verticale

I vantaggi della certificazione per l'energia

È una Norma che descrive le attività e le competenze di una ESCo, e i requisiti minimi di un contratto EPC
1) Richiesta competenza di settore molto elevata
2) L'integrazione con il Sistema di Gestione Qualità è fortemente spinta
(EA di riferimento 34, 35, 28)
3) È previsto un sopralluogo presso il cliente ESCo per la verifica di
almeno un contratto con garanzia del risultato.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
mcTER Roma maggio 2019 Il ruolo della cogenerazione per la competitività e l'efficienza delle imprese - Sessione 2

Pubblicato
da Atti di convegno Atti di convegno
mcTER Roma 2019Segui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Gli atti dei convegni e più di 10.000 contenuti su www.verticale.net Pompe di Calore Termotecnica Industriale Pompe di Calore Roma, 9 maggio 2019 Le certificazioni professionali in ambito efficienza energetica: UNI CEI 11352 (ESCo) e UNI CEI 11339 (EGE) Alessandro Ficarazzo
Energy Product Manager
Certiquality srl mcTER Roma, 9 maggio 2019 UNI CEI 11352:2014 Introduzione ' ' una Norma che descrive le attività e le competenze di una ESCo, e i requisiti minimi di un contratto EPC ' Richiesta competenza di settore molto elevata
' L''integrazione con il Sistema di Gestione Qualità è fortemente spinta (EA di riferimento 34, 35, 28) ' ' previsto un sopralluogo presso il cliente ESCo per la verifica di almeno un contratto con garanzia del risultato. Le attività svolte dalla ESCO sul sistema di domanda e consumo di energia dei
propri clienti, ai fini della fornitura del servizio di efficienza energetica, possono essere
svolte direttamente o indirettamente, fermo restando l'assunzione di responsabilità. Le attività non svolte direttamente dalla ESCO sono contrattualmente dichiarate La ESCO è in grado di offrire i seguenti servizi: a) diagnosi energetiche, comprensive dei fattori di aggiustamento
b) verifica della rispondenza degli impianti e delle attrezzature alla legislazione e alla normativa c) elaborazione di studi di fattibilità con analisi tecnico-economica e scelta delle
soluzioni più vantaggiose in termini di efficienza energetica e di convenienza
economica Attività 4.2 d) progettazione degli interventi da realizzare, con la redazione delle specifiche
tecniche e) realizzazione degli interventi di miglioramento dell''efficienza energetica f) gestione degli interventi di miglioramento dell''efficienza energetica e conduzione
degli stessi garantendone la resa ottimale ai fini del miglioramento dell'Efficienza
Energetica ed Economica g) Manutenzione degli interventi di miglioramento dell''efficienza energetica,
assicurandone il mantenimento in efficienza Attività 4.2 Gestita direttamente: ' Procedure mtz ' Scadenziari ' Formazione personale ' Gestita indirettamente: ' Procedure controllo ' Qualifiche fornitori ' Criteri di efficienza ' h) Monitoraggio del sistema di domanda e consumo di energia, verifica dei consumi, delle
prestazioni e dei risultati conseguiti secondo metodologie, anche statistiche, concordate con
il cliente o cogenti
i) Presentazione di adeguati rapporti periodici al cliente che permettano un confronto
omogeneo dei consumi e del risparmio di energia per la durata contrattuale
j) Supporto tecnico per l''acquisizione e/o la gestione degli incentivi, bandi e finanziamenti
pubblici e della relativa documentazione a supporto, se avente titolo ovvero delegato
dall'avente titolo
k) attività di formazione e informazione del cliente e dell'utente
l) Certificazione Energetica degli edifici
(Attività obbligatoria solo nel caso in cui questa sia congruente con il campo di attività della
ESCo) Attività 4.2 ' Finanziamento dell''intervento di miglioramento dell''efficienza energetica
