verticale

Ruolo della stazione appaltante nelle nuove gare per l’affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale

Secondo quanto previsto dall’articolo 9, comma 3, del decreto 12 novembre 2011, al fine di uniformare la preparazione dei documenti guida per gli interventi di estensione, manutenzione e potenziamento da allegare al bando di gara, la stazione appaltante prepara le linee guida programmatiche d’ambito con le condizioni minime di sviluppo, differenziate, se necessario, rispetto :
•al grado di metanizzazione raggiunto nel Comune,
•alla vetustà dell’impianto,
•all’espansione territoriale,
•alle caratteristiche territoriali.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history

Pubblicato
da Alessia De Giosa




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Con il patrocinio di Ruolo e attività degli enti locali concedenti e della stazione appaltante nelle nuove gare per l''affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale Modena 23 ottobre 2012 Attività della stazione appaltante Relatore: Caterina Colombo Con il patrocinio di LE ATTIVITA'' NECESSARIE
PER L''ESPLETAMENTO DELLA GARA
Individuazione della Stazione Appaltante ENTI LOCALI ATEM Individuazione del Comitato di Monitaraggio Individuazione del soggetto controparte del Contratto di Servizio con il Gestore Preparazione e Pubblicazione Bando di Gara STAZIONE APPALT. Preparazione e Pubblicazione Disciplinare di Gara Svolgimento e aggiudicazione Gara Con il patrocinio di I Comuni dell''ATEM individuano: Con il patrocinio di Art.1: la stazione appaltante è «il soggetto che, su delega degli Enti locali concedenti
appartenenti all'ambito, ha responsabilità di bandire, gestire e aggiudicare la
gara
...» Con il patrocinio di PREPARAZIONE E PUBBLICAZIONE DEL BANDO DI GARA Con il patrocinio di fornisce direttamente alla Stazione
Appaltante la documentazione delega la Stazione Appaltante al
reperimento diretto delle informazioni presso
il gestore uscente PREPARAZIONE E PUBBLICAZIONE DEL BANDO DI GARA Con il patrocinio di PREPARAZIONE E
PUBBLICAZIONE
DEL BANDO DI
GARA
L''Ente Locale deve procedere alla determinazione del valore da
riconoscere al Gestore uscente.
Tale valore va indicato nel Bando di Gara e posto a carico del
Gestore subentrante
Con il patrocinio di REDAZIONE E
PUBBLICAZIONE DEL
BANDO DI GARA
La stazione appaltante deve predisporre e pubblicare il
bando di gara e il disciplinare di gara attenendosi agli
schemi e alle indicazioni del bando di gara tipo e il
disciplinare di gara tipo di cui, rispettivamente, agli allegati 2
e 3 del medesimo decreto 12 novembre 2011 [art.9] Il bando di gara è unico per ciascun ambito ed è costituito
dalla parte generale, con le informazioni dettagliate per la
partecipazione alla gara e informazioni di massima per la
sua gestione, nonché gli oneri da riconoscere una tantum e
annualmente alla stazione appaltante
, la cauzione
provvisoria per i partecipanti alla gara e la cauzione
definitiva da produrre in caso di aggiudicazione, all''atto della
stipula del contratto di servizio, e da una serie di allegati
contenente le informazioni specifiche per ogni Comune
appartenente all''ambito [comma 9.5] Eventuali scostamenti dal bando di gara tipo e dal
disciplinare di gara tipo, nonché la scelta dei punteggi
utilizzati nei criteri di valutazione della gara, devono essere
giustificati in una apposita nota. Sarà cura della stazione
appaltante predisporre per
la pubblicazione i seguenti
adempimenti:
'Estratto di gara per GURI
'Estratto di gara per la
stampa/sito web Con il patrocinio di REDAZIONE E
PUBBLICAZIONE DEL
DISCIPLINARE DI
GARA
E'' composto dai seguenti
