCM Milano 14 aprile 2016 16 Certificazione del Personale MCM Milano 14 aprile 2016 La Certificazione del personale è un''attività svolta da RINA da molto tempo in svariati settori tecnologici per qualificare: ü Saldatori ü Operatori per Test Non Distruttivi (NDT) ü Ispettori di saldatura ü Ispettori di rivestimenti ü Altre professioni. Product Certification Certificazione del Personale & Processi Periodical Inspections Management Systems Certification Testing of Equipment, Materials & Products 17 La certificazione di terza parte è garanzia indipendente di conformità che un servizio risponda ai requisiti definiti dagli standard normativi di riferimento. Certificazione del Personale MCM Milano 14 aprile 2016 18 Che cos''è' L''acronimo ISO sta per International Organization for Standardization ed è una federazione internazionale di corpi standard nazionali (ISO member bodies). Con chi col abora' Organizzazioni internazionali, governative e non col aborano con ISO e partecipano attivamente ai lavori. In tutti i campi del a standardizzazione elettrotecnica ISO col abora strettamente con la commissione elettrotecnica internazionale (IEC). Il mondo ISO MCM Milano 14 aprile 2016 19 Scopo ISO 18436/8 Specifica i requisiti per la qualifica e la valutazione del personale che esegue il condition monitoring sui macchinari e la diagnostica utilizzando gli ultrasuoni. Descrizione dei livel i Gli individui valutati come conformi ai requisiti dovrebbero essere classificati in livelli a seconda della loro esperienza e qualifica. ISO 18436/8 MCM Milano 14 aprile 2016 20 ISO 18436 Comitato tecnico ISO/TC 108, Vibrazioni meccaniche, urti e condition monitoring, Sottocomitato SC 5, Condition monitoringe diagnostica delle macchine. Condition monitoring, diagnostica delle macchine ed i requisiti per la qualifica e valutazione del personale La norma è suddivisa in 8 sottoparti ISO 18436/8 MCM Milano 14 aprile 2016 Preparata Strutturata Riguarda 21 Parte 1 Requisiti per il corpo certificante e il processo di certificazione Parte 2 Condition monitoring e diagnostica delle vibrazioni Parte 3 Requisiti per gli organismi di formazione e il processo di formazione Parte 4 Analisi sul campo della lubrificazione Parte 5 Analisti/tecnici di laboratorio lubrificazione Parte 6 Emissioni acustiche Parte 7 Termografia Parte 8 Ultrasuoni ISO 18436: Le sotto parti MCM Milano 14 aprile 2016 22 Scopo ISO 9712 Prove non distruttive . Qualificazione e certificazione del personale addetto alle prove non distruttive. Descrizione dei livel i Una persona certificata in conformità al a presente norma deve essere classificata in almeno uno dei seguenti tre livel i, a seconda del a sua qualificazione. ISO 9712 MCM Milano 14 aprile 2016 23 Il corso di Auditech ha i requisiti necessari per soddisfare le
conoscenze minime di addestramento per la certificazione
del personale in accordo alle norme UNI EN ISO 9712 e la ISO 18436/8. UNI EN ISO 9712 & ISO 18436-8 MCM Milano 14 aprile 2016 UNI EN ISO 9712 'Non destructive testing qualification certification of personnel ISO 18436 /8 'Condition monitoring and diagnostics of machines '' Requirements for qualification and assessment of personnel '' Part 8: Ultrasound 24 Principali differenze : UNI EN ISO 9712 VS ISO 18436-8 MCM Milano 14 aprile 2016 UNI EN ISO 9712 'Si riferisce alla qualifica e certificazione di tutte le prove non distruttive.
' Tale norma è supportata dal regolamento dell'' organismo di certificazione il quale definisce i settori, i campi di applicazione e come si compone l''esame di certificazione. ' Qualifica generale. ISO 18436/8 'Qualificazione e valutazione del personale addetto al monitoraggio ed alla diagnostica delle macchine. Specificatamente, applicando il metodo degli Ultrasuoni Airborne.
' Norma specifica e la qualifica è limitata alla manutenzione predittiva delle sole macchine. 25 Punti di forza della certificazione RINA: UNI EN ISO 9712 & ISO 18436-8 MCM Milano 14 aprile 2016 ' Organismo riconosciuto in ambito internazionale ' Lo schema di certificazione in regime di accreditamento «ACCREDIA» . ' Accreditamento in accordo alla ISO /IEC 17024 (certificazione del personale) ' La qualifica combinata UNI EN ISO 9712 & ISO 18436/8 fornisce all''operatore una preparazione di più ampio spettro relativamente alle applicazioni e non solo quelle rivolte nello specifico alle macchine.
