verticale

Qualità e sostenibilità del biometano: il ruolo della normazione tecnica.

- Decreto Ministeriale 23 gennaio 2012 - Sistema nazionale di certificazione per biocarburanti e bioliquidi
- UNI TS 11567 - Il calcolo delle emissioni
- Stato dell'arte sul biometano
- Attività normativa nazionale
- Norme tecniche biocarburanti

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
mcTER Biometano-Biogas-Biomasse giugno 2019 Biogas, Biometano, BioGNL: Upgrading, nuovi incentivi e sostenibilità

Pubblicato
da Atti di convegno Atti di convegno
mcTER Biometano-Biogas-Biomasse 2019Segui aziendaSegui




Estratto del testo
Gli atti dei convegni e più di 10.000 contenuti su www.verticale.net Bio-Gas - Biometano Termotecnica Industriale Pompe di Calore Biogas, Biometano, BioGNL: Upgrading, nuovi incentivi e sostenibilità San Donato Milanese - 27 giugno 2019 Qualità e sostenibilità del biometano: il ruolo della normazione tecnica Antonio Panvini Comitato Termotecnico Italiano (CTI) 2 COME LAVORA IL CTI Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it Le norme tecniche rispondono all''esigenza del mercato o di uno specifico stakeholder Soci CTI ATTIVIT' NORMATIVA Enti di normazione UNI pubblica le norme nazionali e internazionali.
Per poter influire sul a normazione internazionale, viene portato l''interesse nazionale nelle norme CEN e ISO. ATTIVIT' CONSULTIVA Ministeri e PA
Supporto tecnico ed elaborazione pareri e proposte su documenti legislativi in itinere o pubblicati (decreti legislativi, direttive, FAQ). ATTIVIT' DI RICERCA Comunità Europea e PA
Progetti in ambito internazionale e nazionale cofinanziati dal a CE (Horizon 2020, Life, Ricerca di Sistema, ecc.). Contesto legislativo 3 Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it ' Direttiva 2009/28/CE - Fonti rinnovabili (RED I) ' Decreto legislativo 28/2011 '' Recepimento RED I ' Direttiva 2009/30/CE - Specifiche relative a benzina, combustibile diesel e gasolio nonché introduzione di un meccanismo inteso a controllare e ridurre le emissioni di gas a effetto serra (FQD) ' Decreto legislativo 55/2011 '' Recepimento FQD ' Decreto ministeriale 23 gennaio 2012 - Certificazione nazionale della sostenibilità dei biocarburanti e dei bioliquidi (di prossima revisione) ' Decreto ministeriale 2 marzo 2018 '' Biometano ' Direttiva UE 2018/2001 '' RED II (Da recepire) 4 Decreto Ministeriale 23 gennaio 2012 - Sistema nazionale di certificazione per biocarburanti e bioliquidi I SOGGETTI COINVOLTI ' MATTM ' MISE ' MIPAF ' GSE ' ACCREDIA e gli altri Organismi Nazionali di ACCREDITAMENTO ' Organismi di Certificazione accreditati ' Operatori economici ' CIG: specifiche per immissione in rete ' CTI: linee guida per gli operatori Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it Comitato
Tecnico
Consultivo
Biocarburanti
Norme e
Specifiche
Tecniche
Decreto Ministeriale 2 marzo 2018 5 ''Promozione del ''uso del biometano e di altri biocarburanti avanzati nel settore dei trasporti' Art. 3 ''Qualità e sostenibilità del biometano', Comma 6 6. Il biometano comunque immesso nei trasporti ai sensi del presente decreto, deve rispettare quanto previsto dal DM 23/1/2012 e s.m.i., secondo le linee guida definite dal CTI per la qualificazione degli operatori economici del a filiera di produzione del biometano ai fini del a tracciabilità e del bilancio di massa di cui alla UNI/TS 11567 e sue modifiche o integrazioni. Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it 6 INTRODUZIONE AL TEMA SOSTENIBILITA'' «Soddisfare i bisogni del e attuali generazioni senza compromettere la possibilità per quel e future di soddisfare i propri» Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it SOSTENIBILITA'' AMBIENTALE secondo la RED (Direttiva 2009/28) 7 Emissioni di GHG relative all''intero ciclo di vita inferiori a quelle dell''alternativa fossile di una percentuale differenziata in funzione delle filiere. L''assenza di sfruttamento di terreni ad elevato contenuto di carbonio (Foreste, torbiere, ecc.) Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it 2 CRITERI Decreto Ministeriale 23 gennaio 2012 - Sistema nazionale di certificazione per biocarburanti e bioliquidi 8 L''APPROCCIO Un biocarburante/bioliquido si considera ''conteggiabile', sia per la comunicazione relativa alle emissioni di gas serra (CO2), sia per la comunicazione sul rispetto degli obblighi di immissione in consumo, esclusivamente se sostenibile, vale a dire se accompagnato da un certificato di sostenibilità rilasciato dal ''ultimo operatore economico del a catena di consegna. Catena di consegna/custodia: metodologia che consente di collegare le informazioni contenute nel e dichiarazioni di sostenibilità relative alle materie prime o al prodotto intermedio con le asserzioni contenute nel certificato di sostenibilità associato al prodotto finale Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it 9 Decreto Ministeriale 23 gennaio 2012 - Sistema nazionale di certificazione per biocarburanti e bioliquidi LE VERIFICHE IN AZIENDA (da parte degli OdC) Verifica iniziale che comporta rilascio di certificato di conformità del ''azienda valido 5 anni salvo verifiche periodiche; 1^ Verifica di sorveglianza (entro 6 mesi dal certificato aziendale o entro 90 gg dalla prima dichiarazione/certificato di sostenibilità) su un campione di informazioni contenute nel e dichiarazioni di conformità/certificato di sostenibilità. Verifiche di sorveglianza successive (annuali) Verifica di rinnovo del a certificazione (dopo 5 anni) Verifica di gruppo per più operatori economici aggregati Verifiche supplementari Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it 10 RT 31 di ACCREDIA - Prescrizioni per l''accreditamento degli Organismi che rilasciano certificati di conformità a fronte del Sistema Nazionale di Certificazione della sostenibilità dei biocarburanti e dei bioliquidi Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it Verifica documentazione dell''operatore (influenza il costo del a certificazione) Rischio Trascurabile Moderato Elevato Valori Base 2% 5% 8% 1^ Sorv. + 10% 2,2% = 2% 5,5% = 6% 8,8% = 9% Fattori di correzione Per gestione aziendale ISO 9001 Contenziosi Non Conformità CCtot = (1+ ' CCi) - 0,3 + 0,1 + 0,2 Viene campionata la documentazione relativa al a seguente percentuale minima di prodotto valorizzato La % raddoppia nel caso di biometano che gode di maggiorazioni (avanzato o double-counting). Esempio: 5% (Rischio Moderato) x 2 (Avanzato) x 0,7 (ISO 9001) = 7% 11 Decreto Ministeriale 23 gennaio 2012 - Sistema nazionale di certificazione per biocarburanti e bioliquidi DICHIARAZIONE DI SOSTENIBILITA'' (tra due operatori) Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it ' Caratteristiche di ogni partita ' Destinatario (Operatore successivo) ' Natura (Colture I e II) '' Per la coltivazione ' Quantità di prodotto ' Emissioni GHG (gCO2/t o gCO2/sm3) associate ' Eventuali emissioni disaggregate ' Rispetto criteri di sostenibilità (terreni) ' Descrizione del processo (Digestato c/a, combustione Off-Gas, ecc.) ' Matrici in ingresso (Colture dedicate, sottoprodotti, fanghi, effluenti zoot., Forsu CERTIFICATO DI SOSTENIBILITA'' (Operatore finale)
' Caratteristiche di ogni partita ' Emissioni cumulative (Standard o Calcolate) 12 Decreto Ministeriale 23 gennaio 2012 - Sistema nazionale di certificazione per biocarburanti e bioliquidi LA CERTIFICAZIONE DI GRUPPO Semplifica la fase di certificazione ' GRUPPO: Entità giuridica autonoma o basata su contratti con spremitore ' Coordinatore del gruppo: DIGESTORE ' Certificato di conformità del gruppo (non del a singola azienda) ' Regole e procedure di gruppo (Ogni componente deve essere conforme allo schema) ' Obbligo di rilascio del a Dichiarazione di sostenibilità tra operatori ' Non può essere parte del gruppo l''impianto di produzione di biometano ' La documentazione da produrre è definita nel a UNI/TS 11567 Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it 13 UNI TS 11567 '' Il biometano è sostenibile' Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it 14 UNI TS 11567 '' Il biometano è sostenibile' Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it E'' sostenibile il biometano che consente un risparmio di GHG (CO2eq/MJ) superiore o uguale alle soglie indicate dalla RED Art. 29 '' Criteri di sostenibilità Comma 10.
