verticale

Sistemi di ventilazione conformi Norma ATEX CEI EN 60079-10-1/2: caratteristiche e applicazioni per settore industriale

ATEX è il nome della Direttiva 94/9/CE entrata in vigore il 1° luglio 2003. Il nome deriva da una contrazione di due parole “ATmosphère EXplosive”.
La Direttiva regola le legislazioni degli Stati membri in materia di apparecchiature destinate ad essere utilizzate in atmosfere potenzialmente esplosive come ad esempio stabilimenti petrolchimici, centrali elettriche, stabilimenti, etc.
Sono presentati i criteri per scegliere correttamente le migliori soluzioni.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
mcT Petrolchimico Milano novembre 2017 workshop

Pubblicato
da Benedetta Rampini
mcT Petrolchimico Milano 2017Segui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Milano, 30 novembre 2017 Gli atti dei convegni e pi di 8.000 contenuti su www.verticale.net Sistemi di ventilazione conformi alla Norma ATEX CEI EN 60079-10-1/2: caratteristiche ed applicazioni nel settore industriale e petrolchimico Ing. Gabriele Crescini Responsabile Sviluppo Progetti Italia Maico Italia S.p.A. Benvenuto & Presentazione Programma
ATEX il nome convenzionale della Direttiva 94/9/CE entrata
in vigore il 1 luglio 2003. Il nome deriva da una contrazione di due parole francesi 'ATmosphre EXplosive'.

Tale Direttiva armonizza e regola le legislazioni degli Stati
membri in materia di apparecchiature destinate ad essere utilizzate in atmosfere potenzialmente esplosive come ad esempio stabilimenti petrolchimici, centrali elettriche, stabilimento per la produzione di alimenti, falegnamerie, officine, cabine di verniciatura, allevamenti e serre'

L'incontro tratter i criteri per scegliere ed installare
correttamente i prodotti e le soluzioni Maico Italia - conformi alla normativa - le cui caratteristiche meglio si adeguano agli ambienti oggetto di studio. Presentazione Azienda "Tre persone erano al lavoro in un cantiere edile. Avevano il medesimo compito, ma quando fu loro chiesto quale fosse il loro lavoro, le risposte furono diverse: 1. Spacco pietre rispose il primo. 2. Mi guadagno da vivere" rispose il secondo. 3. Partecipo alla costruzione di una cattedrale disse il terzo." (Peter Schultz) "Un'anima fine non quella che capace dei voli pi alti, ma quella che si alza poco e si abbassa poco, e abita per sempre in un'aria e a un'altezza libere e luminosa" Friedrich Nietzsche Filosofo 18441900 "Il fuoco sempre stato e, ragionevolmente, rimarr sempre, il pi terribile degli elementi" Harry Houdini Il usionista ungherese 18741926 "Dopo un'esplosione nessun uomo di buon senso, coraggio, o prudente sprecher il suo tempo, o la sua forza in rimproveri tardivi." Robert Peel Politico Inglese 17781850 Problemi come l'inquinamento atmosferico e il riscaldamento globale ci toccano in quanto persone, oltre che come impresa che 'lavora' con l'aria. Tutti i nostri sforzi puntano su investimenti, processi e prodotti al 'avanguardia in termini di e'cienza, economicit e rispetto dell'ambiente. Dal protocol o di Kyoto a tanti regolamenti edili molte sono le norme che mostrano la volont sempre pi di'usa di rendere l'atmosfera pi respirabile: noi ci impegniamo a fare la nostra parte perch crediamo molto nel 'FARE INSIEME' per vincere la grande s'da di un ambiente pi pulito per tutti. Diciamo che la nostra una GRANDE ASPIRAZIONE! Sistemi di ventilazione conformi alla Norma ATEX CEI EN 60079-10-1/2: caratteristiche ed applicazioni nel settore industriale e petrolchimico LA LEGISLAZIONE LA LEGISLAZIONE ' Il D.lgs. 81/2008 e s.m.i. (ex D.lgs. 626/94) dedica undici articoli al 'argomento 'protezione da atmosfere esplosive' (TITOLO XI): dal 'articolo 287 fino al numero 297 (due al egati: XLIX e L).