' Membro IACS (International Association of Classification Societies). 26 UNI EN ISO 9712 & 18436/8 MCM Milano 14 aprile 2016 Nel regolamento RINA RC/C14 (Regolamento per la Certificazione del Personale Addetto alle Prove Non Distruttive) sono stati definiti i seguenti settori di applicazione ELETTRICO MECCANICO Settori e applicazioni corso Auditech RICERCA FUGHE PROVA DI TENUTA Perdite su linee di aria compressa , vapore e gas tecnici e vuoto Scaricatori di condensa e valvole di ogni tipo Scambiatori di calore, caldaie, condensatori e serbatoi Ispezioni su quadri chiusi media e alta tensione, trasformatori, isolatori, scatole di giunzione, perdita di isolamento, sezionatori contatti in generale e dispersioni Ispezioni cuscinetti, Ipo/Iper lubrificazione, pompe, motori, macchine rotanti, compressori, nastri trasportatori, ingranaggi e dinamiche frizionali in particolare a movimento lento Prova di tenuta su boccaporti di navi, prova di tenuta su serbatoi interrati con metodo Tank Test System 27 Secondo la UNI EN ISO 9712 l'' esame è diviso nel e seguenti parti: UNI EN ISO 9712 MCM Milano 14 aprile 2016 Generale (concetti generali) Specifica (settori specifici) Pratica 28 Secondo la UNI EN ISO 9712 l''esame è diviso nelle seguenti parti:
' Esame generale per livelli 1 e 2 num. 40 quiz (esame riguarda i principi fisici del metodo, e le apparecchiature utilizzate) ' Esame specifico per livelli 1 e 2 num. 30 quiz (esame riguardante tecniche di controllo applicate a un particolare settore la conoscenza del prodotto da controllare,norme codici e criteri di accettazione). ' Esame pratico (esame dell''abilità pratica in cui il candidato dimostra familiarità e capacità nell''utilizzo delle apparecchiature di prova). Stesura istruzione del I livello solo per la certificazione del livello 2 ESAME ISO 9712 & ISO 18436-8 MCM Milano 14 aprile 2016 Secondo la ISO 18436-8 l'' esame è composto da 60 domande 29 Esame Generale Specifico Pratico Livello I 40 quiz 30 quiz (per più di un settore) 20 quiz (per un solo settore) Prove su campioni di esame Livello II 40 quiz 30 quiz (per più di un settore) 20 quiz (per un solo settore) Prove su campioni di esame Tabelle riepilogative domande corso MCM Milano 14 aprile 2016 Tabel a riassuntiva sul e modalità di esame Auditech-Rina L''esame come composto nell'' ISO 9712 soddisfa i requisiti minimi previsti dalla ISO 18436-8 30 Livel i III: Livel i II: Livel i I: ' Il personale classificato come categoria III è qualificato ad effettuare e/o dirigere tutti i tipi di analisi e misurazioni con gli ultrasuoni. ' Personale qualificato per effettuare e/o dirigere analisi con gli ultrasuoni in accordo con le procedure stabilite e riconosciute. ' Personale qualificato per effettuare misurazioni con gli ultrasuoni in accordo alle procedure stabilite e riconosciute. ISO 9712 & ISO 18436-8: Livelli MCM Milano 14 aprile 2016 31 I candidati devono avere una combinazione di educazione, formazione ed esperienza per essere sicuri che comprendano i principi e le procedure applicabili alle analisi e misurazione con gli ultrasuoni. Livello I Durata corso generale: 32 h Durata corso settoriale: 16 h Esperienza minima: 6 mesi Livello II Durata corso generale: 64 h Durata corso settoriale: 16 h Esperienza minima: 12 mesi Livello III Durata corso generale: 96 h Durata corso settoriale: 16 h Esperienza minima: 36 mesi ISO 9712 & ISO 18436-8: Livelli MCM Milano 14 aprile 2016 32 Ultrasuoni Airborne e Auditech MCM Milano 14 aprile 2016 Uno dei punti di forza di Auditech nel a manutenzione predittiva e nel risparmio energetico è un know-how unico
in Italia
sul ''innovativa tecnologia ''Air & Structure Borne Ultrasound', tecnologia complementare, sinergica e
integrata alla termografia e alle analisi vibrazionale e degli oli. Il valore aggiunto è la rilevazione e gestione del e perdite, di aria compressa e dei gas industriali in pressione, che ci
rende leader italiani su temi del Leak Management di aria compressa e gas tecnici, del a rilevazione e gestione del e perdite negli impianti a vapore (Steam Management), nel e tubazioni interrate in pressione e del e prove di tenuta in generale sugli impianti. Utilizzando in maniera sinergica Ultrasuoni e Termografia, realizziamo Ispezioni elettriche a M/A tensione su quadri
chiusi, sui trasformatori ad olio e in resina ed arrivo dal a rete di distribuzione in AT senza dover arrestare
l''impianto.
