Verticale
Verticale

Manutenzione dell'olio nell'industria chimica e farmaceutica

Sommario

Argomenti trattati:
- La manutenzione dell'olio nell'industria chimica e farmaceutica come approccio alla green economy e al rincaro delle materie prime;
- Perché filtrare e mantenere il fluido di processo;
- Le regole per la manutenzione dell'olio;
- Caso applicativo: turbine a gas - impianto filtrante VRU;
- Caso applicativo: compressore - impianto filtrante VRU;
- Caso applicativo: turbine a vapore - impianto filtrante separatore PTU;
- Caso applicativo: impianti diatermici - impianto filtrante HTU.

La manutenzione dell'olio nell'industria chimica e farmaceutica come approccio alla green economy e al rincaro delle materie prime

- Meno spreco di risorse ed energia;
- Meno trasporti;
- Meno ricambi e risorse (es. Fluido nuovo);
- Meno olio esausto.
La manutenzione dell' olio prolungano la durata del fluido e dei componenti del sistema.

Il sinonimo per Manutenzione degli oli
Mantenere in modo proattivo

Perché filtrare e mantenere il fluido
Origine dei guasti meccanici
- Degrado temporale (15%);
- Degrado superficiale (70%):
. Usura chimica Corrosione (20%) (contaminazione liquida);
. Usura Meccanica (50%) (contaminazione solida).
- Incidente (15%).

Le regole per la manutenzione dell'olio
Contaminazione
Questi fattori con modalità sinergica contribuiscono al degrado dell'olio e alla conseguente formazione di resine e morchie.
La miglior regola per un olio è mantenerlo: pulito, asciutto e alla temperature di progetto.

Manutenzione e contaminanti dell'olio
- Particelle;
Acqua;
- Lacche/Varnish;
- Acidi.
e....un' unica soluzione completa
Impianti filtranti CJC

Caso applicativo: turbine a gas - impianto filtrante VRU e turbine a vapore - impianto filtrante PTU

Caso applicativo: turbine a gas - impianto filtrante VRU

Evitare i problemi legati soprattutto alla contaminazione da varnish:
- Aumento sforzo azionamento valvole: funzionamento saltellante della turbina;
- Intasamento filtri e dei passaggi di lubrificazione: diminuzione portata olio;
- Effetto "cartavetrata": incremento dell'usura da abrasione;
- Diminuzione dell'efficacia degli scambiatori di calore: aumento temperature di esercizio e usura;
- Lacche sulle piste cuscinetti: aumento temperature di esercizio e usura.

Riduzione disponibilità della turbina, saltellamenti, frequenti cambi di oli, aumenti dei costi di manutenzione.

Misura delle Varnish - MPC TEST: Membrane Patch Colorimetric (ASTM D7843)

- 0-10 normale: invecchiamento comune dell'olio;
- 11-25 monitorare: il valore limite viene presto raggiunto;
- 26-30 critico necessità di intervento: moltissime impurità morbide e depositi iniziali;
- 31-45 critico necessità di intervento: una percentuale estremamente alta di impurità morbide, formazione di depositi;
- 46-50 critico necessità di intervento: formazione di depositi e generazione di nuove particelle per effetto lucidante;
- 51-55 critico necessità di intervento: formazione di depositi nei cuscinetti, valvole e serbatoi ecc molto avanzata;
- 56-60 critico necessità di intervento: depositi nell'intero sistema.

Principio di funzionamento VRU
Mediante il raffreddamento dell'olio I prodotti di ossidazione si separano più facilmente dall'olio.
Cartucce filtranti CJC in cellulose con fibre polari nei confronti dei prodotti di ossidazione.

Caso applicativo: turbine a vapore - impianto filtrante PTU

Evitare i problemi legati soprattutto alla contaminazione da acqua:
- Corrosione dei metalli: accelerazione dell'usura per fatica;
- Degrado del fluido: precipatazione degli additivi, riduzione vita oli;
- Riduzione capacità lubrificante: fenomeni di usura superficiale.

Principio di funzionamento PTU
La separazione dell'acqua ha inizio nella cartuccia filtrante e si completa nell'elemento coalescente con successivo scarico automatico.
Contemporaneamente la cartuccia filtrante si occupa della filtrazione fine del particolato solido.

Conclusioni

Caso applicativo: impianti diatermici - impianto filtrante HTU

Evitare i problemi legati soprattutto alla contaminazione da prodotti di degrado:
- Depositi sulle tubazioni: riduzione scambio termico;
- Scambiatori di calore intasati: difficile regolazione e mantenimento delle temperature;
- Formazione dei prodotti di degrado: catalizzatori per invecchiamento precoce del fluido.

Principio di funzionamento HTO
L'olio diatermico viene raffreddato ad una temperature non superiore a 150°C per permettere alle cartucce filtranti di bloccare i prodotti di degrado dell'olio.

Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
Fonte: MCMA Pharma & Chemical Web Edition febbraio 2022 Pharma & Chemical: PNRR, transizione digitale ed efficienza trainano la ripresa - Pharma & Chemical 4.0 / Asset Management, progettazione-esercizio-manutenzione nella transizione industriale
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Settori: , , ,


Parole chiave: , , , , , , ,
© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186