Lo scopo del D.lgs. 81/2008 e s.m.i. la salute e la sicurezza sul posto di lavoro, impegnando il datore di lavoro a fare un'analisi dei pericoli al 'interno del a sua azienda (individuazione e la valutazione del pericolo d'esplosione) NORMATIVA TECNICA ' CLASSIFICAZIONE ' La serie di norme IEC 60079-10 stabilisce le regole di base per gli impianti elettrici nei luoghi con
pericolo di esplosione sia per la presenza di gas che di polveri combustibili, per quanto concerne la
classificazione del e aree pericolose, fanno riferimento ad un particolare model o di calcolo, definito IEC
zone system NORMATIVA TECNICA ' CLASSIFICAZIONE ' IEC zone system: questo model o basato sul a determinazione del a probabilit di formazione del 'atmosfera esplosiva e la sua persistenza nel tempo al 'interno degli ambienti che diventano pertanto parametri fondamentali per la suddivisione in zone pericolose. ' La procedura di classificazione del e aree, in generale, si pu ricondurre ai seguenti passi: ' individuazione del e sorgenti di emissione (SE); ' assegnazione del grado di emissione al e sorgenti; ' determinazione del a portata di emissione del fluido in considerazione (gas, vapore, liquido bassobol ente o altobol ente); ' calcolo del volume ipotetico di atmosfera potenzialmente esplosiva (Vz) intorno ad ogni SE; ' calcolo del a concentrazione media volumica (Xm%); ' valutazione del tempo di permanenza; ' determinazione del tipo di zona individuata; ' determinazione del a forma del a zona pericolosa; ' determinazione del 'estensione del a zona pericolosa. ' inviluppo del e diverse zone pericolose individuate. NORMATIVA TECNICA ' VENTILAZIONE NORMATIVA TECNICA ' IMPORTANZA VENTILAZIONE NORMATIVA TECNICA ' IMPORTANZA VENTILAZIONE Alto Basso Medio Grado del a Ventilazione La VENTILAZIONE dell'ambiente in cui avviene l'emissione favorisce la diluizione della concentrazione di sostanza (combustibile) in atmosfera: ' DIMINUZIONE DI CONCENTRAZIONE AL DI SOTTO DEL LEL%
' DIMINUZIONE DELLA PERSISTENZA DELL'ATMOSFERA ESPLOSIVA NELL'AMBIENTE NORMATIVA TECNICA ' IMPORTANZA VENTILAZIONE NORMATIVA TECNICA ' IMPORTANZA VENTILAZIONE NORMATIVA TECNICA ' IMPORTANZA VENTILAZIONE NORMATIVA TECNICA PRODOTTO ' La nuova Direttiva 2014/34/UE non ha comportato particolari cambiamenti ai contenuti tecnici
riportati nel a Direttiva 94/9/CE, ma ha riportato in modo pi evidente gli obblighi del e varie figure
coinvolte nel settore del a produzione e commercializzazione dei prodotti destinati ad essere installati in
zone a rischio esplosione NORMATIVA TECNICA PRODOTTO NORMATIVA TECNICA PRODOTTO NORMATIVA TECNICA PRODOTTO I VENTILATORI ' I Ventilatori sono Macchine Idrauliche Operatrici che per mezzo di un elemento rotante dotato di pale forniscono Energia ad un Fluido che li attraversa ' Classificazione si basa sul a direzione con la quale la Portata d'aria attraversa la girante ' Ventilatori ASSIALI: il flusso del 'aria paral elo al 'asse di rotazione del a girante e lo scarico del 'aria nel a stessa direzione del 'aria in ingresso ' Ventilatori CENTRIFUGHI: il flusso del 'aria spinto in direzione radiale rispetto al 'asse di rotazione del a girante e lo scarico del 'aria a 90 rispetto al 'ingresso (l'aria viene espulsa con moto centrifugo) VENTILATORI ASSIALI ' L'avanzamento del 'aria rettilineo attraverso la girante; l'aumento di pressione provocato al fluido avviene attraverso un'azione diretta del a pala (si genera un moto rotatorio del fluido) ' Vengono impiegati in applicazioni che necessitano di grandi portate d'aria (fino a 175.000 m3/h) con pressioni non troppo elevate (circa 700 Pa max). Caratterizzati da Rendimenti medio alti non sono adatti a lavorare per portate molto differenti da quel e di progetto (si avrebbe un considerevole calo di rendimento) ' Schemi Flussi Aria / Rotazione Girante ' Le prestazioni sono adatte per alte o medie portate e per medie o basse pressioni. Il flusso di scarico contiene una componente abbastanza pronunciata di rotazione che riduce il rendimento. Per recuperare questa componente e aumentare il rendimento si inserisce un raddrizzatore palettato a val e del a girante VENTILATORI ASSIALI VENTILATORI CENTRIFUGHI PALE AVANTI ' Le pale hanno la concavit volgente verso il senso di rotazione
