verticale

Terremoti e Risk Assessment Models per la sicurezza negli impianti industriali

Questo punto di vulnerabilità comprende ogni Superfetazione e relativi progettazione
ampliamenti + calcolo strutture:
- variazioni significative del lay-out, variazioni alle simmetrie e forme degli stabilimenti
- modifiche strutturali
- corpi in adiacenza, inserimenti di corpi di fabbrica tra edifici vicini, mancato rispetto di distanze di sicurezza (oscillazioni)
- elementi aggiuntivi di ampliamento
- modifiche / nuove costruzioni interne (corpi uffici, mezzanini, sale controllo, sovraccarichi)
- sopraelevazioni

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
mcT Industrial Safety & Security Milano novembre 2016 Soluzioni per la Safety nei siti industriali ad alta criticità

Pubblicato
da Alessia De Giosa
mcT Industrial Safety & Security Milano 2016Segui aziendaSegui




Settori: 


Estratto del testo
Milano, 24 novembre 2016 Gli atti dei convegni e più di 8.000 contenuti su www.verticale.net Terremoti : Risk Assessment
Models per Impianti Industriali Fabrizio Di Tirro,
HDI Global - HRC HDI Risk Consulting HDI Global '' a Talanx Group Company HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 2 Il Gruppo Talanx opera nel trasferimento del rischio
assicurativo e riassicurativo
Talanx Group Brands Gruppo Talanx HDI Global SE è la linea di assicurazione industriale del Gruppo che
si muove nel solco di una lunga tradizione e con una spiccata
leadership nelle coperture industriali
Investimenti oltre 100 Bio ' Financial Ratings
A+/stable S&P e A/stable AM-Best
Volume 32 Bio ' (2015) HDI Global '' a Talanx Group Company HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 3 HDI Global network Talanx Primary Insurers Network
Partners No Presence Include l''ex business Gerling
Merger HDI '' Gerling 2006
Nuovo brand 2015 alcuni dei ns Clienti HDI Global '' a Talanx Group Company HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 4 HRC HDI Risk Consulting Global Network Expertise in all occupancies related to Process and manufacturing industries About 200 Risk Engineers operating in the fields of Risk Assessment with great expertise Engineering / Construction Risks / Plants Erection Risks Business Interruption / Supply Chain Our Company Standards Marine and Transport Risk Assessment Energy / Power Plants Process Hazards / Chemical Risks / Petrochem / HazMats stocks Extranet Web-Based plantform to handle our Clients NATCAT : EQ, Floods, Storms, etc Risk Assessment Index HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 5 2 Vulnerabilità Sismica e Mappe Geocodificate 3 Impatti Economici Cumulati / Localizzati e Trasferimento Assicurativo 1 Introduzione '' Terremoti: cause, intensità, scale, effetti, ecc. Terremoti : Impatti Economici e Risk Assessment Models 4 Un modello di Risk Assessment Assicurativo: il Site-SVR di HDI 5 Rischio Terremoto e Protezioni Incendio Presentazione 2 6 Terremoti e Impianti a Rischio Incidente Rilevante Presentazione 2 7 Conclusioni HDI Global '' Introduzione INTRODUZIONE Terremoti : cause, intensità, scale, effetti, ecc HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 6 1 HDI Global '' Introduzione Terremoti = movimenti Crosta Terrestre causati da rilasci di Energia accumulata nel
sottosuolo a causa di forze di natura tettonica Ipocentro = punto di rilascio energia nel sottosuolo Epicentro = punto corrispondente (sulla verticale) in superficie Effetti = manifestazioni in superficie delle Energie rilasciate da forze sismiche che impattano
e modificano il tessuto antropizzato (assestamenti e variazioni alla morfologia del terreno -
crepe, abbassamenti - o vibrazioni / forze orizzontali che agiscono sul costruito, crolli edifici) HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 7 Energia tipicamente liberata nelle faglie (superfici di frattura
della crosta) da dove partono le onde sismiche che si propagano
dall'ipocentro in tutte le direzioni (in modo semplificato in verticale
verso l''epicentro, raggiunto prima e con effetto massimo, da cui si
irradiano circonferenze iso-effetto; ma nella realtà le propagazioni
sono affette da direzioni preferenziali, es. discontinuità sismiche
sottosuolo, densità, discountinuità Mohorovicic, ecc.) Source: http://www.multytheme.com HDI Global '' Introduzione Modelli Sismotettonici e Tettonica delle Placche
sono alla base dei fenomeni che interessano la
crosta terrestre (terremoti, orogenesi, vulcani, ecc.) e
della loro localizzazione (aree attive sismicamente) La litosfera è suddivisa in placche tettoniche
principali, o zolle tettoniche, ed in altre secondarie,
simili a corpi galleggianti in isostasia sulla
astenosfera, più pesante ma plastico-viscosa.
Ogni variazione di massa di questi corpi rocciosi
provoca un riassetto verso un nuovo equilibrio mai
raggiunto perché orogenesi, sismi, magma, vulcani,
ecc. modificano di continuo l''equilibrio isostatico.