['] Riduzione di emissioni rispetto al FFC
a) 50 % - Impianti in funzione al 5 ottobre 2015 o prima di tale data; b) 60 % - Impianti in funzione dal 6 ottobre 2015 al 31 dicembre 2020;
c) 65 % - Impianti in funzione dal 10 gennaio 2021; d) 70 % - Per l'energia elettrica, il riscaldamento e il raffrescamento da combustibili da biomassa usati negli impianti in funzione dal 10 gennaio 2021 al
31 dicembre 2025 e all'80 % per gli impianti in funzione dal 10 gennaio 2026. Un impianto è considerato in funzione quando sono state avviate la produzione fisica dei biocarburanti, dei biogas consumati nel settore del trasporto e dei
bioliquidi e la produzione fisica del riscaldamento e del raffrescamento e
del 'energia elettrica da combustibili da biomassa. 15 UNI TS 11567 '' Il calcolo delle emissioni '' Da RED I e EC JRC 2017 EBIO = Eec + El + Ep + Etd + Eu - Eee - Esca - Eccs - Eccr dove: - EBIO è il totale delle emissioni derivanti dall'uso dei biocarburanti e bioliquidi come combustibile; - Eec sono le emissioni provenienti dalla produzione di materia prima coltivata; - El sono le emissioni annualizzate risultanti da modifiche degli stock di carbonio a seguito del cambiamento della destinazione dei terreni; - Ep sono le emissioni derivanti dalla lavorazione, che può comprendere una fase o più fasi di lavorazione; - Etd sono le emissioni derivanti dal trasporto lungo tutta la filiera fino alla distribuzione, - Eu sono le emissioni derivanti dal biocarburanti e bioliquidi al momento dell'uso come combustibile; - Esca sono le riduzioni delle emissioni grazie all'accumulo di carbonio nel suolo mediante una migliore gestione agricola; - Eccs sono le riduzioni delle emissioni grazie alla cattura e allo stoccaggio geologico del carbonio; - Eccr sono le riduzioni delle emissioni grazie alla cattura e alla sostituzione del carbonio; - Eee sono le riduzioni di emissioni grazie all'elettricità eccedentaria prodotta dalla cogenerazione. EBIO = Eec + El + Ep + Etd + Eu - Eee - Esca - Eccs - Eccr Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it 16 UNI TS 11567 '' I Valori di Emissione '' Il FFC Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it Fossil Fuel Comparator RED I (Attuale)
Allegato V punto 19: 'Per quanto riguarda i biocarburanti, ai fini del calcolo di cui al punto 4, il valore del
carburante fossile di riferimento, EF, è pari al ''ultimo valore disponibile per le emissioni medie reali del a parte fossile del a benzina e del gasolio consumati nel a Comunità, e
indicate nella relazione pubblicata ai sensi della direttiva 98/70/CE. Se tali dati non sono
disponibili, il valore utilizzato è 83,8 gCO2eq/MJ' [Fonte UNI/TS 11567 rev] RED II
Allegato V Le riduzioni del e emissioni di gas ad effetto serra relative al biometano si riferiscono solo
al biometano compresso rispetto al carburante fossile per trasporti di riferimento pari a 94 gCO2eq/MJ 17 UNI TS 11567 '' I Valori di Emissione '' Reflui zootecnici Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it RED I (ATTUALE) RED II 18 UNI TS 11567 '' I Valori di Emissione '' Colture agricole Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it *Valori Standard aumentati del 40% rispetto ai valori reali RED II UNI/TS 11567 19 UNI TS 11567 '' I Valori di Emissione - Residui e Sottoprodotti Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it Residui a basso contenuto di umidità ( U <= 30%)
Residui a medio contenuto di umidità ( 30% < U <= 80%)
Residui ad alto contenuto di umidità ( U > 80%) Approccio UNI/TS 11567 Gli OdC devono verificare anche la sussistenza dei requisiti dei Sottoprodotti 20 UNI TS 11567 '' I Valori di Emissione - FORSU Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it RED I (ATTUALE) RED II 21 UNI TS 11567 '' I Valori di Emissione '' Fanghi Acque Reflue Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it Filiera da depurazione acque reflue urbane (Trasporto fanghi 20 km) Valori standard Emissione Risparmio ec ep etd Totale standard Colt. Lav. Upgrad. Trasp. Compr. standard (%) Fanghi (U = 97%) Dig.A Senza combustione off-gas 0 12,3 27,3 0 3,3 42,9 49% Upgrading a basse perdite (<1% perdite
metano) senza combustione off-gas 0 12,0 12,3 0 3,3 27,6 67% Upgrading avanzato (<0.2% perdite metano)
senza combustione off-gas 0 11,9 7,7 0 3,3 22,9 73% Con combustione off-gas 0 12,3 6,3 0 3,3 21,9 74% Dig.C Senza combustione off-gas 0 5,8 27,3 0 3,3 36,4 57% Upgrading a basse perdite (<1% perdite