33 Applicazioni Ultrasuoni Airborne MCM Milano 14 aprile 2016 ' Cuscinetti
' Ipo/Iper Lubrificazione
' Pompe
' Motori
' Macchine rotanti
' Ventole
' Compressori
' Nastri trasportatori
' Ingranaggi ISPEZIONI MECCANICHE ' Quadri/pannel i chiusi
' Trasformatori ad olio e a secco ' Isolatori
' Raddrizzatori
' Interruttori extrarapidi
' Cavi
' Sezionatori ISPEZIONI ELETTRICHE ' Aria compressa
' Ossigeno, Azoto e Altri Gas ' Vapore
' Scambiatori di Calore
' Serbatoi
' Tubazioni
' Valvole di ogni tipo
' Scaricatori di condensa LEAK DETECTION 34 Componente Ultrasuoni Termografia Quadro elettrico a bassa tensione NO SI Quadro elettrico a M/A tensione SI NO Visibile ad occhio nudo SI SI Non visibile ad occhio nudo SI NO Anomalia o guasto Ultrasuoni Termografia Corona SI NO Tracking SI SI Arco elettrico SI SI Surriscaldamento NO SI Non è possibile visualizzare
questa immagine. SENZA FINESTRA IR SINERGIA Ultrasuoni & Termografia MCM Milano 14 aprile 2016 35 Ispezioni Elettriche MCM Milano 14 aprile 2016 36 Ispezioni Elettriche Quadri Chiusi MCM Milano 14 aprile 2016 Gli Ultrasuoni Airborne ci hanno permesso di effettuare ispezioni elettriche con QUADRI CHIUSI senza interferire sul ciclo produttivo abbiamo evitato guasti catastrofici come nella foto centrale 37 Fase 1
' Corona Fase 2
' Tracking Fase 3 ' Arco elettrico Le fasi del guasto elettrico M/A Quando si passa dalla fase 1 alla 2' Ionizzazione Aria Corrosione Fattore tempo determinante O3 + 2NO2 + H2O à 2HNO3 + O2 Produzione di acido nitrico MCM Milano 14 aprile 2016 38 Durante il progetto sono stati ispezionati i componenti presenti in 14 Sotto Stazioni Elettriche di una nota azienda ferroviaria italiana Reattanze Interruttori extrarapidi Raddrizzatori Trasformatori e Isolatori Quadri elettrici in bassa tensione Case History 1: Azienda trasporti MCM Milano 14 aprile 2016 39 Case History 1: Azienda trasporti MCM Milano 14 aprile 2016 40 Case History 1: Azienda trasporti MCM Milano 14 aprile 2016 41 Case History 2: Il Trasformatore MCM Milano 14 aprile 2016 42 Si evidenziano nel a zona destra scariche parziali nel a prima registrazione Frequenza scariche parziali MCM Milano 14 aprile 2016 43 Si evidenziano nel a zona destra scariche parziali nel a seconda
registrazione Frequenza scariche parziali MCM Milano 14 aprile 2016 44 Moduli TA Cambiati A seguito del a seconda ispezione, mi è stato detto che sono stati cambiati i tre moduli TA. Ho proceduto a fare una ulteriore ispezione MCM Milano 14 aprile 2016 45 Non si evidenziano scariche parziali nel a zona sinistra Moduli TA Cambiati MCM Milano 14 aprile 2016 46 Moduli TA Cambiati Si è evidenziato solo una scarica parziale nel a zona destra MCM Milano 14 aprile 2016 47 Case History 3: effetto corona Dal o spioncino NON SI VEDEVA MCM Milano 14 aprile 2016 48 Case History 3: effetto corona ISPEZIONE QUADRO CHIUSO IN MODALITA AIRBORNE CON MODULO
CONCENTRATORE MCM Milano 14 aprile 2016 49 Case History 3: effetto corona Sostituzione tutto interrutore! MCM Milano 14 aprile 2016 50 Case History 3: effetto corona Non si riusciva a trovare la causa del ''anomalia! MCM Milano 14 aprile 2016 51 Schermatura tra fase e fase à bruciatura in prossimità del col egamento con l''interruttore quindi corona confermato Case History 3: effetto corona MCM Milano 14 aprile 2016 52 v L''utilizzo di entrambe le tecnologie nelle ispezioni elettriche permette di avere a disposizione gli strumenti necessari per l''individuazione di tutti i segnali di