verticale

Le politiche di ENEA sull'efficienza energetica

Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima (PNEC) Efficienza Energetica - ripartizione per settore economico.
Obiettivi relativi all'art. 7 al 2030 (Mtep di energia finale)
Evoluzione dell'intensità energetica al 2040 in Italia. Sintesi dei risparmi energetici conseguiti. Ecobonus: fattore chiave. Costo-efficacia dei meccanismi di incentivazione

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
mcTER Roma maggio 2019 Il ruolo della cogenerazione per la competitività e l'efficienza delle imprese - Sessione 2

Pubblicato
da Atti di convegno Atti di convegno
mcTER Roma 2019Segui aziendaSegui




Settori: 


Estratto del testo
Gli atti dei convegni e più di 10.000 contenuti su www.verticale.net Pompe di Calore Termotecnica Industriale Pompe di Calore Roma, 9 maggio 2019 Efficienza energetica: a che punto siamo Roma, 9 Maggio 2019 Ilaria Bertini, Direttore Dipartimento Efficienza Energetica, ENEA Piano Nazionale Integrato per l''Energia e il Clima (PNEC)
Principali obiettivi su energia e clima dell''UE e dell''Italia al 2020 e al 2030
2 Fonte: Ministero del o Sviluppo Economico, 2018 Piano Nazionale Integrato per l''Energia e il Clima (PNEC)
Efficienza Energetica '' ripartizione per settore economico
3 Ai fini del rispetto del ''obbligo, si intende promuovere una riduzione di consumi di
energia finale da politiche attive pari a circa 9,3 Mtep/anno al 2030, da conseguire
prevalentemente nei settori non ETS. Ripartizione per settore economico dei risparmi oggetto del ''obiettivo 2030 (Mtep) Fonte: Ministero del o Sviluppo Economico, 2018 Obiettivi relativi all''art. 7 al 2030 (Mtep di energia finale) 4 Fonte: Ministero del o Sviluppo Economico, 2018 Evoluzione dell''intensità energetica al 2040 in Italia 5 Fonte: Ministero del o Sviluppo Economico, 2018 Sintesi dei risparmi energetici conseguiti 6 7 2014-2017 1.5 Ml di interventi (420.000 solo 2017)
' 50% serramenti ' 20% la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale Ecobonus: fattore chiave Trend è crescente dei risparmi conseguiti:
' 2017 0,112 Mtep/anno ' 2014-2017 0,4 Mtep/anno
' dal 2011 0,77 Mtep/anno
' dal 2007 1,31 Mtep/anno. Legge finanziaria 2018
Cessione del credito (al di fuori no-tax
area no a istituti di credito e intermediari
finanziari)
ENEA svilupperà un programma per i
control i a campione (documentali/in loco)
del e principali azioni implementate 8 ' Trasferimento del credito fiscale a tutti i contribuenti e tutte le azioni ammissibili: il credito d'imposta può essere trasferito a fornitori che
hanno realizzato opere o ad altri soggetti privati, con la possibilità di
un solo successivo trasferimento ad altre entità rispetto ai fornitori ,
purché siano collegati alle opere che implicavano la detrazione
fiscale
. ' Per i contribuenti al di fuori dell'area non fiscale, il credito non può essere trasferito a istituti di credito e intermediari finanziari. ' ENEA svilupperà un programma per i controlli documentali e in loco delle principali azioni implementate, condotto su base campionaria. Ecobonus: legge finanziaria 2018 9 Conto Termico Nel 2017 accelerazione, registrando per questo solo anno volumi di
richieste pari al 130% di tutte quelle pervenute nel periodo 2013-2016
Schema che incoraggia le PA a implementare azioni di miglioramento
dell'efficienza energetica negli edifici e negli impianti tecnici.
Da 141 richieste a 333 62 milioni di euro Adempimenti della DEE art.5 Obbligo di riqualificazione
energetica del 3% della superficie
degli immobili occupati dalla PA
Centrale