La formazione dei continenti, con unioni / collisioni,
fratturazioni, ecc., ne è il tipico esempio HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 8 Fonte INGV - Attività vulcanica (triangoli rossi) e sismica (pallini
verdi) sul pianeta sono in allineamento con i margini delle
placche tettoniche (contorni gialli).
La superficie del globo è suddivisa in 12 grandi placche
litosferiche, incastrate l''una dentro l''altra, dove trovano
manifestazione la maggior parte delle eruzioni vulcaniche e dei
terremoti, allineati lungo i loro confini. HDI Global '' Introduzione Dinamica Placche '' Modelli Tettonica Zolle, Faglie, disposizione Ipocentri, piani Benioff HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 9 1- Astenosfera; 2- Litosfera; 3- Punto caldo; 4- Crosta oceanica; 5- Placca
in subduzione; 6- Crosta continentale; 7- Zona di rift continentale (Nuovo
margine di placca); 8- Placca a margine convergente; 9- Placca a margine
divergente; 10- Placca a margine trasforme; 11- Vulcano a scudo; 12-
Dorsale oceanica; 13- Margine di placca convergente; 14- Strato vulcano;
15- Arco isola; 16- Placca 17- Astenosfera; 18- Fossa
Tectonic plate boundaries ''
Source: Wikipedia by USGS/USGov, mod Eurico Zimbres Plate Boundaries Scorrimento Laterale (conservativo) Crosta né creata né distrutta '' Zolle scorrono lateralmente lungo faglie Scorrimento Divergente (accr. costruttivo) Zolle si allontanano '' lo spazio generato viene occupato da : A) nuova litosfera oceanica formando le dorsali (risalita diapiri dall''astenosfera, forti emissioni magma)
B) litosfera continentale (es. generando Rifts, con scorrimenti divergenti compensati da assottigliamento e fratturazione dell''esistente; fratturata la litosfera il Rift può evolvere in dorsale come per il Mar Rosso) Scorrimento Convergente (subduzioni) '' Zolle si avvicinano e collidono (ad es. collisione tra placca
continentale e oceanica che scorre sotto la continentale per subduzione: formazione fosse e archi vulcanici) HDI Global '' Introduzione Dinamica Placche e Terremoti dei Monti Sibillini di ottobre 2016 HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 10 HDI Global '' Introduzione Dinamica Placche e Terremoti dei Monti Sibillini di ottobre 2016 e precedenti HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 11 HDI Global '' Introduzione HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 12 Plate Tectonics Map source USGov-NASA
http://epod.usra.edu/archive/epodviewer.php3'oid=39392 Major Plates:
Antartica, Sudamericana, Africana,
IndoAustraliana, Pacifica,
NordAmericana, EuroAsiatica Minor Plates:
Nazca, Cocos, Caraibica, Scotia,
Aral, Filippine, Indiana, Juan de
Fuca Immagine GIF HDI Global '' Introduzione HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 13 Carta Tettonica Europa meridionale e Medio Oriente
Source: File:Tectonic map Mediterranean NL.svg Dinamiche tettoniche nel
bacino adriatico, il cui limite
occidentale si muove
'' 40 mm/Y verso Est
con graduale restringimento
Mar Adriatico Source Wikipedia Terremoti Mti Sibillini 2016:
Max spostamenti +40 cm O,
-60 cm affondamento
HDI Global '' Introduzione HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 14 Terremoti di stessa Magnitudo possono avere Intensità diverse e viceversa, ad es:
- terremoti con Ipocentri con profondità differente '' Magnitudo ' ma Intensità '
- terremoti con stessa Intensità ma diversa Magnitudo se generati su differenti antropizzazioni Richter '' Scala MM Mercalli Modified per le esigenze associare a misurazioni fisiche effetti prodotti correlati alla scala per intensità Terremoti e Classificazione: Intensità per Effetti e Magnitudo per Energia sviluppata Non hanno senso equivalenze tra valori di scale per Magnitudo o per Intensità se non per
necessità di comparazione (es. classificazione eventi impresa di assicurazione)
scala Richter basata su misurazione grandezze fisiche / scala Mercalli basata su effetti prodotti Le scale di Magnitudo misurano l''energia rilasciata da un terremoto
Le scale di Intensità misurano l'intensità della scossa sulla superficie terrestre (effetti al suolo)
(Richter e l''analogia con la trasmissione delle onde radio) Grandezze fisicamente misurabili: PGV-PGA-PGD HDI Global '' Introduzione HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 15 Scale di Magnitudo (Richter, MMS Moment
Magnitude Scale, Kanamori) Basate su energie rilasciate (scale
Magnitudo originate dalla necessità
misurazione indipendente da metodologie
costruttive, antropizzazione, ecc., ma riferita
solo all''energia) Scale per Intensità (Effetto MCS, MSK, EMS) Misurano I segni dell''azione del terremoto sul
suolo antropizzato '' classificano terremoto
su base impatto. Organizzate su 12 classi (eccetto Mercalli
originaria in 10 classi) Terremoti di energie differenti ma ipocentro
