Verticale
Verticale

Condition monitoring 4.0

Sistemi wireless per il condition monitoring 4.0 Tecniche diagnostiche integrate con i sistemi IT

Sommario

Condition monitoring 4.0 è un particolare tipo di manutenzione preventiva, che individua la necessità dell'azione manutentiva sulla base dello stato di salute attuale di un componente (guasti dei cuscinetti, sbilanciamento, guasti degli ingranaggi, allentamento, disallineamento, problemi di lubrificazione).

Il monitoraggio di processo, basato sull'utilizzo di opportuni indicatori, rappresenta dunque lo strumento attraverso il quale l'organizzazione misura, controlla e migliora le performance del sistema organizzativo (pressione dell'olio, temperatura, coppia, carico, risonanze, assorbimento, RPM, flusso).

Condition monitoring 4.0 e il monitoraggio di processo

Condition monitoring 4.0 e il monitoraggio di processo, uniti formano il CBM 4.0. Il monitoraggio basato sulle condizioni (CBM) ed è una strategia sempre più importante nell'Industria 4.0 e sta diventando sempre più diffuso con l'avvento di piattaforme di sviluppo open source.

4.0 consente di:
- Prevedere i guasti delle macchine con un lungo tempo di preavviso per programmare le azioni di manutenzione necessarie senza influenzare l'operatività degli impianti produttivi;
- Ottimizzare le prestazioni delle macchine per un funzionamento degli impianti e dei processi efficace e conforme alle specifiche di progettazione.

Ma cosa è necessario per implementare la CBM 4.0?
- Hardware e software di monitoraggio ad elevate prestazioni;
- Ottimizzazione dei segnali delle vibrazioni (Tecnologie HD);
- Connessione con i parametri di controllo di processo;
- Validazione automatica della qualità dei dati prima dell'elaborazione;
- Machine learning - AI;
- Dashboard per monitorare la salute e le prestazioni delle apparecchiature;
- Comunicazione tra sistema CBM e tutti i sistemi di gestione, automazione e supervisione.

CBM 4.0 e Machine Learning (Il machine learning richiede che venga applicata la serie corretta di dati a un processo di apprendimento), insieme pongono delle domande: Cosa è accaduto prima? Cosa sta accadendo adesso? Analisi predittitva, Cosa accadrà? Cosa dovrebbe accadere?

The Airius wireless vibration sensors

The Airius wireless vibration sensors è un sensore di vibrazioni (un sensore di condition monitoring 4.0) ideale per il monitoraggio remoto delle condizioni delle apparecchiature di produzione standard.

Airius wireless vibration sensor offre una connettività semplice e sicura. I dati wireless vengono trasferiti tramite Wi -Fi, è facile da configurare utilizzando le reti WiFi esistenti. Trasferimento dati sicuro. La batteria è ad alte prestazioni, con 4 misurazioni al giorno la batteria durerà fino a 4 anni.

Una misura è in grado di dare diversi risultati, aggiornamenti al solo software, non è necessario aggiornare i sensori. Algoritmi di elaborazione del segnale di alta qualità.

Per potere utilizzarlo occorre installarlo (fissaggio a vite, incollaggio), avere una connessione stabile e quando lo si utilizza vengono identificati un numero di sintomi, inclusi:
- Sbilanciamenti;
- Disallineamenti (giunti e pulegge);
- Danni agli Ingranamenti;
- Sintomi idraulici e aereaulici;
- Risonanze;
- Cavitazione di pompe;
- Danno ai cuscinetti allo stadio 3 (uso dell'HD ENV filtro 3).

Airius performance ha una performance base (bassa criticità) o una performance avanzata (alta criticità/wi reless necessario).

Conclusioni

L'intervento dell'azienda si chiude con una domanda: a chi appartengono i dati?
- Il cliente possiede sempre i propri dati;
- Un database nel cloud SPM può sempre essere spostato sul server del cliente.

Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
Fonte: MCM 4.0 Web Edition aprile 2021 La manutenzione nella transizione industriale: soluzioni 4.0 e tecnologie predittive
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Settori: , , ,


Parole chiave: , , , , , , ,

In evidenza

© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186