' Sono di piccole/medie dimensioni e sono Economici ' Hanno rendimenti non particolarmente elevati ' La Curva Caratteristica presenta una zona di Instabilit Fluidodinamica
' La Curva di Potenza Meccanica Assorbita sempre crescente (POSSIBILI SOVRACCARICHI)
' Versione a Doppia Aspirazione (DA) sono composte da due giranti accoppiate in un corpo di larghezza doppio (normalmente impiegate nei ventilatori cassonati o unit trattamento aria) PALE ROVESCE ' Le pale hanno la concavit volgente in direzione opposta al senso di rotazione
' Minore numero di pale rispetto al pale avanti ' Possono sviluppare Pressioni Statiche molto elevate ' Hanno rendimenti molto elevati (massimo tra il 50% ed il 65% del a portata a bocca libera)
' La Curva Caratteristica stabile ' La Curva di Potenza Meccanica Assorbita autolimitata (raggiunge il picco nel punto di Max rendimento per poi decrescere)
' Applicazioni industriali pesanti (aria molto polverosa) ' La curva del a potenza sale rapidamente, per cui questo ventilatore soggetto a sovraccaricare il motore se lavora sensibilmente oltre il suo valore di portata nominale.
' un ventilatore usato per trattare grandi volumi d'aria a basse velocit (es. condizionamento) e perci adatto a un'instal azione compatta VENTILATORI CENTRIFUGHI PALE AVANTI ' Le prestazioni sono generalmente adatte per tutte le portate e per tutte le pressioni. In questo tipo le pale possono essere di spessore costante o a profilo alare. Dal e curve caratteristiche si osserva, nel campo di funzionamento normale, una regolare pendenza del a caratteristica di pressione VENTILATORI CENTRIFUGHI PALE ROVESCE GRANDEZZE FONDAMENTALI ' POTENZA ' Un ventilatore, per fornire una Portata d'aria con una determinata Pressione Totale, richiede una certa Potenza Meccanica Pw ' Questa potenza dipende anche dal rendimento aeraulico del ventilatore ed data dal a seguente formula: [%] 671 , 3 .] . [ ] / [ [%] 100 ] [ ] / [ ] [ 3 3 ' ' ' ' ' ' ' ' a c mm p h m Q Pa p s m Q W P t VOL t VOL w ' La Potenza Meccanica Pw viene fornita dal Motore Elettrico, che a sua volta assorbe una certa potenza elettrica dal a Rete Portata [m3/ h] Portata [m3/ s] Diametro [mm] Velocit [m/ s] P. Stat [Pa] P. Din. [Pa] P. Tot [Pa] Rendimento Tot. [%] kW_minino [kW] kW_Elettrici 20.000 5,56 700,00 14,44 240,00 125,04 365,04 60,00 3,380 4,00 ' L'energia che un ventilatore riceve dal motore elettrico viene trasferita al fluido che l'attraversa sotto forma di pressione totale (Pt). La pressione totale che un ventilatore pu fornire non per costante, ma varia in funzione del a portata secondo la curva caratteristica del ventilatore ' Un ventilatore, instal ato in impianto, fornir una portata corrispondente al valore del a pressione statica necessaria per vincere la resistenza la moto del fluido nel circuito ' Disponendo su uno stesso diagramma, sia la curva del a pressione statica del ventilatore (curva caratteristica del ventilatore) che quel a relativa al a resistenza aeraulica del 'impianto (curva caratteristica del 'impianto o del circuito), il punto di incontro del e due curve sar il Punto di Lavoro ' Dunque, in un circuito aeraulico, la pressione P da fornire varia con la portata Q e la relazione esistente tra queste due grandezze viene indicata dal a seguente espressione: 2 2 V K Q Kr P ' ' ' ' ' Andamento Parabolico del a curva caratteristica del 'impianto o del circuito CURVA CARATTERISTICA E PUNTO DI LAVORO DIAGRAMMI DI PRESSIONE ' I diagrammi di pressione sono la rappresentazione grafica del e pressioni che esistono lungo un sistema aeraulico DIAGRAMMI DI PRESSIONE ' I diagrammi di pressione sono la rappresentazione grafica del e pressioni che esistono lungo un sistema aeraulico DIAGRAMMI DI PRESSIONE ' I diagrammi di pressione sono la rappresentazione grafica del e pressioni che esistono lungo un sistema aeraulico GAMMA VENTILATORI ATEX CERTIFICAZIONE VENTILATORI ATEX CLASSIFICAZIONE VENTILATORI ATEX MARCATURE VENTILATORI ATEX Conclusioni & Contatti


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186