diverso possono avere stessa intensità in
relazione al danno ('' valutaz. assicurativa) Prime Mappe Assicurative con criteri simili:
base epicentro e cerchi concentrici per
valutazione danni secondo effetti al suolo
mediante zone a limiti amministrativi (CRESTA) Scala Richter (in log 10 max spostamento azione sisma) e problematiche applicative
successive hanno portato alle Scale MMS
Magnitudo Momento Sismico e Kanamori HDI Global '' Introduzione HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 16 le Corrispondenze Intensità /
Magnitudo sono non proprio
correlabili
Mercalli: effetti crescenti
grado per grado Richter: trend crescita
esponenziale
ogni ''+ 1' gradi '' En '' 30 En-1 Terremoti e Classificazione: Intensità per Effetti e Magnitudo Non su effetti prodotti 2016-30-10 Norcia 6,5 X 2016-10-26 Ussita - CastelSAngelo 5,9 VIII-IX 2016-24-8 Accumoli (Amatrice) 6,0 IX HDI Global '' Vulnerabilità Sismica VULNERABILITA'' SISMICHE MAPPE GEOCODIFICATE ' Classificazione delle Aree di Vulnerabilità ' Mappe Assicurative: ARGOS, il Geocoded Mapping Model di HDI
Global e gli altri modelli delle società di assicurazione ' Tabelle dati statistici dei maggiori Terremoti: danni economici e vittime HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 17 2 HDI Global '' Vulnerabilità Sismica HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 18 Vari sistemi di mappatura Source: SoCalGis - Southern California Government GIS Source: USGS HDI Global '' Vulnerabilità Sismica HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 19 ARGOS è il Goecoded Model di HDI per la determinazione delle classi di pericolosità delle aree NatCat, prima tra tutte quella EQ Il tool identifica l''impianto sulla base delle sue coord (o le sue coord sulla base dell''indirizzo) e fornisce varie indicazioni su diversi layers cartografici o aerial views HDI Global '' Vulnerabilità Sismica HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 20 ARGOS by HDI Site Geocoding and NatCat classes HDI Global '' Vulnerabilità Sismica HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 21 ARGOS by HDI EQ zoning HDI Global '' Vulnerabilità Sismica HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 22 MR Nathan popular NatCat
Geocoded Tool Il Sistema Nathan di MR Munich Re (Riass) il più diffuso al mondo nell''utilizzazione HDI Global '' Vulnerabilità Sismica Conseguenze di gravi terremoti '' source: Munich Re Topic Geo 2011 HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 23 MR fornisce non solo mappe ma anche Bullettins corredati da notevoli informazioni statistiche, piuttosto affidabili operando MR come Riass Alcuni esempi di Statistiche sugli impatti sociali ed economici (vittime e danni, economici ed assicurati) causati dai terremoti più gravi HDI Global '' Vulnerabilità Sismica HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 24 KIT (Karlsruhe Institute of Technology) Convertite in USD e cifre attualizzate al 2015:
I NatCat events ammontano a 6.5 - 14 Tri USD
(''It is often impossible to get one exact value '
as economic losses are often difficult to quantify,
and death tolls are often overestimated, Haiti
2010, or underestimated, Uzbekistan 1966'') raccolta vari dati socioeconomici e inventariali
(GDP, capital stock, exchange rates, price
indices, security, building inventory, etc.) Dr. J Daniell / KIT ''Here there is a clear trend, that many (but not all) countries are protecting themselves
better against disasters by building better, therefore and are reducing their risk of high losses' KIT database NatCat - dal 1900 (1900-2015):
oltre 7 Tri US$ economic losses
oltre 8 Mio deaths (EQ = 2,4 Mio)
NatCat deaths Richter MCS Deaths Losses 2016-30-10 Norcia 6,5 X 0 7-8 Bio ' 2016-10-26 UssitaCastelSAngelo 5,9 VIII-IX 1 2016-24-8 Accumoli (Amatrice) 6,0 IX 298 4,5 Bio ' 2012-5-20 Emilia 6,1 IX 30 14 Bio ' 2009-4-6 L''Aquila 5,8 VIII-IX 309 14-15 Bio ' HDI Global '' Vulnerabilità Sismica HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 25 Tot Economic NatCat Losses nel 2015 = 92 Bio $ (in decremento: nel 2014 = 113 Bio $)
Tot Insured NatCat Losses nel 2015 = 37 Bio $ (ben inferiore al Average 10-Y Value 62 Bio $)
Tot Insured EQ Losses nel 2015 = 6 Bio $ (EQ Average 10-Y Value 19 Bio $)
(EQ-events concentrati in Asia: Nepal-EQ '' 4 Bio $, anche in India, quasi tutti non assicurati) Economic Costs Deaths HDI Global '' Vulnerabilità Sismica HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 26 Trend: crescono fortemente i Danni
Economici, in gran parte concentrati nelle
aree più evolute / a maggiori asset-values Stabile n° vittime (in leggera crescita nelle
aree depresse '' urbanizzazioni, aumento
popolazione, carenze building codes '' e in
decremento nelle aree evolute) Vedere sezione di
