verticale

Realizzato il primo impianto al mondo a scambio diretto

È destinata a cambiare per sempre il mercato delle caldaie a biomasse solide l’innovativa caldaia realizzata da Uniconfort a servizio di un impianto di cogenerazione a Ponte di legno in Val Camonica. È infatti uno degli impianto al mondo a scambio diretto, una tecnologia inno-vativa che permette di eliminare il vettore, olio diatermico o vapore, sviluppando energia termica e/o elettrica grazie ai fumi generati dalla camera di combustione. Fumi ad alta temperatura la cui energia viene recuperata in modo diretto dall’ORC.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Redazionali o presentazioni di prodotto/di azienda
La Termotecnica, marzo 2018

Pubblicato
da Alessia De Giosa




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
in Vetrina 45 LA TERMOTECNICA Vetrina MARZO 2018 UNICONFORT
Realizzato il primo impianto al mondo a scambio diretto destinata a cambiare per sempre il mercato delle caldaie a biomasse
solide l'innovativa caldaia realizzata da Uniconfort a servizio di un
impianto di cogenerazione a Ponte di legno in Val Camonica. infatti
uno degli impianto al mondo a scambio diretto, una tecnologia inno-
vativa che permette di eliminare il vettore, olio diatermico o vapore,
sviluppando energia termica e/o elettrica grazie ai fumi generati dalla
camera di combustione. Fumi ad alta temperatura la cui energia viene
recuperata in modo diretto dall'ORC.
Molti i vantaggi di questa nuova tecnologia, che si traducono in forti
risparmi. Non solo sono minori di circa il 10 % i costi relativi alla
spesa di progettazione e realizzazione, ma sono importanti anche le
economie prodotte d una maggiore efficienza che porta alla riduzione
dei consumi di biomassa. Da non trascurare, poi, il fatto che la sempli-
cit e la maggiore sicurezza dell'impianto non richiedono particolari
competenze per la sua gestione e permettono di non dover ricorrere a
personale specializzato.
' con grande soddisfazione che presentiamo questo nuovo impianto
al mercato ' commenta Davis Zinetti, AD di Uniconfort 'proponendo
ancora una volta una tecnologia unica al mondo. Sono convinto che
questa innovazione tecnologica, realizzata in partnership con Turbo-
den, dell'importante gruppo Mitzubishi, offrir una valida alternativa
alle caldaie tradizionali e potr essere un importante volano di svi- luppo per la diffusione dell'utilizzo delle
biomasse per la produzione di energia
termica ed elettrica. Ci crediamo molto
e stiamo intraprendendo un percorso
di continuo miglioramento del prodotto
per proporlo ai mercati europei e mon-
diali, in particolare per chi ha esigenze
di impianti dai 150 Kw fino ai 1,5 Mw
elettrici'.
La tecnologia a scambio diretto porta
dunque diversi vantaggi: l'aumento
dell'efficienza nella produzione di ener-
gia, che ottimizza l'utilizzo della bio-
massa e ne richiede minore quantit a
parit di risultato; la riduzione dei costi
per la realizzazione dell'impianto, che
non necessita della parte relativa al con-
duttore, olio diatermico o vapore (cosa
che permette anche di ridurre la quantit
di spazio necessaria per l'installazione
dell'impianto, che risulta pi compatto e
meno impattante). Da non dimenticare,
infine, l'aspetto della sicurezza, di gran
lunga migliorata rispetto agli impianti
con olio diatermico non essendo pre- sente un fluido altamente infiammabile, posto pericolosamente tra la
caldaia e il cogeneratore.
Risale al 2002 la prima caldaia installata da Uniconfort a Ponte di
Legno, a servizio di un sistema di teleriscaldamento. Un'esperienza
di grande successo, che ha visto sempre pi utenti chiedere l'allaccia-
mento e resa necessaria quindi nel 2009 l'installazione di un ulteriore
impianto. Domanda cresciuta ancora nel tempo, fino ad arrivare al
2016, anno in cui Turboden e Uniconfort hanno deciso di progettare
e installare una nuova tecnologia cogenerativa a scambio diretto in
grado di generare 700 kW elettrici e 4 MW termici. Nell'insieme,
sono oggi installati 17.6 MW di teleriscaldamento. Si dimostrato
efficiente e affidabile, superando le aspettative tecniche dei progettisti
e confermando cos le grandi potenzialit di questa nuova tecnologia. UNICONFORT www.uniconfort.com


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186