Verticale
Verticale

La filiera del biowaste

La filiera del biowaste: opportunità per il settore

Sommario

Il CIC, Consorzio Italiano Compostatori, è una struttura senza fini di lucro che conta 136 consorziati.
Tra le altre, si pone le seguenti domande: quali sono le statistiche sulla raccolta differenziata dei rifiuti organici in Italia?
Qual è stata l'evoluzione del sistema impiantistico? Perché possiamo definire la filiera del biowaste come virtuosa?

Raccolta differenziata dei rifiuti organici in Italia

Dal 1 gennaio, diventa obbligatoria la raccolta dell'umido in tutti i Comuni italiani. A partire dal 1° gennaio 2022 in tutti i Comuni italiani diventa obbligatoria la raccolta differenziata dell'umido: i rifiuti organici dovranno essere separati dagli altri rifiuti.

L'evoluzione del sistema impiantistico

Primo scenario
1) Biowaste;
2) Collection;
3) Compost.

Secondo scenario
1) Biowaste;
2) Raccolta;
3) Digestione anaerobica;
4) Post compostaggio aerobico;
5) Fertilizzanti organici/ minerali.

Ritorno al futuro: la chiusura dei cicli
- Rifiuti organici;
- Raccolta;
- Digestione anaerobica;
- Post-compostaggio;
- Fertilizzanti post-compostaggio organici.

Il compost (ammendante compostato) è un prodotto fertilizzante, e non un rifiuto

Riciclaggio dei rifiuti organici e produzione di compost nel 2019
- Da compostaggio 59%
- Da digestione anaerobica 41%

Il mercato

Settori di impiego degli ammendanti (% sui quantitativi immessi al consumo):
- 77% agricoltura professionale (pieno campo);
- 7% agricoltura amatoriale (piccoli orti o campi, ecc.);
- 4% terricciatura;
- 6% orticultura;
- 1% allevamenti;
- 0% utilizzi domestici;
- 1% paesaggistica;
- 1% frutticultura.

La qualità lungo la filiera....

- Vincoli sulle tipologie di rifiuti ammessi;
- Analisi della qualità;
- Prescrizioni autorizzative sui parametri di processo e il loro monitoraggio;
- Requisiti di igienizzazione;
- Rispetto requisiti normativa fertilizzanti;
- Iscrizione a registri;
- Adesione a marchio di qualità;
- Filiera del biowaste interamente tracciata, dalla generazione dei rifiuti fino alla produzione del compost.

Il Marchio di Qualità all'Ammendante Compostato CIC

795.400 t/anno
Compost di Qualità CIC
39% della produzione Nazionale 2018

Conclusioni

Parole d'ordine da ricordare

- Chiusura di due cicli:
. Della materia, grazie a un ammendante organico che viene reimpiegato per la produzione alimentare;
. Dell'energia, grazie a un biocarburante rinnovabile che sostiene la logistica della raccolta differenziata dei rifiuti.
- Riduzione complessiva degli impatti ambientali (impronta di carbonio negativa in ogni caso);
- Qualità e tracciabilità lungo la filiera del biowaste.

Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
Fonte: mcTER Alimentare - Verona ottobre 2021 Strumenti e innovazione: soluzioni di efficientamento energetico nell’industria alimentare
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Settori: 


Parole chiave: , , , ,

In evidenza

© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186