verticale

Manutenzioni predittiva e tecniche di diagnostica precoce per le indagini elettriche e meccaniche

Presentazione Auditech.
Le politiche di Manutenzione.
Il nostro approccio all'Ingegneria di Manutenzione.
Manutenzione Correttica, Preventiva, Predittiva, Proattiva.
Ultrasuoni e Termografia.
Ispezioni elettriche.
Alcune Case History.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
MCM ottobre 2017 workshop

Pubblicato
da Benedetta Rampini
MCM 2017Segui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Veronafiere 18-19 ottobre 2017 Gli atti dei convegni e più di 8.000 contenuti su www.verticale.net Cogenerazione Termotecnica Industriale Pompe di Calore 27 ottobre Cogenerazione Termotecnica Industriale Pompe di Calore Alimentare Alimentare Petrolchimico Alimentare 28 ottobre Alimentare Petrolchimico Alimentare Alimentare Petrolchimico Visione e Tracciabilità 28 ottobre Luce Energia Domotica LED Luce Energia Domotica LED Ing. Marco Felli
Auditech CEO & Project Manager
Level 3 ISO 9712
' 18436/8 MANUTENZIONE PREDITTIVA E TECNICHE DI DIAGNOSTICA PRECOCE PER LE INDAGINI ELETTRICHE E MECCANICHE Auditech ' Chi Siamo Auditech s.r.l. è una Società di Ingegneria nata a Milano
nel 2009 che, col supporto coordinato di aziende
specializzate, si occupa di progettazione, servizi e
consulenza nella Ingegneria di Manutenzione, nella
Manutenzione Predittiva e nella Riduzione dei Costi
nell'Industria tramite efficientamento e diagnosi energetiche. MCM Verona 2017 2 Auditech ' Chi Siamo AUDITECH, gestisce un approccio
integrato di discipline
Ingegneristiche e di tecnologie
innovative di diagnostica evoluta,
per essere partner affidabile per la
cura degli impianti industriali. L' ottimizzazione e la progettazione
degli impianti di aria compressa,
vapore, gas tecnici e degli impianti
di co/trigenerazione realizzati da
Auditech, mirano sempre
all'efficienza energetica e al rispetto
dell'ambiente. MCM Verona 2017 3 Auditech - Il Nostro Approccio Progettazione e Ottimizzazione Ingegneria di Manutenzione Manutenzione Predittiva Efficienza Energetica ed Energie Rinnovabili CMMS Formazione MCM Verona 2017 4 Il nostro approccio all'Ingegneria di
Manutenzione
segue i principi guida
della TPM®/MP (Total Productive Maintenance) ' Prevenzione
' Monitoraggio
' Lavoro di Gruppo Multidisciplinare
' Auto-manutenzione
' Miglioramento continuo
' Logiche operative prevalenti: RCM, RAMS e RBI ' Strumenti di elezione sono: FMECA e LCCA Ingegneria di manutenzione MCM Verona 2017 5 Gli ingegneri Auditech hanno come
caratteristica di eccellenza la capacità di
interpretare e monitorare i 'segnali
deboli' correlati allo stato di affidabilità
degli items controllati. Questo attraverso la rilevazione tramite
Ultrasuoni, Termografia e Analisi delle
vibrazioni. Manutenzione Predittiva MCM Verona 2017 6 Fare Efficienza Energetica è uno dei mezzi più efficaci per
ridurre i costi ed aumentare la competitività di un'azienda.