' Acquisto dei vettori energetici necessari all''erogazione del servizio di efficienza energetica. ' Sfruttamento di fonti energetiche rinnovabili, sempre finalizzato al miglioramento dell''efficienza energetica ' Ottimizzazione economica dei contratti di fornitura eventualmente anche tramite modifica dei profili di prelievo dei vettori energetici. Attività facoltative 4.2 -Organizzativa (4.3.2) gestione fornitori, formazione interna, gestione cliente,
gestione commessa -Diagnostica (4.3.3 ) DE, audit energetici, check conformità legislativa -Capacità Progettuale (4.3.4) studi fattibilità, progetti esecutivi, processi
autorizzativi -Gestionale (4.3.5) gestione strumentazione e sistemi per metering,
implementazione piani monitoraggio, doc di impianto (libretti, verbali, collaudi
etc), implementazione ISO 50001 -Economica e finanziaria (4.3.6) conoscenza mercati, metodologie di valutazione
investimenti, valutazione rischi Capacità 4.3 + Appendice A Contratto EPC, Appendice B ' Definizione modalità diagnosi energetica
' Definizione baseline
' Definizione fattori aggiustamento
' Definizione interventi-tempistiche-costi
' Definizione performance energetica attesa
' Definizione risparmio economico atteso
' Definizione performance garantita
' Definizione programma di misure e verifica
' Modalità finanziamento
' Prezzo servizio
' Durata
' Frequenza reportistica
' Piano formativo/informativo
' Attività in subappalto
' Documentazione fornita
' Responsabilità e obblighi delle parti I VANTAGGI DERIVANTI DALLA CERTIFICAZIONE 'Rispettare requisiti normativi che rendono obbligatoria la certificazione (es. GSE, Dlgs 102/2014 etc) 'Differenziarsi rispetto alla concorrenza garantendo un servizio certificato
'Attivare nuovi servizi che portano business aggiuntivo
'Anticipare future agevolazioni di accesso al credito
'Avere modalità di qualifica e controllo dei fornitori standardizzate e verificate
'Avere format di contratti che mettano al riparo la ESCo da rischi tecnico/finanziari
'Analizzare e prevenire i rischi aziendali
'Poter partecipare alle gare che richiedano la certificazione UNI 11352
'Possibilità di poter svolgere le diagnosi energetiche attraverso una procedura certificata a fronte degli standard UNI CEI EN 16247/1 e quindi poterlo dimostrare ai propri clienti potenziali. UNI CEI 11339 EGE
Esperti in Gestione dell''Energia UNI CEI 11339 L'EGE è figura professionale che gestisce l'uso dell'energia in modo
efficiente coniugando conoscenze nel campo energetico (comprese le
ricadute ambientali dell''uso dell''energia) con competenze gestionali,
economico- finanziarie e di comunicazione, mantenendosi continuamente e costantemente aggiornata sull''evoluzione delle tecnologie, delle metodologie e della normativa energetico-ambientale. 1 analisi approfondita e continuativa del sistema energetico in cui si trova ad operare: dei processi, degli
impianti e delle tecnologie impiegati, della politica energetica dell'organizzazione; 2 promozione dell'introduzione di una politica energetica dell'organizzazione 3 promozione dell'introduzione e del mantenimento all''interno dell''organizzazione dei sistemi di gestione
dell'energia conformi alla UNI CEI EN 16001; 4 gestione di una contabilità energetica analitica, valutazione dei risparmi ottenuti dai progetti di risparmio
energetico e relative misure; 5 analisi dei contratti di fornitura e cessione di energia; 6 diagnosi energetiche comprensive dell'individuazione di interventi migliorativi anche in relazione
all'impiego delle fonti energetiche rinnovabili; 7 analisi tecnico-economica e di fattibilità degli interventi e valutazione dei rischi; 8 ottimizzazione della conduzione e manutenzione degli impianti; per la certificazione è necessario dimostrare di aver gestito 7 su 17 compiti 4 obbligatori, in rosso UNI CEI 11339 - Compiti 9 gestione e controllo dei sistemi energetici; 10 elaborazione di piani e programmi di attività e attuazione degli stessi con la gestione del personale
