verticale

Prestazioni energetiche degli edifici residenziali esistenti e criteri di riqualificazione

Prestazioni energetiche degli edifici residenziali esistenti e criteri di riqualificazione nel rispetto dei requisiti di benessere e sostenibilità ambientale. Le abitazioni costruite dopo la seconda guerra mondiale rappresentano il 68% del totale parco edilizio residenziale costruito fino al 2001. Buona parte di queste è stata progettata senza alcuna attenzione al contenimento dei consumi energetici.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
La Termotecnica Maggio 2011

Pubblicato
da Alessio Rampini
La TermotecnicaSegui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Le abitazioni costruite dopo la seconda guerra mondiale
rappresentano il 68% del totale parco edilizio residenziale
costruito fino al 2001. Buona parte di queste è stata proget-
tata senza alcuna attenzione al contenimento dei consumi
energetici. Circa la metà delle abitazioni esistenti non ha
subito nel tempo nessun tipo di intervento (impianti/involu-
cro edilizio) e ciò non si riferisce esclusivamente agli edifici
più recenti ma al complesso delle costruzioni esistenti.
La portata degli interventi realizzabili nel campo dell''edili-
zia residenziale esistente può quindi raggiungere risultati
importanti per una decisiva riduzione dei consumi com-
plessivi, secondo gli obiettivi già prefissati dal Protocollo
di Kyoto, e della Direttiva Europea 2006/32/CE (obiettivi
al 2020). Si presentano alcuni risultati della ricerca in
sviluppo in 5 Università italiane (Pavia, Trento, Udine,
Firenze, Cosenza).
La ricerca parte dall''acquisizione di dati reali (consumi
energetici, caratteristiche architettoniche e tecniche) delle
costruzioni esistenti, per valutarne lo stato di fatto e vuole
giungere alla sistematizzazione e ottimizzazione degli
interventi sotto il profilo costi/benefici, con la realizza-
zione di linee guida per il progettista sugli interventi di
riqualificazione energetica, basati su valutazioni in regime
semistazionario e dinamico e analisi a garanzia della
consistenza dei risultati. Lo studio prevede l''analisi detta-
gliata dell''importanza che i diversi attori (pareti opache e
trasparenti, impianti, utilizzo di fonti rinnovabili) rivestono
nella riqualificazione energetica dell''esistente e nella valu-
tazione della sostenibilità energetica e ambientale.
Entro la fine del 2012 alla conclusione della ricerca i risul- tati verranno riordinati sotto forma di linee-guida, in modo
da essere da supporto sia alle Amministrazioni pubbliche,
che, sulla base delle maggiori criticità evidenziate e delle
ricadute in termini costi-benefici, potrebbero promuovere
iniziative di supporto alle attività di riduzione dei consumi
energetici, sia al processo di certificazione e diagnosi
energetica degli edifici esistenti ed all''applicazione dei
protocolli di sostenibilità energetica e ambientale.
La raccolta di soluzioni tecniche più efficienti verrà pre-
sentata sotto forma di un compendio strutturato in modo
da costituire una base di conoscenza utile per le azioni
di ristrutturazione su grandi complessi residenziali o sul
singolo edificio.
Nel complesso le relazioni presentate nell''incontro che si è
svolto il 1 aprile presso la Facoltà di Ingegneria dell''Uni-
versità degli Studi di Pavia sono state sviluppate nell''ambito
delle seguenti tematiche: -Involucro opaco: soluzioni e tecniche di intervento per l''incremento delle prestazioni energetiche e per la soste-
nibilità ambientale; -Involucro trasparente: prestazioni termiche, acustiche, illuminotecniche e sistemi di protezione dalla radiazione
solare dei componenti d''involucro trasparenti; -Impianti: consumi di energia per il riscaldamento e strate- gie di intervento per la riqualificazione energetica; -Sistemi solari nella riqualificazione energetica;
-La simulazione dinamica come strumento per la valuta- zione dello stato di fatto e l''ottimizzazione dell''intervento; -Analisi della situazione attuale attraverso la rilevazione dei consumi per il riscaldamento. Tecnica Prof. Anna Magrini, Dipartimento di Ingegneria Idraulica e Ambientale, Università degli Studi di Pavia. Energia & Edilizia 53 la TermoTecnica maggio 2011 di Anna Magrini Prestazioni energetiche degli edifici residenziali esistenti e criteri di riqualificazione nel rispetto dei requisiti di benessere e sostenibilità ambientale Nel presente numero della rivista e in quello successivo vengono riportati gli interventi
presentati all''incontro sul tema ''Prestazioni energetiche degli edifici residenziali esi-
stenti e criteri di riqualificazione nel rispetto dei requisiti di benessere e sostenibilità
ambientale' che si è svolto venerdì 1 aprile 2011 presso la Facoltà di Ingegneria
dell''Università degli Studi di Pavia.


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186