verticale

Fireproofing su attuatori elettrici

Valvole e attuatori rappresentano i centri nevralgici dei sistemi e la loro affidabilità e disponibilità sono cruciali per la sicurezza degli addetti ai lavori, degli impianti e dell’ambiente. Grazie alle speciali tecnologie adottate, in caso di incendio, gli attuatori AUMA possono rimanere azionabili per 30 min con temperature fino a 1100°C garantendo all’operatore azioni di emergenza.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
mcT Petrolchimico Milano novembre 2015 workshop

Pubblicato
da Alessia De Giosa
mcT Petrolchimico Milano 2015Segui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Milano, 25 novembre 2015 Gli atti dei convegni e più di 4.000 contenuti su www.verticale.net FIREPROOFING Nicola Spreafico
Key Account Manager
e-mail: nspreafico@auma.it INDEX 2 ' L''attuatore ' Il fuoco da idrocarburi ' Perdite da incendio ' Normative ' Differenti tipi di protezioni ' K-Mass® ' Le origini
' Funzionamento
' Costruzione
' Dopo l''incendio ' Performances
' K-Mass - vantaggi
' Comparazioni 3 ATTUATORE ' In impianti e processi con sostanze potenzialmente infiammabili un incendio potrebbe causare danni a
persone, ambiente e strutture ' In caso di incendio occorre fermare l''apporto di sostanze infiammabili immediatamente ad esempio
chiudendo una valvola. ' In caso di incendio (alte temperature e pressioni) alcuni attuatori garantire massima affidabili. Per questo
devono poter resistere al fuoco (es. per 30min a 1100 °C come da UL17009) 4 FUOCO DA IDROCARBURI Pipeline fire Offshore fire Tank fire 5 EFFETTI SULLE STRUTTURE' 6 Incendio nell''impianto di Buncefield ' Operatori (risarcimenti) 801M ' ' Aviazione 314M ' ' Sanzioni governative 19M ' ' Emergenza 9M ' ' Impatto ambientale 2,5M ' TOTALE 1245,5M ' Il governo ha stimato che investendo il 2,57% delle perdite legate a questo incidente sarebbe possibile proteggere l''intero Regno Unito. PERDITE DA INCENDIO 7 Source: Buncefield UK GOV report TIPI DI INCENDIO 8 L''UL1709 risulta il fire test più
impegnativo con il rapido aumento di
temperatura ed uno dei più alti flussi di
calore. Per questo motivo l''UL1709 è il
riferimento dalle normative
dell''industria petrolchimica. TEST UL1709 9 ' L''UL1709 è stato introdotto dall''industria petrolchimica come standard de-facto per
apparecchiature critiche di sicurezza. ' UL1709 impone il raggiungimento della temperatura di 1093 °C in cinque minuti per poi mantenere la temperature per tutta la durata del test. ' Fondamentalmente in questo periodo l'apparecchiatura deve mantenere l'integrità
strutturale e l''operabilità per il periodo di tempo specificato '' solitamente 30 minuti TIPI DI PROTEZIONI DA FUOCO ' Esistono fondamentalmente 4 tipi di protezioni dal fuoco: ' Copertine flessibili ' Fire box ' Gusci intumescenti ' Verniciature intumescenti 10 TIPI DI PROTEZIONI DA FUOCO: COPERTINE FLESSIBILI 11 Caratteristiche:
Prevengono il raggiungimento di alte temperature isolando l''attuatore dall''esterno. Le copertine sono solitamente realizzate con diversi strati di fibra ceramica con fogli di
alluminio fra uno strato e l''altro. Le copertine sono realizzate su misura e fanno da involucro all''attuatore.

Costruzione:
Copertine flessibili sono installate sull''attuatore on-site. Queste copertine sono fissate con velcro e bande in acciaio.
TIPI DI PROTEZIONI DA FUOCO: FIRE BOX 12 Caratteristiche:
I box rigidi sfruttano l''isolamento garantito dalle pareti e dal gap di aria per impedire il passaggio di calore dal fuoco all''attuatore. Sono solitamente realizzati con strutture in acciaio inossidabile rivestite in fibra ceramica.