addetto, dei consulenti, dei fornitori, delle ditte esecutrici; 11 individuazione di programmi di sensibilizzazione e di promozione dell''uso efficiente dell''energia e
attuazione degli stessi; 12 definizione delle specifiche tecniche attinenti gli aspetti energetici dei contratti per la realizzazione di
interventi e/o la fornitura di beni e servizi e la gestione di impianti; 13 applicazione appropriata della legislazione e della normativa tecnica in campo energetico e ambientale; 14 reportistica e relazioni con la direzione, il personale e l''esterno; 15 pianificazione dei sistemi energetici; 16 pianificazione finanziaria delle attività; 17 gestione del progetto (project management). UNI CEI 11339 - Compiti L'EGE deve possedere le seguenti competenze:
' conoscenza dei Sistemi di Gestione dell'Energia e delle tecniche di auditing in tale ambito ed, ove investito della necessaria responsabilità e autorità, deve essere in
grado di predisporre ed implementare tale Sistema nell''organizzazione ivi
compreso un programma di gestione dell''energia conforme alla ISO 50001; ' conoscenza delle tecnologie tradizionali e innovative di efficienza energetica e uso delle fonti rinnovabili; ' conoscenza di base delle implicazioni ambientali degli usi energetici;
' conoscenza del mercato dell''energia elettrica e del gas, degli attori coinvolti nel mercato stesso, della tipologia delle offerte di fornitura, delle forme contrattuali,
delle tariffe e prezzi correnti; UNI CEI 11339 - Competenze ' conoscenza di base delle metodologie di valutazione economica dei progetti, della redditività degli investimenti, delle fonti di finanziamento, degli strumenti di
finanziamento (finanza di progetto - ''project financing' e FTT '' Finanziamento Tramite
Terzi), nonché della valutazione dei rischi di progetto; ' conoscenza delle metodologie di valutazione dei risparmi di energia conseguibili e conseguiti; ' conoscenza di modalità contrattuali per l''acquisto di beni e/o servizi, con un particolare riferimento agli interventi finalizzati alla riqualificazione energetica (anche
in modalità di affidamento a terzi/outsourcing) e ai contratti a garanzia di risultato e/o
a prestazione garantita; ' conoscenza di base del project management e delle basi di: organizzazione aziendale, controllo di gestione e budget, contabilità analitica; ' conoscenza della legislazione e normativa tecnica in materia ambientale ed energetica. UNI CEI 11339 - Competenze Utilizzatori ' EGE non ancora certificati
' Aziende che vogliono gestire internamente i processi di diagnosi energetica ( anche per Dlgs 102/2014) e Energy Management al
momento affidati a terzi ' Liberi professionisti che desiderano qualificarsi e offrire consulenze di alto profilo nel settore ' Personale tecnico di ESCo/studi di ingegneria/società energetiche/società di servizi energetici ' Energy Manager nominati da obbligo Legge 10/''91
' A chi vuol trasferire il proprio Certificato EGE da altro ente Perché certificarsi' ' Accedere ai meccanismo incentivanti/bandi per i quali è prevista la figura dell''EGE certificato (es. TEE, Conto Termico, Bandi regionali per la promozione
dell''efficienza energetica nelle PMI etc.) ' Dimostrare all''esterno la professionalità acquisita e mantenuta nel tempo.
' Sottoporsi a un processo di acquisizione e verifica costante delle competenze, come garanzia per i propri clienti ' Avere un piano di aggiornamento di competenze e conoscenze che sia periodico e vincolante ' Incrementare l''offerta di servizi proposti ai clienti in ambito Energy Management
' Dimostrare una corretta ed efficace gestione dei reclami da parte dei clienti
' Entrare a fare parte della comunità professionale più attiva nel settore dell''energia e dell''efficienza energetica Il percorso di certificazione Alessandro Ficarazzo a.ficarazzo@certiquality.it Certiquality srl Via Gaetano Giardino, 4 20123 Milano


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186