anomalia. v Molto spesso un componente surriscladato non emette ultrasuoni, e viceversa. v L''effetto corona, non è rilevabile con la termocamera ad infrarossi perché si manifesta nel campo dell''ultravioletto. v L''utilizzo sinergico permette però ad una tecnologia di colmare i limiti dell''altra. Conclusioni MCM Milano 14 aprile 2016 53 La disciplina del Leak Management MCM Milano 14 aprile 2016 54 Impianti Di Aria Compressa: Migliorare L''efficienza MCM Milano 14 aprile 2016 1. Minima pressione di esercizio 2. Utilizzo d'aria aspirata dal 'esterno
3. Utilizzo d'aria in aspirazione più fredda grazie ad uno scambiatore di calore 4. Rimuovere o chiudere le linee inutilizzate 5. Leak Management aria
6. Utilizzare compressori ben dimensionati
7. Instal are adeguati essiccatori nel a rete di distribuzione 8. Utilizzo del 'inverter o VSD 9. Utilizzo di motori elettrici ad alta efficienza (HEMs) 10. Recupero del calore dal compressore Possibili interventi da effettuare sugli impianti di aria compressa 11. Verificare regolarmente che la pressione sia impostata correttamente 12. Ove possibile sostituire le attrezzature pneumatiche con quel e elettriche 13. Evitare utilizzi impropri del ''aria compressa: 13.1. Eliminazione o riduzione del 'uso di
aria compressa per la movimentazione di
merci, raffreddamento, asciugatura e pulizia dei nastri trasportatori
13.2. Non usare getti d''aria compressa per raffreddare
13.3. Passare da raffreddamento ad aria
compressa a raffreddamento ad acqua o aria. 55 Percentuale di implementazione di ogni tipologia di intervento dal 2000 al 2013 Analisi Sulle Principali Misure D''efficienza Energetica MCM Milano 14 aprile 2016 56 Esempio di Report MCM Milano 14 aprile 2016 57 OTTIMIZZAZIONE DI UN PROCESSO DI LUBRIFICAZIONE NEI CUSCINETTI MCM Milano 14 aprile 2016 Ispezioni Meccaniche 58 Quando I cuscinetti sono lubrificati secondo principi ingegneristici, sia I cuscinetti sia I lubrificanti mantengono un buono stato di salute. Noria Corp., Lube Tips Newsletter, 2005 Quando & Come' Lunghi periodi senza lubrificare Periodi di lubrificazione brevi Mancanza di lubrificazione Aumento della possibilità di rottura. Eccesso di lubrificazione Aumento della possibilità di rottura. Lubrificazione Come & Quando MCM Milano 14 aprile 2016 59 Ottimizzazione Del Processo Di Lubrificazione caso Aziendale MCM Milano 14 aprile 2016 Quantità di grasso suggerita dalla casa costruttrice ' " '' " '', '''''' = ''''' D = 130 mm (diametro esterno cuscinetto) b = 31 mm (larghezza cuscinetto) 60 Ottimizzazione Del Processo Di Lubrificazione MCM Milano 14 aprile 2016 Quantità di grasso attualmente utilizzata dai manutentori 10 g/mese - 5 pompate da 2 g l''una Quantità di grasso suggerita dalla tecnologia Ultrasuoni Airborne 4 g/15gg - 2 pompate da 2 g l''una Sul a base delle analisi effettuate è stato ipotizzato un nuovo programma di lubrificazione dei cuscinetti in questione: 61 Conclusioni MCM Milano 14 aprile 2016 MANUTENZIONE PROGRAMMATA CICLICA RIGIDA MANUTENZIONE CONDITION-BASED FLESSIBILE 62 Prossimi appuntamenti con Auditech MCM Milano 14 aprile 2016 In pomeriggio terremo il seguente appuntamento: ' Ore 15.40 AULA SALA VISCONTI 1 terremo il workshop: «Diagnosi energetica PMI: da obbligo a opportunità con i bandi regionali.» 63 GRAZIE PER L''ATTENZIONE Per ulteriori informazioni tecniche o chiarimenti venite a trovarci allo stand n° 37 info@auditech.it 02.45486344


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186