documenti: Il disciplinare di gara è unico
per ambito: riporta i criteri di
valutazione e informazioni per
la presentazione delle offerte. Con il patrocinio di REDAZIONE E
PUBBLICAZIONE DEL
DISCIPLINARE DI
GARA
Secondo quanto previsto dall''articolo 9, comma 3, del decreto 12
novembre 2011, al fine di uniformare la preparazione dei
documenti guida per gli interventi di estensione, manutenzione e
potenziamento da allegare al bando di gara, la stazione
appaltante prepara le linee guida programmatiche d''ambito
con le condizioni minime di sviluppo, differenziate, se necessario,
rispetto : 'al grado di metanizzazione raggiunto nel Comune, 'alla vetustà dell''impianto, 'all''espansione territoriale, 'alle caratteristiche territoriali. Preparazione delle linee guida programmatiche d''ambito Con il patrocinio di REDAZIONE E
PUBBLICAZIONE DEL
DISCIPLINARE DI
GARA
Si dovranno porre in evidenza: Tali linee devono: 'essere tali da consentire
l''equilibrio
economico/finanziario del
gestore;
'devono essere giustificate
da una analisi del benefici per
i consumatori rispetto ai costi
da sostenere;
' devono razionalizzare gli
interventi dell''intero ambito
con definizione della priorità,
Con il patrocinio di REDAZIONE E
PUBBLICAZIONE DEL
DISCIPLINARE DI
GARA
Il documento guida contiene: Secondo quanto previsto dall''articolo
9, comma 4, ciascun Ente locale
concedente fornisce gli elementi
programmatici di sviluppo del
proprio territorio
nel periodo di
durata dell''affidamento e lo stato del
proprio impianto di distribuzione, in
modo che la stazione appaltante, in
collaborazione con gli Enti locali
concedenti interessati dal medesimo
impianto, possa, in conformità con le
linee guida programmatiche d''ambito,
preparare il documento guida per
gli interventi di estensione,
manutenzione e potenziamento nei
singoli Comuni
, in base a cui i
concorrenti redigono il piano di
sviluppo dell''impianto. Estensione Potenziamento Manutenzione Con il patrocinio di La nomina dei commissari e la costituzione della commissione
giudicatrice devono avvenire dopo la scadenza del termine fissato
per la presentazione dell''offerta. I commissari nei cinque anni precedenti la scadenza della
presentazione della domanda di partecipazione alla gara
non devono essere stati: 'pubblici dipendenti o amministratori di Enti Locali appartenenti
all''ambito di gara né della relativa Provincia, Regione; 'inoltre in tale periodo non devono avere avuto nessun rapporto di
collaborazione con le suddette istituzioni, ad eccezione di eventuali
partecipazioni in commissioni di gara Per poter dar corso alla gara La stazione appaltante nomina la
commissione di gara che è
composta da cinque esperti di
comprovata esperienza nel campo
della distribuzione del gas o dei
servizi pubblici locali. SVOLGIMENTO E AGGIUDICAZIONE DELLA GARA Con il patrocinio di Le attività connesse allo svolgimento e all''aggiudicazione della
gara comprendono le seguenti fasi: SVOLGIMENTO E AGGIUDICAZIONE DELLA GARA Con il patrocinio di Il Gestore aggiudicatario deve corrispondere agli EE.LL: I decreti prevedono per gli
EE.LL e i cittadini la possibilità
di ottenere una serie di
vantaggi di natura economica,
di qualità e sicurezza del
servizio, di conservazione e
potenziale degli asset
patrimoniali, fissando parametri
bene precisi per la
determinazione del canone che
il gestore deve versare al
Comune concedente
. Possono inoltre essere richieste in fase di gara condizioni di
vantaggio per i consumatori
: ¾- sconto sulle tariffe AEEG;
¾- sconto su corrispettivi di prestazione;
¾- metri di rete/cliente da realizzare.


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186