Il know how acquisito sui processi industriali ci permette
di individuare i centri di maggior consumo energetico e
quindi proporre interventi di risparmio energetico
customizzati per ogni cliente. Efficienza Energetica MCM Verona 2017 7 MCM Verona 2017 Auditech affianca il Cliente, integrando i
moduli di Planning & Scheduling, del
CMMS in essere, con piani di
monitoraggio e diagnostica precoce
sviluppati in seguito ai controlli eseguiti
ed alle rilevazioni effettuate. Auditech supporta il Cliente anche
nell'eventuale sviluppo ex-novo dei
moduli di P&S in caso di CMMS in fase di
implementazione. Computerized Maintenance Management System CMMS 8 ' Corsi di Ingegneria di Manutenzione progettati "su misura", per rispondere
alle esigenze aziendali di ciascun
cliente. ' Corsi per la qualificazione di ispettori certificati secondo norma UNI EN ISO
9712 con riferimento alle 18436 sugli
Ultrasuoni Airborne, Termografia e
Analisi Vibrazionale. Formazione MCM Verona 2017 9 AUDITECH è il I° centro d'esame in Italia accreditato per la tecnologia UT-AIR. Centro d'esame UT-AIR AUDITECH MCM Verona 2017 10 Certificazione ISO MCM Verona 2017 Auditech crede fortemente che la qualificazione e
la certificazione del personale secondo le
normative ISO 9712 e ISO 18436 sia fondamentale
per una manutenzione predittiva ai massimi livelli. 11 Politiche di manutenzione MCM Verona 2017 Esistono molteplici approcci industriali alla manutenzione. Non esiste la strategia di manutenzione vincente a priori, bisogna perciò individuare la
manutenzione adatta per ogni azienda a seconda delle diverse necessità: ' Manutenzione correttiva (a guasto): si interviene quando avviene il guasto sulla macchina e la fermata è ormai inevitabile ' Manutenzione preventiva: si interviene in maniera pianificata in base ad un parametro temporale (giorni, ore di funzionamento) eseguendo ispezioni e sostituendo componenti secondo un preciso scadenziario ' Manutenzione predittiva o su condizione: si effettuano ispezioni periodiche con le quali si determina la condizione del macchinario e si interviene a fronte di quanto
emerge dai rilievi effettuati, pianificando in base alla reale urgenza dei problemi
riscontrati ' Manutenzione proattiva o migliorativa: si pianificano e si effettuano interventi di revisione, finalizzati a migliorare l'affidabilità e disponibilità di un sistema o di una
parte di esso. L'azione manutentiva non è subordinata a malfunzionamenti ma deriva
da esigenze di miglioramento espresse sia dall'utilizzatore sia dal manutentore 12 COMPLEMENTARIETÀ SINERGIA INTEGRAZIONE MANUTENZIONE PREDITTIVA MCM Verona 2017 13 ULTRASUONI ANALISI VIBRAZIONALE TERMOGRAFIA ANALISI DEGLI OLI Ispezioni elettriche Per effettuare controlli in maniera efficace, garantendo la sicurezza
del personale, vengono utilizzate in sinergia gli ULTRASUONI AIRBORNE e la TERMOGRAFIA.
Queste tecnologie ci permetto di lavorare a distanza senza
interferire sul ciclo produttivo e di individuare anomalie/guasti
incipienti sui componenti in BT/MT/AT MCM Verona 2017 14 Componente Ultrasuoni Termografia Quadro elettrico a bassa tensione NO SI Quadro elettrico a M/A tensione SI NO Visibile ad occhio nudo SI SI Non visibile ad occhio nudo SI NO Anomalia o guasto Ultrasuoni Termografia Corona SI NO Tracking SI SI Arco elettrico SI SI Surriscaldamento NO SI SENZA FINESTRA IR SINERGIA Ultrasuoni & Termografia MCM Verona 2017 15 Ispezioni Elettriche MCM Verona 2017 16 Ispezioni Elettriche Quadri Chiusi MCM Verona 2017 Gli Ultrasuoni Airborne ci hanno permesso di effettuare ispezioni elettriche con QUADRI CHIUSI senza interferire sul ciclo produttivo abbiamo evitato guasti catastrofici come nella foto centrale 17 Fase 1 ' Corona Fase 2 ' Tracking Fase 3 ' Arco elettrico Le fasi del guasto elettrico M/A Quando si passa dalla fase 1 alla 2' Ionizzazione Aria Corrosione Fattore tempo determinante O3 + 2NO2 + H2O ' 2HNO3 + O2 Produzione di acido nitrico MCM Verona 2017 18 Durante il progetto sono stati ispezionati i componenti presenti in 14 Sotto Stazioni Elettriche di una nota azienda ferroviaria italiana Reattanze Interruttori extrarapidi Raddrizzatori Trasformatori e Isolatori Quadri elettrici in bassa tensione Case History 1: Azienda trasporti MCM Verona 2017 19 Case History 1: Azienda trasporti MCM Verona 2017 20 Case History 1: Azienda trasporti MCM Verona 2017 21 Case History 2: Il Trasformatore MCM Verona 2017 22 Si evidenziano nella zona destra scariche