approfondimento HDI Global '' Vulnerabilità Sismica HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 27 Top costly (insured) NatCat events 1970-2015 (SwissRe '' Sigma) HDI Global '' Vulnerabilità Sismica HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 28 Largest n ° deaths events 1970-2015 (SwissRe '' Sigma) Impatti Economici e Trasferimento Assicurativo RISCHIO TERREMOTO E TRASFERIMENTO ASSICURATIVO DEL RISCHIO HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 29 3 Terremoto e Danni Sociali e Economici : impatti Mass Claims e Commecial Trasferimento Assicurativo Rischio: Impatti Economici Cumulati e Localizzati Danni Materiali e Danni Indiretti: Perdite di Profitto e Supply Chain breaks Impatti Economici e Trasferimento Assicurativo HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 30 Terremoto Danni Sociali / Civili Danni Economici Mass Claims (case, auto, ecc.) Commercial Claims (industrie, infrastrutture, ecc.) Trasferimento Assicurativo del Rischio Impatti Economici Localizzati (di sito / di impianto) Impatti Economici Cumulati (di portafoglio) Ridistribuzione Premi '' Danni ''Riserve' Ridistribuzione sui Mercati Assicurativi / Riassicurativi Emissione NatCat Bonds e Strumenti Finanziari Impatti Economici e Trasferimento Assicurativo HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 31 irraggiungibilità sito a causa terremoto /
infrastrutture danni diretti (danni da crollo, lesione, perdita
beni, disassamento impianti, cedimenti, ecc.) Quali Rischi trasferire via Assicurazione interruzioni dei flussi di fornitura e produzione
(Supply Chain) danni consequenziali (incendi post-sisma,
esplosioni da fughe gas, fumo, macerie, ecc) Danni Materiali Perdite Economiche danno indiretto alle economie: perdite profitto
per fermo impianti / mancata produzione inagibilità strutture / provvedimenti di autorità Impatti Economici e Trasferimento Assicurativo HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 32 Tutto il Rischio Terremoto è trasferibile via Assicurazione ' ASSOLUTAMENTE NO Sopravvivenza del business dell''impresa, Clienti persi, Limiti di Indennizzo, Franchigie,
ecc restano a carico dell''impresa e devono essere contenuti / mitigati da azioni e sistemi di
Prevenzione e Protezione quali : ' progettazione e costruzione in relazione alle forze sismiche ' retrofitting e fissaggi resistenti al sisma di impianti e macchinari, scaffali stoccaggio ecc,
quali: seismic bracings per impianti antincendio e per pipelines
(danno da acqua antincendio di 200 k' è in parte a carico azienda; inoltre impatto business) ' piani di emergenza, piani di contingency e di recovery, ecc. L''impatto sull''Azienda varia secondo stabilimento / reparto / impianto colpito,
destinazione d''uso dell''opera
, ecc.: se pipeline antincendio perde in un reparto produzione
farmaci o se perde in produzione food c''è differenza; per una protezione localizzata un DCS di
controllo è più importante in un impianto di processo che in uno stabilimento di manufacturing Impatti Economici e Trasferimento Assicurativo HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 33 L''impatto economico sulla salute
del business dell''azienda colpita
da terremoto va valutato sul
medio-lungo periodo 12-24 mesi sono coperti dal
trasferimento assicurativo rischio
ma dopo quanto è pronta l''azienda
al suo reinserimento sul mercato ' Statistiche assicurative mostrano
che la crisi post-danno (terremoto)
ha il massimo impatto economico
a 2-3 anni di distanza dall''evento,
quando le sorti delle imprese si
dividono tra quelle che tendono al
recupero del business e quelle che
vanno verso il collasso Impatti Economici e Trasferimento Assicurativo HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 34 Cosa blocca la ripartenza delle imprese dopo un terremoto, così come dopo ogni
catastrofe naturale ' 1. La moltitudine dei siti colpiti: azioni di recovery estese a territori anzichè a singoli impianti se da un lato l''azione congiunta per una moltitudine di siti può avantaggiare (burocrazia,
sinergie, sensibilità autorità, ecc.), dall''altro la contemporanea richiesta di supporto, aiuti,
ricostruzioni, ecc., fa si che la differenza è fatta dalla priorità di intervento rispetto ai vicini l''assicuratore ha pratiche di indennizzi di massa (sui beni di massa normalmente è un primo
rischio, sui beni aziendali / industriali è un risarcimento di quanto assicurato seppur con un
limite massimale), periti e personale specializzato devono operare per priorità sociali 2. Le infrastrutture sono colpite e ripartire dopo un catastrofale vuol dire avere accessi limitati a energie, strade, flussi informatici, ecc. anche quando si è già ripartiti per la ripresa 3. Occorre evitare ogni ostacolo alla ripartenza. Macchine e Impiantistica in buone condizioni consentono la ripartenza: le utilities sono fondamentali ma anche la sicurezza
