verticale

Presentazione e Apertura dei lavori

Presentazione della struttura e delle finalità di Anipla, sottolineandone la lunga storia che accompagna ormai da sessanta anni, con consistenti apporti scientifici ed applicativi, l’evoluzione dei principi teorici e delle tecnologie applicative di automazione industriale

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
SAVE ottobre 2016 Nuove prospettive di applicazione per i PLC di elevate prestazioni

Pubblicato
da Benedetta Rampini
SAVE 2016Segui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
WORKSHOP 20 Ottobre 2016 SAVE '' Veronafiere Ore 14,00 NUOVE PROSPETTIVE DI APPLICAZIONE PER I PLC DI ELEVATE PRESTAZIONI Intervento di apertura dei coordinatori M. Maini M. Rizzi Anipla Milano Il Workshop si apre con il benvenuto ai partecipanti e con una breve presentazione della struttura e delle finalità di
Anipla, sottolineandone la lunga storia che accompagna ormai da sessanta anni , con consistenti apporti scientifici ed
applicativi, l''evoluzione dei principi teorici e delle tecnologie applicative di automazione industriale. In particolare viene posta in evidenza la natura non-profit e non di parte di Anipla, che ha permesso di organizzare
numerosi eventi culturali ( Giornate di Studio, Workshop, Convegni, Tavole Rotonde) in cui sono state presentate
proposte avanzate di automazione provenienti dal mondo della Ricerca ed in cui si sono imparzialmente confrontate
soluzioni tecnologiche proposte da Costruttori diversi , operanti sul mercato in regime di libera concorrenza. Anche questo Workshop nasce allineato a questo indirizzo generale e, dal momento che si svolge in un contesto
orientato alle applicazioni industriali innovative quale il SAVE, sono stati selezionati contributi che illustrano soluzioni
di alto profilo effettivamente realizzate. Ritornando per un momento alla evoluzione che gli automi programmabili ( alias ''computer' ) hanno avuto a partire
dalla seconda metà del ''900 possiamo osservare un curioso paradosso: i computer sia scientifici che commerciali sono
nati ''grandi' , basti pensare ai ''Centri di Calcolo' degli anni ''60-''80, di competenza dei soli specialisti ed accessibili
solo da utenti-clienti attraverso schede/nastri/tabulati. Poi, grazie ad una impresa che oggi potremmo definire
straordinaria, sono diventati ''piccoli', tramutati nei PC alla portata di tutti, facendo realmente nascere l''Informatica
diffusa. Viceversa i PLC sono nati ''piccoli', inizialmente come sostituti a stato solido dei diffusissimi sistemi a relè negli
impianti industriali, con modeste risorse di calcolo ma facilmente utilizzabili anche da personale non particolarmente
qualificato, basti pensare al linguaggio ''a contatti' , tipico dei quadristi. Poi un analogo sforzo tecnologico ha portato
questi automi verso prestazioni sempre crescenti pur mantenendo un elevato standard di usabilità (IEC1131), fino a
poter offrire prestazioni specialistiche, precedentemente ottenibili solo con HW dedicati e costosi. E'' proprio su questo scenario che questo Workshop vuole aprire una vista, passando ora la parola agli specialisti ed ai
loro contributi. Buon Lavoro.


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186