parziali nella prima registrazione Frequenza scariche parziali MCM Verona 2017 23 Si evidenziano nella zona destra
scariche parziali nella seconda
registrazione Frequenza scariche parziali MCM Verona 2017 24 Moduli TA Cambiati A seguito della seconda ispezione, mi è stato detto che sono stati cambiati i
tre moduli TA. Ho proceduto a fare una ulteriore ispezione MCM Verona 2017 25 Non si evidenziano scariche parziali nella
zona sinistra Moduli TA Cambiati MCM Verona 2017 26 Moduli TA Cambiati Si è evidenziato solo una scarica parziale
nella zona destra MCM Verona 2017 27 Case History 3: effetto corona Dallo spioncino NON SI VEDEVA MCM Verona 2017 28 Case History 3: effetto corona ISPEZIONE QUADRO CHIUSO IN
MODALITA AIRBORNE CON MODULO
CONCENTRATORE MCM Verona 2017 29 Case History 3: effetto corona Sostituzione tutto interrutore! MCM Verona 2017 30 Case History 3: effetto corona Non si riusciva a trovare la causa dell'anomalia! MCM Verona 2017 31 Schermatura tra fase e fase ' bruciatura in prossimità del collegamento con l'interruttore quindi corona confermato Case History 3: effetto corona MCM Verona 2017 32 ' L'utilizzo di entrambe le tecnologie nelle ispezioni elettriche permette di avere a disposizione gli strumenti necessari per l'individuazione di tutti i
segnali di anomalia. ' Molto spesso un componente surriscladato non emette ultrasuoni, e viceversa. ' L'effetto corona, non è rilevabile con la termocamera ad infrarossi perché si manifesta nel campo dell'ultravioletto. ' L'utilizzo sinergico permette però ad una tecnologia di colmare i limiti dell'altra. Conclusioni MCM Verona 2017 33 Indagini meccaniche L'esperienza e la conoscenza delle tecnologie ci permette di
utilizzare la migliore in funzione del componente che vogliamo
analizzare e delle anomalie che vogliamo individuare.
Per le indagini meccaniche Auditech utilizza sinergicamente 3
tecnologie per andare a scovare e analizzare il segnale debole,
ANALISI VIBRAZIONALE, ULTRASUONI AIRBORNE e TERMOGRAFIA. MCM Verona 2017 34 Termografia su motori elettrici MCM Verona 2017 35 Le anomalie termiche diagnosticabili col metodo termografico sui motori elettrici (ma
anche cuscinetti) consistono principalmente in eccessivo surriscaldamento a causa di:
-attrito causato da lubrificazione carente (in sinergia con UT)
- attrito causato da disallineamento (in sinergia con AV e UT)
- eccessivo carico meccanico o velocità di rotazione
- organi di trasmissione allentati (in sinergia con AV e UT)
- perdita dell'isolamento
- Componenti non funzionanti e altro. Analisi vibrazionale MCM Verona 2017 36 Grazie all'analisi vibrazionale sulle macchine rotanti si è in grado di individuare diverse
anomalie
:
' anomalie/guasti sui cuscinetti
' disallineamenti
' Sbilanciamenti
' Anomalie/guasti al basamento 2,79 2,52 2,43 2,43 2,98 2,98 4,5 7,1 0,00 1,00 2,00 3,00 4,00 5,00 6,00 7,00 8,00 mag giu lug ago set ott nov dic m m /s ec Max di Velocity RMS [mm/s] Max di Soglia Pre Allarme Attraverso un monitoraggio delle
macchine si sviluppano dei trend e
grazie ad un'analisi di I livello
secondo normativa 10816/3. Si
tiene così sotto controllo la macchina. 0,00 0,50 1,00 1,50 2,00 2,50 0,00 50,00 100,00 150,00 200,00 250,00 300,00 350,00 400,00 450,00 500,00 Hz FFT Velocity Spectrum XV [mm/s] Spectrum YV [mm/s] Spectrum ZV [mm/s] Al raggiungimento della soglia di
allarme si passerà ad un'analisi di II
livello