(le autorità consentirebbero di ripartire con antincendio fuori servizio ') Impatti Economici e Trasferimento Assicurativo HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 35 Impatti Economici dei Terremoti forte incremento nelle aree più sviluppate leggero incremento nelle aree meno sviluppate
(nelle quali però si ha un alto n° morti)
Trasferimento Assicurativo del Rischio Terremoto nelle aree più sviluppate Cos''è Trasferirbile ' Danno Diretto: crollo edifici, impianti e macchinario distrutti, stampi, beni perduti, ecc. Inagibilità Strutture e Impianti '' Impraticabilità Infrastrutture '' Provvedimenti d''Autorità '' Perdita di Profitto dell''azienda coivolta (12-24 mesi) Supply Chain '' mancata fornitura RawMaterials Impatti Economici e Trasferimento Assicurativo HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 36 GESTIONE DEL CUMULO DEI RISCHI
valutazioni Rischi di Cumulo (aggregazioni di esposizioni in aree coinvolgibili nello
stesso evento = singolo evento moltitudine di danni localizzati) SELEZIONE DEI RISCHI LOCALMENTE
valutazioni / selezioni di impianto - premi e condizioni adeguate
(SVR Seismic Vulnerability Rating)
' Valutazione dei rischi di area (Area Vulnarability Geocoded Systems) '' Frequency factor ' Stima delle Esposizioni (scenari di danno e stima delle Magnitudo) '' Magnitudo factor ' Valutazione dei Rischi in sito: edificio / infrastruttura / impianto '' Qualitative Risk Assessment
(RECs e misure di prevenzione / protezione correggono i fattori di frequenza e magnitudo) assicuratore 2 OBJ Sample of TOP 5 scenarios of Cumulated EQ
potential impacts (Concentr. Areas R ' 30 km)
gestione Trasferimenti Assicurativi
' ''riserve' dell''Assicuratore
' sistema ass. Insurance / Reinsurance
' nuovi strumenti ass.-fin. Bond NatCat Impatti Economici e Trasferimento Assicurativo HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 37 Effetti del Terremoto e Tendenze Politiche ed Economiche Contrapposizione di approccio assistenzialista (statale / volontario) che aiuti tutti e in parte
appoggiandosi al bilancio nazionale, e di trasferimento assicurativo del rischio (obbligatorio) In discussione da molti anni (ass.ne NatCat obbligatoria anche in Italia)
I vantaggi potrebbero essere :
- insurance risk based pricing equilibrerebbe i costi secondo i rischi (es. Norcia più di Nuoro)
- incentiverebbe assicurati a prendere misure per ridurre i rischi (es. Seismic Bracings)
- tutelerebbe il patrimonio pubblico (es. infrastrutture) Entra in gioco il risk based pricing che però necessita di adeguato sistema di valutazione, di
affidabili e ''giusti' pricings e un mercato di professionisti a supporto ( come nell''antincendio) Alcune Insurance Companies hanno attivato Risk Assessment Tools da terremoti UE '' sempre più attenzione alla getione dei NatCat (sia perchè UE partecipa con un fondo
comune di sostegno , sia perchè questo interessa anche danni da cambiamenti climatici che
coinvolgono paesi in passato non sensibili alle problematiche della solidarietà) Impatti Economici e Trasferimento Assicurativo HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 38 ' Cittadini / Imprenditori non sono inclini ad affrontare la spesa obbligatoria assicurazione EQ:
(non ne sanno valutare necessità: sottostimano o sovrastimano secondo emotività)
Le autorità devono regolare obblighi e costi: polizze garantite per tutti e costi calmierati ' NatCat Pools esistono già in altri paesi (Francia, Spagna, ecc.)
sono anche utili strumenti di attrazione di capitali finanziari Risk Assessment
Il Risk Assessment incluse analisi vulnerabilità e esposizioni ai rischi, è lo strumento
fondamentale per implementare una gestione finanziaria del rischio : accantonare corrette
riserve economiche ed applicare un giusto pricing.
Inoltre il Risk Assessment è anche alla base dello sviluppo del concetto di Building Resilience
(OBJ lungo termine) stimolato da riduzioni del pricing e consapevolezza dei rischi ' Contingency Plans / Business Continuity Plans: per ripartire nel più breve tempo possibile
dopo un terremoto (possono includere Recovery Plans per pulizia macchine, ambienti, ') Impatti Economici e Trasferimento Assicurativo HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 39 ' G20 Rio 2012 e Hyogo Framework 2015 '' importanza del DRM Disaster Risk
Management (metodologia procedurale per aiutare i governi colpiti da NatCats e per
generare resilienza dei sistemi di costruito, includendo sia fattori organizzativi, gestione
emergenze, piani di recovery e ripartenza economica, sia fattori tecnologici, corretta
progettazione / retrofitting, R&D, ecc. OBJ breve periodo: investire NatCat risk mgmt,
cultura e organizzazione, cambiamento di
sensibilità, attenzione e investimenti di aziende
private e operatori finanziari, trasferimento
assicurativo rischio, R&D, ecc.