2014-2017 risultano realizzati, in
fase di realizzazione o
programmati interventi
' 190 immobili
' oltre 1.870.000 m2 10 q PREPAC q programmi POI-energia q interventi eseguiti dall''Agenzia del Demanio
nell''ambito del Sistema accentrato delle
manutenzioni
Fonte: Ministero Sviluppo Economico Programma per la riqualificazione energetica edifici del a PA Centrale Bilancio 2014-2020 di 355 milioni di euro, con convalida tecnica e
selezione dei progetti presentati dall'ENEA e dal GSE.
Classifica finale sulla base della possibilità di partenariato pubblico-
privato anche per l'attuazione dell'azione.
Year Submitted projects Selected projects Budget of selected projects (') 2014 30 22 10.769.620 2015 122 47 62.228.613 2016 89 32 60.207.917 2017 83 39 37.412.007 Total 324 140 170.618.157 Adempimenti della DEE art.5 Energy Performance Contracts (EPC) Le nuove linee guida EPC, rilasciate a marzo 2017 e aggiornate a ottobre 2017,
strumento per supportare e guidare la stesura dell'EPC
Novembre 2017, le linee guida aggiornate sono state sottoposte a
consultazione pubblica delle principali parti interessate.
Le nuove linee guida sono coerenti con la DEE e la legislazione più recente,
come il decreto legislativo italiano 50/2016 come modificato (nuovo codice dei
contratti pubblici) e il decreto ministeriale italiano 11 ottobre 2017 relativo ai
criteri ambientali minimi per l'assegnazione di progettazione e servizi di lavori.
Adempimenti della DEE art. 8 Le imprese grandi (63%) e ad alta intensità
energetica (37%) devono essere sottoposte a
audit energetici
A livello europeo è stato premiato come
"migliore pratica"
' Database delle imprese controllate (progettato e gestito dall'ENEA)
' Identificazione dei parametri di riferimento settoriali
' Definizione dei modelli di consumo
' Linee guida che forniscono una metodologia di clustering Costo-efficacia dei meccanismi di incentivazione 14 I meccanismi di efficienza energetica hanno un costo efficacia
migliore di quelli dedicati alle rinnovabili.
Il costo sostenuto dagli attori coinvolti per ogni kWh
risparmiato:
2,9 centesimi' CB
8,6 Ecobonus
32 fonti rinnovabili elettriche
La valutazione preliminare del saldo economico dei principali sistemi di incentivi tiene conto del a
quantità cumulativa nel tempo di: risparmi economici; accise; spese per investimenti in fatturato di
componenti / impianti efficienti; reddito fiscale e contributivo (IRES, IRPEF, contributi previdenziali, IVA,
ecc.) Barriere alla riqualificazione energetica degli edifici / 1 Source: ISINNOVA - ENEA Disponibilità economica Difficoltà di comprensione Perdita di interesse Concordo Non so Disaccordo Barriere alla riqualificazione energetica degli edifici/ 2 Source: ISINNOVA - ENEA Descrizione chiara dei lavori Coinvolgimento ESCO Presenza di mediatori Accordo Neutrale Disaccordo Fonte: ISINNOVA - ENEA Quindi cosa fare' One-Stop-Shop 17 Dati, informazioni, consigli e buone pratiche su: ' progetto di ristrutturazione energetica di alta qualità ' analisi e identificazione di potenziali risparmi
' implementazione dei progetti
' guida nella scelta delle aziende
' studio del relativo piano di finanziamento basato su concessioni, ipoteche e /o meccanismi di
incentivazione
' assistenza post-vendita
' prodotti assicurativi E ancora' Informazione, informazione, informazione 18 Alfabetizzazione e cultura
' Comunicazione ruolo fondamentale
' Dialogo con gli stakeholder e la catena del valore: stimola la creatività degli utenti e migliora le relazioni con gli altri attori del 'area Ruolo negativo di
' Asimmetria informativa e formazione inadeguata