metano) senza combustione off-gas 0 5,6 12,3 0 3,3 21,3 75% Upgrading avanzato (<0.2% perdite metano) senza combustione off-gas 0 5,6 7,7 0 3,3 16,6 80% Con combustione off-gas 0 5,8 6,3 0 3,3 15,4 82% DOVE CI TROVATE 22 Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it ormazione F venti E 23 Vuoi dire la tua sul e regole del gioco' cti@cti2000.it www.cti2000.it Vuoi essere più competitivo sul mercato' Contatta il CTI su oppure scrivi a A disposizione per approfondimenti, nel frattempo'. Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente '' www.cti2000.it GRAZIE PER L''ATTENZIONE Gli atti dei convegni e più di 10.000 contenuti su www.verticale.net Bio-Gas - Biometano Termotecnica Industriale Pompe di Calore Qualità e sostenibilità del biometano: il ruolo della normazione tecnica Cristiano Fiameni - Direttore Tecnico CIG CIG - Comitato Italiano Gas Ente Federato all''UNI IL SISTEMA UNI ' 1953 dicembre: viene costituito il Comitato Italiano Gas (CIG) con la finalità di migliorare la sicurezza e l''efficienza nell''uso dei gas combustibili ' 1960 Il CIG entra a far parte dell''UNI (Ente nazionale italiano di unificazione) come Ente federato, diventando così l''organo ufficiale italiano per
l''unificazione normativa nel settore dei gas combustibili. ' Partecipa, su delega dell''UNI, ai lavori di sua competenza che si svolgono presso gli Enti normativi europeo (CEN) e internazionale (ISO), nell''ambito
dei quali l''UNI rappresenta l''Italia; segnala all''UNI i nominativi degli esperti e
dei soggetti delegati per le varie commissioni e per i gruppi di lavoro dei
suddetti Enti; riferisce all''UNI sull''andamento dei lavori; esprime il proprio
parere sui progetti di norma e su altri quesiti sottoposti all''UNI dagli Enti
internazionali CEN e ISO'.. ' Mantiene il collegamento con l''Autorità per l''Energia Elettrica ed il Gas e il sistema idrico. CHI SIAMO Stato dell''arte sul biometano Norme CEN Norme UNI Dispositivi di legge e regolazione BioCH4 in rete BioCH4 carburante GN I provvedimenti sono
suddivisi in La normativa definisce le
caratteristiche Attività normativa nazionale Definire norma nazionale per le immissioni in rete 2014 Luglio, 2014 pubblicazione UNI/TR 11537 2015 Delibera 46/15 Autorità Mandato di aggiornare l''UNI/TR 11537 per qualità gas e odorizzazione 2016, Marzo, chiusura lavori Aprile, avvio procedure di consultazione
UNI/TR 11537 Settembre 2016 pubblicazione UNI/TR 11537 Febbraio, inizio aggiornamento UNI/TR 11537 Mirror del CEN/TC 408 Analisi panorama nazionale Fino al 2013 Supporto alla delegazione nazionale al CEN 2017/2019 Avvio lavori analisi del rischio e revisione UNI/TR 11537 Luglio 2018 UNI/TR 11522, Maggio 2019 UNI/TS 11537 Norme tecniche sostenibilità UNI/TS 11567 Linee guida per la qualificazione degli
operatori economici (organizzazioni) della filiera di
produzione del biometano ai fini della tracciabilità e del
bilancio di massa (CTI) Norme tecniche qualità e immissione in rete EN 16723-1:2016 ''Natural gas and biomethane for
use in transport and biomethane for injection in
the natural gas network Part 1: Specifications for
biomethane for injection in the natural gas network' (sotto M/475)
(disponibilità UNI EN 16723-1 da fine 2016) EN 16726:2015 Gas infrastructure - Quality of gas -
Group H (sotto M/400)
(disponibilità UNI EN 16726 da maggio 2016) UNI/TS 11537: 2019 Immissione di biometano
nelle reti di trasporto e distribuzione del gas
naturale UNI/TR 11677:2017
Biometano per uso diretto in autotrazione EN 16723-2:2017
Natural gas and biomethane for use in transport and
biomethane for injection in the natural gas network
Part 2: Automotive fuel specifications (sotto M/475)
(disponibilità UNI EN 16723-2 da dicembre 2017 '' con
appendice nazionale) Norme tecniche biocarburanti CEN Technical Committees involved CEN/TC 301 Road vehicles CEN/TC 282 Installation and equipment for LNG CEN/TC 326 Natural Gas Vehicles - Fuelling and Operation E il bioGNL' E il bioGNL' ISO Technical Committees involved ISO/TC 28 Petroleum and related products, fuels and lubricants from natural or synthetic sources ISO/TC 8 Ships and marine technology ISO/TC 193 Natural Gas ISO/TC 252 Natural Gas Vehicles - Fuelling and Operation ISO/TC 67/SC 9 Installation and equipment for LNG ISO/TC 22/SC 41Road vehicles - Specific aspects for gaseous fuels ISO/TC 220 Cryogenic vessels GRAZIE PER L''ATTENZIONE Seguiteci anche su: www.cig.it & www.forumcig.it Twitter @CIGnorme Facebook @CIG.ComitatoitalianoGas E sulla rivista CIG Magazine http://www.cig.it/cigmagazine/


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186