OBJ medio termine: aumento resilienza
antropizzato (nuovo/esistente) costruzioni impianti
OBJ lungo periodo: minor impatto economico dopo
aver ridotto l''impatto sociale da NatCat events HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR RISCHIO TERREMOTO E RISK ASSESSMENT UN MODELLO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI IN ASSICURAZIONE HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 40 4 Il modello HDI di Eearthquake Risk Assessment : il Site-SVR
Seismic Vulnerability Rating Model Rischio Sismico Stima Danno Atteso in relazione a un Terremoto
che potrebbe verificarsi in una certa area in ragione di una data probabilità HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 41 EQ Risk Assessment di un sito industriale Rischio Sismico R = P x E x V Fattori Rischio :
Pericolosità area = scuotimento sismico che è ragionevole attendersi in un dato
intervallo di tempo (vulnerabilità di zona);
Esposizione = danni economici / sociali attesi (edifici, infrastrutture, economia, etc)
Vulnerabilità = V. di edifici, infrastrutture, impianti, beni, o propensione ad essere
danneggiati dal sisma Se un solo fattore è nullo esso azzera il Rischio Sismico R
(es. P=0 in Sardegna; E=0 in un''area non antropizzata, nel deserto; V=0 se progettaz. e
protezioni superano la pericolosità di zona, ovvero V é il fattore su cui si può intervenire) Source: INGV HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 42 EQ Risk Assessment di un sito industriale Varie metodologie impostate su simili approcci metodologici: P, E, V
(HDI Global, GRC-Myamoto, FM, AXA Matrix, Zurich) Valutazione territoriale (vulnerabilità area / classi vulnerabilità sismica per intensità) Valutazione caratteristiche geomorfologiche area (suolo, fratture, morfologia, ecc.) Valutazione tipologica (impianti a sviluppo verticale, sbalzi, capannoni industriali, ecc.) Valutazione strutturale (progettazione, NTC di riferimento, modifiche, frames, nodi, ecc.) Valutazione impianti processo (occupancy risks) Valutazioni utilities, impianti antincendio, sistemi controllo, ecc. Valutazione stoccaggi di beni e merci Valutazione impatto economico (assicurato) / distribuzione valori tra impianti di in un sito Valutazioni degli effetti indiretti (perdite di business, interruzioni supply chain, ecc) HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 43 Fattore Rischio Territoriale Mappe Vulnerabilità territoriali (INGV) HDI ARGOS
Geocoding-Classes Altre Geocoding-Classes ed altre
informazioni IGNV Italian Institute for: EQ, Geophysics
and Vulcanology
provides information as regards continuous
monitoring of seismic movements, maps of
soils, faults, vulnerability areas
classifications, etc. Seismic Map of awaited soil acceleration P
probability of exeedence 10% @ 50y (RT
475) - Assumptions are Rigid Soils @
Medium Soil Conditions (spectral soil
capacity V s10 > 800 m/s) HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 44 Pericolosità Territoriale INGV maps provide soil
acceleration PGA at
different RTs Pictures RTs = 30y, 50y,
72y, 100y, 140y, 200y,
975y, 2475y HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 45 ' Pericolosità sismica del territorio: classi di rischio sismico (P superamento prefissata intensità terremoto) Pericolosità Territoriale ' Morfologia: rischio pendii, frane (scorrimenti, s. rotazionali, colate, crolli)
espansioni laterali-bilaterali, ecc.) ' Idrogeologia: rischio idrogeologico area, falde, ecc. ' Pericolosità sismica del territorio: Faglie (5-10 km) ' Elementi esterni di rischio: dighe a monte, potenziali interruzioni infrastrutture Carte Geologiche
su base topografica
sono fonti per :
tipologia suoli, faglie,
stabilità pendii, frande, ecc.
HDI ARGOS /
Geocoded Information
Classi di rischio e PGA
Source FN HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 46 Pericolosità Territoriale Consorzio SIGRA Mappe di rischio idrogeologico Frane, nicchie di distacco terrem. Palermo 2002 '' INGV Debris Flow (colata) in California Scorrimento Rotazionale '' '' 1m Il Terremoto è anche causa di riattivazione frane '' '' 1m HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 47 Valutazione caratteristiche suolo
' granulametria / forma ' addensamento / coesione ' acqua, ecc. ' nuove tecniche misurazione, labo-test ecc. Fattore di Rischio Vulnerabilità '' 1 Suolo Classificazioni: NTC-08, Eurocode-8, UBC-IBC, ecc Da rocciosi / rigidi
e buona risposta
sismica a possibile
liquefazione
https://www.docenti.unina.it HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 48 Fattore Rischio Vulnerabilità '' 2 '' (Compliance: Età, Progettazione, Calcolo) Vulnerabilità Progettuale '' Esame dei Criteri Progettuali e delle Norme seguite criteri di progettazione / calcolo seguiti
(evoluzione normativa nota in Italia, non altrettanto semplice è in altri paesi) affidabilità dei coevi codici tecnici in estremo dettaglio: percorso progettuale dei professionisti incaricati HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 49 NTC di riferimento «Age of construction and coeval Designing Codes» in Italy
(related minimum requirements for seismic actions)