' difficile accesso ai capitali per investimenti iniziali e rischi associati
' mancanza di dati e strumenti per il valutare il rischio del pay-back
' dimensioni ridotte dei progetti rispetto ai costi di transazione elevati 19 § CAMPAGNE INFORMATIVE MULTI-TARGET
(il mese del ''Efficienza Energetica, Forum PA,
Ecomondo, #Cinemainclasse A) § COMUNICAZIONE SUI MEDIA (trasmissioni
TV, Spot, premio giornalistico) § AZIONI PER LA P.A. (attività di formazione e
informazione per funzionari e decisori,
campagne di sensibilizzazione rivolte ai
dipendenti sul risparmio energetico nel luogo di
lavoro) § FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO
PROFESSIONALE
Per ENERGY MANAGERS e EGE § SUMMER SCHOOL IN EE
Scuola estiva destinata a giovani neolaureati e
laureandi. Obiettivo: Programma triennale di informazione e formazione finalizzato a promuovere e
facilitare l'uso efficiente dell'energia.
Programma triennale di informazione e formazione finalizzato a
promuovere e facilitare l'uso efficiente dell'energia
20 SAFE SCHOOL 4.0
consente di misurare in modo semplice il consumo energetico e le
caratteristiche strutturali del e scuole per una valutazione iniziale
degli interventi di sicurezza, riqualificazione e miglioramento
del 'efficienza. CONDOMINIO +4.0
consente di misurare in modo semplice il consumo energetico
e le caratteristiche strutturali dei condomini Re-ingegnerizzazione delle infrastrutture e logiche
di servizio' più digitalizzazione negli edifici
POVERTA'' ENERGETICA 21 Efficienza energetica versus energy poverty Inadeguata efficienza energetica nelle abitazioni, basso reddito e elevati
costi dell''energia: sono questi i principali fattori considerati alla base della
povertà energetica.
La Commissione Europea stima che il miglioramento dell''efficienza
energetica negli edifici possa contribuire a far uscire dalla condizione di
povertà energetica un numero di nuclei familiari europei che va dai 500
mila a oltre 3 milioni. 22 Anche in assenza di una definizione ufficiale di povertà energetica, alcuni
paesi hanno messo in campo strategie e misure per la povertà energetica. Barriere Barriere all''efficienza energetica nelle famiglie a basso reddito Fonte: EE for low-income households, ITRE Report, European Parliament 2016 Comportamento Barriera Informativa Incentivi - Sussidi Economico -finanziaria Risk aversion Mancanza di
consapevolezza
dei vantaggi
del ''efficienza
energetica Nessuna conoscenza
del consumo
del ''abitazione Split incentive Mancanza di disponibilità di
risparmi propri Incertezza della
condizione economica Assenza di
informazioni specifiche
sui programmi di
supporto/finanziamento
/sovvenzioni Distorsione del
mercato Impossibilità di accedere al
credito Misure di policy e iniziative ENEA per l''energy poverty Strumenti:
Bonus elettrico e Bonus gas
: prevedono un contributo erogato sotto
forma di sconto in bolletta; l''accesso al bonus è condizionato all''ISEE.
Ecobonus: l''edilizia residenziale pubblica può accedere alla detrazione e
per gli incapienti è prevista la cessione del credito anche alle banche e agli
istituti finanziari. Iniziative ENEA:
Position Paper su Energy Poverty nell''ambito dell''European Energy
Network
, rete di agenzie europee dell''energia.
Protocollo di intesa con FEDERCASA e Fratello Sole. 24 Ilaria.bertini@enea.it http://www.enea.it/it/seguici/pubblicazioni/edizioni-
enea/2018/rapporto-annuale-efficienza-energetica-2018 http://www.enea.it/it/seguici/pubblicazioni/edizioni -enea/2018/report-detrazioni-fiscali-65-per-cento


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186