Costruzione:
Il box è composto da diversi pannelli . Ogni pannello è assicurato all''altro con morsetti di chiusura o saldato direttamente on-site.
TIPI DI PROTEZIONI DA FUOCO: GUSCI INTUMESCENTI ''FR' 13 Caratteristiche:
I gusci intumescenti sfruttano l''isolamento garantito da un particolare materiale intumescente che analizzeremo più avanti. Le varie parti del guscio, a contatto con il fuoco, si espandono formando un unico
blocco intumescente che protegge l''attuatore.
Costruzione:
L'''FR coating' è composto da diverse parti. Le varie parti che compongono il guscio sono avvitate una
all''altra direttamente on-site.
K-MASS® ' Verniciatura intumescente 14 K-MASS®: LE ORIGINI 15 ' K-Mass è prodotto da Thermal Design proprietaria del brevetto ideato dalla Nasa per proteggere la capsula dell''Apollo dal calore durante il rientro in atmosfera. ' Il K-Mass è oggi alla terza versione e la ricerca permette continuamente di innovare la composizione chimica al fine di migliorare le sue performace K-MASS®: FUNZIONAMENTO 16 Inizio dell''incendio ' K-Mass® inizia a reagire a 85,6°C. ' La reazione chimica comporta l''espandersi della verniciatura.
Evaporazioni superficiali permettono
un effetto di raffreddamento ' La superficie esterna inizia a carbonizzare Durante l''incendio ' La superficie carbonizzata
sprofonda riflettendo l''80-90% del
calore.
' L''intumescenza aumenta facendo
espandere ulteriormente la
verniciatura formando una barriera
che contemporaneamente isola e
raffredda Lungo tempo di esposizione
' Il calore a 1093 °C penetra I primi strati della verniciatura facendo
reagire gli strati sottostanti di K-
Mass®
' Gli strati iniziano via via a reagire.
' Gli strati reagiscono fino
all''estinzione dell''incendio o fino
alla totale consumazione della
vernice intumescente Source: Thermal Design K-MASS®: COSTRUZIONE 17 Pezzo grezzo Preparazione superficiale Tutti I pezzi vengono sabbiati
e quindi un primer viene
applicato per la pefetta
adesione del la vernice
intumescente Modellatura I pezzi vengono montati dentro
stampi che permettono uno
stato di verniciatura di minimo
di 12,7-19mm. Il K-Mass viene
quindi iniettato in pressione
all''interno del o stampo
Sabbiature Ogni pezzo viene rifinito a
mano e montato
. K-MASS®: COSTRUZIONE 18 ' K-Mass è verniciato su ogni singolo pezzo che viene disassemblato dall''attuatore ' Una volta che tutte le parti vendono verniciate l''attuatore viene riassemblato completamente K-MASS®: DOPO L''INCENDIO 19 Test UL1709 Local command board Logic board K-MASS®: PERFORMACES 20 ' Impossibile da rimuovere ' Nessun supporto richiesto in impianto, nessun costo nascosto ' Facilità di accesso al dispositivo senza l''utilizzo di strumenti speciali ' Eventuali fuoriuscite di gas (dallo stelo valvola ad esempio) non
vengono contenute ed il materiale risulta chimicamente stabile ' Resiste agli scoppi ' Resiste per tutta la vita utile dell''attuatore ' Non agisce prima della comparsa delle fiamme e non si comporta
quandi da isolante non impattando sul sizing del motore ' Non impatta sul percorso fiamma per attuatori explosionproof in
conformittà alla EN60079-14:2008 K-MASS®: COMPARAZIONI 21 Safety Features su protezioni antifuoco passive Safety feature Bag or blanket Box enclosure FR Coating K-Mass® UL 1709 ' ' ' ' ISO 834 ' ' ' ' BS 476 pt 20 ' ' ' ' ASTM E1529 ' ' ' ' Jet fire ISO 22899 Part 1. ' ' ' ' Operational testing (done with the item working inside) ' ' ' ' Accessible local controls ' ' Compliance with EN 60079-14:2008 (ATEX) ' Prevents storage of gases or liquid ' Prevents build-up of the heat in equipment ' Easy maintenance ' ' AUMA Italiana S.r.l. e-mail: info@auma.it - Sito internet: www.auma.com


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186