Verticale
Verticale

Aree potenzialmente convertibili a colture energetiche: caso studio della regione Campania

Da questa prima analisi, sono emersi in Campania estesi territori non idonei alle colture alimentali che potrebbero essere sufficienti a produrre le biomasse necessarie per alimentare impianti industriali per la produzione di energia, polimeri biodegradabili o altri biochemicals, scegliendo le specie più adatte alle differenti condizioni ambientali. Ad esempio, pioppo nero e Arundo donax potrebbero trovare spazio nei suoli collinari soggetti ad erosione; Arundo donax, pioppo bianco, eucaliptus, cardo, brassicacee potrebbero essere coltivate sui suoli contaminati; Arundo donax, eucaliptus e brassicacee alofite potrebbero diffondersi sui suoli salinizzati.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
Convegno Nazionale della Società Italiana di Agronomia, Bari, 2012




Settori: , , ,


Parole chiave: ,


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186