per individuare la causa dell'anomalia sula macchina. Case history:Lubrificazione dei cuscinetti volventi con gli Ultrasuoni La carenza di lubrificazione comporta
un aumento ingente dell'attrito con
conseguenti danni al cuscinetto stesso
ed al macchinario su cui è montato. IPOLUBRIFICAZIONE IPERLUBRIFICAZIONE L'eccesso di lubrificazione è anch'esso
causa di un maggiore attrito, oltra al rischio
di una fuoriuscita di grasso che potrebbe
essere dannosa per il cuscinetto e per il
macchinario su cui è montato. OTTIMIZZAZIONE DEL PROCESSO DI LUBRIFICAZIONE MCM Verona 2017 37 Prima ispezione - 02/04/2015 Primi risultati delle misurazioni sui cuscinetti
delle pompe centrifughe. Pompa 2 Pompa 4 MCM Verona 2017 38 Seconda ispezione ' 11/05/2015 (una settimana dopo la lubrificazione) Dopo il processo di lubrificazione
la maggior parte dei cuscinetti
presenta un valore di picco
inferiore
rispetto a quello della
prima ispezione. ATTENZIONE! Nonostante tra le due ispezioni sia
intercorsa la lubrificazione il valore di picco è aumentato. MCM Verona 2017 39 Terza ispezione ' 04/06/2015 (durante il processo di lubrificazione) Questa ispezione è la più significativa: permette di analizzare
il reale effetto del processo di
lubrificazione sui cuscinetti e di
studiarne l'ottimizzazione. MCM Verona 2017 40 Efficacia del processo di lubrificazione PRIMA POMPATA SECONDA POMPATA Immissione grasso Notevole diminuzione
della rumorosità. Rumorosità circa costante (lieve diminuzione) ma visibile
riduzione del numero e dell'intensità dei picchi. MCM Verona 2017 41 Efficacia del processo di lubrificazione Prima Dopo Anche dall'analisi spettrale in
modalità FFT risulta evidente la
diminuzione del livello di intensità acustica. Solo in un caso la lubrificazione ha comportato
una riduzione di rumorosità
di piccola entità. In questo
caso i due spettri risultano
praticamente sovrapposti. LUBRIFICAZIONE NECESSARIA' MCM Verona 2017 42 MCM Verona 2017 43 Case history: scaricatori di condensa Da un'indagine sugli scaricatori di condensa è stato rilevato che almeno il 15% (più di
170.000 ') del vapore prodotto andava perso a causa di scaricatori guasti. Questo è stato
possibile grazie all'uso sinergico tra termografia e ultrasuoni utilizzate da personale
qualificato UNI EN ISO 9712 e 18436.
MCM Verona 2017 44 I nostri report sugli scaricatori di condensa Il report è strutturato per essere
completo e oggettivo. Contiene
tutti i dati rilevati sul campo e i
risultati delle analisi. MCM Verona 2017 45 I nostri report sugli scaricatori di condensa Oltre alle analisi
termografiche e ultrasoniche
viene evidenziata la tipologia
di guasto e il payback
associato alla riparazione, questo per valutare la fattibilità economica della sostituzione del
componente info@auditech.it +39 02 45486344 SEDE LEGALE Via Leopardi 14 20123 Milano (MI) Italia SEDE OPERATIVA Via Pagliano 40 20149 Milano (MI) Italia MCM Verona 2017 46


In evidenza

ExxonMobil
Grassi Mobilâ„¢ - Formulati per fornire elevate prestazioni anche in condizioni operative estreme
2G Italia
Cogenerazione e trigenerazione dal leader tecnologico mondiale
SD Project
SPAC : Il Software per la progettazione Elettrica
select * from VERT_CONTENUTI as con left join VERT_UTENTI_AZIENDE as azi on con.iduteazienda = azi.iduteazienda where testataurl like '%%' or eventourl like '%'%' or testataurl like '%'eiomfiere.it%' or eventourl like '%'eiomfiere.it'%'
Array ( ) Array ( [0] => Array ( [0] => 42000 [SQLSTATE] => 42000 [1] => 102 [code] => 102 [2] => [Microsoft][ODBC Driver 13 for SQL Server][SQL Server]Incorrect syntax near 'eiomfiere'. [message] => [Microsoft][ODBC Driver 13 for SQL Server][SQL Server]Incorrect syntax near 'eiomfiere'. ) [1] => Array ( [0] => 01000 [SQLSTATE] => 01000 [1] => 16954 [code] => 16954 [2] => [Microsoft][ODBC Driver 13 for SQL Server][SQL Server]Executing SQL directly; no cursor. [message] => [Microsoft][ODBC Driver 13 for SQL Server][SQL Server]Executing SQL directly; no cursor. ) )
© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186