' 1939 RD 2228-9 ' 1962 L.1684 (1st mandatory application of seismic forces in Bldgs Design / only RC frames construction) ' 1969 Circ 3797 NTC ' 1974 L.64 (complete NTC code, including seismic calc; followed by additional codes in 1975 and 1976 specifying
min requirements for seismic forces, calcul., bldgs design, area vulnerabilities CNR DM 515/75) ' 1984 DM 19-6-84 (NTC + CNR classes + updating min seismic requirements after Friuli and Irpinia EQ)
completed by Circ. Min LLPP 25882 and 27690 in 1985-1986) ' 1987 and 1988 completion of NTCs with prefacricated structures and steel frames by CNR ' 1987-89 pack of updatings (bldgs in masonry) ' 1992 DM 14-2-1992 (NTC ReinfConcr / Steel) ' 1997 DM 9-1-96 (full NTC) '' 1997 (seismic integration) ' 1998 DL 112 NTC + Eurocode-8 (full regulating codes for constructions and seismic requirements) ' 2003 OPCM 3274-3285 (Seismic Class. Criteria + NTC + Regioni in charge for seismic issues) ' 2005 OPCM 3467 seismic classes + NTC revision ' 2008 NTC 2008 completed by additional coding (eg Circ 617/09) present Italain Construction Code HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 50 HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 51 Fattore Rischio Vulnerabilità '' 3 '' Modifiche, Alterazioni, Ampliamenti, ecc. Questo punto di vulnerabilità comprende ogni Superfetazione e relativi progettazione
ampliamenti + calcolo strutture variazioni significative del lay-out, variazioni alle simmetrie e forme degli stabilimenti modifiche strutturali corpi in adiacenza, inserimenti di corpi di fabbrica tra edifici vicini, mancato rispetto di
distanze di sicurezza (oscillazioni) elementi aggiuntivi di ampliamento modifiche / nuove costruzioni interne (corpi uffici, mezzanini, sale controllo, sovraccarichi) sopraelevazioni (buildings take-up, overbuilding in height / pillars connecting and clamps
reconnecting, additional loads and bldg recalculation, ...) nuovi impianti interni (ricalcolare carici per impianti, macchinari, specie istallazioni su piani
superiori, carri ponte, ecc) HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 52 Fattore Rischio Vulnerabilità '' 4 '' Tipologia e Lay-Out Gli elementi guida sono: Costruzioni a livello terreno o in elevazione Costruzioni simmetriche o asimmetriche Costruzioni variamente articolate con interrati
e piani superiori Costruzioni aggettanti / a sbalzo Design semplici e scatolari o articolati Tipologie e Rischi: Comportamenti scatolari / Strutture compatte /
capannoni industriali / Torri impiantistiche e
comportamento «pendolo» / ecc.
Più lo stabilimento si avvicina ad una forma scatolare
migliore è la risposta alle forze sismiche (non
contribuiscono solo le strutture ma anche elementi
costruttivi secondari quali setti, pareti, elementi di
irrigidimento, ecc.)
Distribuzione su linee orizzontali meno rischiosa
rispetto sviluppi verticali
La regolarità delle forme contribuisce non poco alla vulnerabilità o meno dello stabilimento
protuberanze, sbalzi, interrati, sporgenze e asimmetrie generano incremento di vulnerabilità,
HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 53 Step-by-step introduction to a basic hazard analysis, HDI: Cundill/Holub/Nowak Source: Erbebensicheres Bauen,
Wirtschaftsministerium Baden-Württemberg Building Shapes / Lay-Out HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 54 Fattore Rischio Vulnerabilità '' 5 '' Fondazioni Diverse divisioni e classificazioni:
' di superficie (isolate / plinto, trave rovescia / nastro, platea) ' profonde (pali, in perforazione) ' miste (pali e platea) Foundation-Types
-Spotted
-Grid of Beams
-Slabs (better to properly distribute loads on a solid ground and box behaviour)
-Piled (very important for water in soil cases and soil liquefaction risks)
-Drilled large piles (caissons)
See enclosed documents and SSV-RM calculator samples Il ruolo della fondazione è fondamentale per la tenuta sismica
edifici e impianti, ma occorre valutare in modo interconnesso
con design / suolo / drenaggio / calcolo (es. pali e liquefazione) HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 55 Piled-Raft foundations sono capaci di trasferire al suolo carichi e
forze molto superiori
(2005 Architectural Institute Japan Technology Award) Liquefazione Suolo
I suoli con caratteristiche peggiori (E, S1, S2, poco
addensati, grana fina, bassa consistenza, argille,
acqua, Vs30 < 100 m/s) sono suscettibili di
liquefazione, dovuta alle forze EQ sulle tensioni dei
grani, incrementando P H2O con espulsione acqua e riduzione del volume suolo, perdita resistenza,
comportamento plastico, perdita capacità portante
(China, EQ 1976 2400 km2 suolo liquefatto)
Source: USGS HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 56 ENEA Seismic Protections
Alcuni esempi di isolatori sismici e dissipatori energia installati
sotto la guida ENEA (scuola San Giuliano Puglia: platea singola
di fondazione con 61 high damping rubber bearings + 12 steel-
teflon sliding isolators; scuola a Marzabotto; Centro Protezione
Civile a Foligno: 10 high damping rubber bearings D = 1m Source: A.Kamrava, Dept Environ & Cvil Eng, Shiraz Univ, IRAN HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 57 Fattore Rischio Vulnerabilità '' 6 '' Strutture Diverse divisioni e classificazioni, ma nell''edilizia industriale essenzialmente si hanno:
' Telai (moment frame structure) in CA / CAP (RC / PPRC) ' Telai con travi (anche pilastri) in metallo Rari i setti portanti nell''edilizia industriale Il ruolo dell''iperstaticità è fondamentale nella valutazione degli edifici Si sovrappongono in questa valutazione: tipologia delle strutture, vincoli dei nodi e materiali
(see SSV-RM calculator and enclosed samples) HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 58 Isostatic elements in a construction are very common in PPRC when main beams can be fixed
on one direction and therefore collapse on a EQ lateral force over constructions HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 59 Isostatic elements and Emilia EQ 2012 losses HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 60 Isostatic elements and Emilia EQ 2012 losses il modo di costruire semplice prefabbricato e rapido è tipico delle economie crescenti HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 61 Emilia EQ 2012: danni e crolli per ancoraggi, costruzioni in adiacenza non ben collegate, ecc HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 62 Self-Bearing frames (strutture autoportanti con scaffalature per hi-bay warehouses)
sono estremamente pericolose ancor più se senza rigid stiffening (piastrellificio Emilia 2012) HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 63 Frame Lay-Out è la ragione del comportamento elastico sotto le forze sismiche
maggiore è il compormatento scatolare e elastico migliore è la risposta e l''assenza di danni
(attenzione che l''elasticità della struttura deve prevedere anche l''elasticità di un impianto,
quale ad es. un sistema anticendio) Una struttura tipo Moment Frame ha solitamente risposte buone purchè siano valutati nodi, vincoli, ecc. (US Classification AISC: SMF - Special Steel Moment Frame, IMF - intermediate
moment frames '' OMF, ordinary moment frames)
The care at joints, connections, etc makes SMF well more ductile than OMF Le componenti non portanti (primarie e perfino secondarie) svolgono una parte di collaborazione all''effetto scatolare (''box-behaviour' FM DS 1-2), es. corpi scale, ascensore, ecc. HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 64 Source: Erbebensicheres Bauen,
Wirtschaftsministerium Baden-Württemberg Quello che non può essere visto ! L''esecuzione difforme HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 65 Fattore Rischio Vulnerabilità '' 7 '' Seismic Protections - Retrofitting Clumps
Isolators and Dissipators
Stiffeners / stiffening anche se applicati a elementi non strutturali
Elements contributing to ''box-behaviour' (Guy-Wires / Guy-Bars)
Seismic Joints
Bracings for plants HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 66 Source: Erbebensicheres Bauen,
Wirtschaftsministerium Baden-Württemberg Pictures show how suspended ceilings can be braced at X / Y axis
Sprinklers, if provided under the ceiling panels, would be affected if panels fall
down, or also be knocked off by panels
Consequences ' No Fire Protection + Water Damages Brace ceiling panels:
consequence of dropping down '
especially consider suspended ceilings
and sprinklers Impatti su Sprinkler a seguito crolli ' Non solo Sprinkler '' tutti gli impianti HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 67 IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DI HDI GLOBAL: IL Site SVR Model The SSV-RM is a simple excel calculator
with a application guide
(see the enclosed file) HDI Global '' HDI Seismic Risk Assessment SVR HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 68 1 General
- Year Built - Occupancy - Bldgs Hystory above and below the ground - Neighborhood / Adjacencies / Dist. EQ shaking - Past Losses 2 Soil
- Soil type - Water in soil 4 Plants Machinery '' Tech-Eqpm - Utilites
- Pipelines Fixing ' - Machinery fixing ' - Hazardouns plants ' - Seismically activated shutoff valves
(gas flammable liquids, etc.) ' - Tower plants ' CSTR ' BSTR ' 3 Construction
- Construction Class (designing / Bldg codes) - Construction type (moment frame, etc.) - Frame materials (RC Reinforced Concrete,
Prestressed RC, Precast RC, Steel, etc) - Storeys / Roof (type, materials) - Unbearing Elements (substantial walls) - Qualitative description of the bldg conditions - Bldg Shape: vertical (tower) / horizontal - Irregularities (asimmetry / hanging slabs / etc) - Basements - Foundations 5 Strenghtenings / Protections
- Special Footing - Structural upgrades after construction' - Structural seismic strengthening systems
(exterior steel fittings, reinforced concrete, etc.) - Non-Structural seismic strengthening available
(e.g. equipment bracing, seismic separation) - Additional fixing of false ceilings / racks fixing - Other strengthening in building 6 Emergency
- Are early warning systems available' - Site plans fire fighting plan existing' List of surveying issues HDI Global HDI Risk Consulting Italy, Fabrizio Di Tirro, Nov 24th 2016 69 Fabrizio Di Tirro HDI Global Risk Consulting Services Grazie dell''attenzione Fabrizio Di Tirro HDI Global Risk Consulting Services


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186