verticale

Manutenzione dell’olio con la filtrazione fine off-line: vantaggi e risparmi

Gli inserti filtranti CJCTM sono composti da dischi a porosi a base di cellulosa. Il 75% del volume della cartuccia è vuoto ottenendo un’elevata capacità di accumulo del contaminante solido. L’acqua viene trattenuta in modo permanente dalla cartuccia. La filtrazione avviene dall’esterno verso l’interno attraversando la sezione del disco. Vantaggi delle cartuccia filtrante CJC: efficienza di filtrazione e elevata capacità di accumulo del contaminate, quindi lunga durata.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
MCM ottobre 2016 workshop

Pubblicato
da Alessia De Giosa
MCM 2016Segui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Veronafiere 19-20 ottobre 2016 Gli atti dei convegni e più di 7.000 contenuti su www.verticale.net Cogenerazione Termotecnica Industriale Pompe di Calore 27 ottobre Cogenerazione Termotecnica Industriale Pompe di Calore Alimentare Alimentare Petrolchimico Alimentare 28 ottobre Alimentare Petrolchimico Alimentare Alimentare Petrolchimico Visione e Tracciabilità 28 ottobre Luce Energia Domotica LED Luce Energia Domotica LED FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Page 1 MANUTENZIONE DELL''OLIO CON LA FILTRAZIONE FINE OFF-LINE: VANTAGGI E RISPARMI Ing. Fabrizio Paradisi - Karberg & Hennemann srl Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 2 ARGOMENTI TRATTATI 1. Definizione di contaminante 2. Tipologie di contaminanti solidi 3. Misura della contaminazione solida in classi di pulizia 4. Tipologie di contaminanti liquidi 5. Prodotti di degrado dell''olio 6. La filtrazione '' tipologia di filtri e posizionamento 7. La manutenzione dell''olio con sistemi di filtrazione offline CJCTM 8. Caso pratico di applicazione sistema di filtrazione offline CJC su riduttore linea di estrusione per polimeri biodegradabili di Novamont 9. Conclusioni FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 3 1. Definizione di contaminante L''attenzione al livello di pulizia del fluido di lavoro e il controllo e la
manutenzione dello stesso durante il funzionamento di un circuito,
comportano un allungamento della vita media del fluido e dei
componenti del sistema. Sostanza estranea o indesiderata che ha effetti dannosi sul
funzionamento, la vita, l''affidabilità di un sistema oleodinamico.
' Rapidità di avviamento dei sistemi, minor numero di fermo macchina,
abbassamento dei costi di manutenzione, minor numero di scarti
produttivi ¢ diminuzione dei costi di produzione ' Diminuzione delle scorte dei componenti di ricambio ¢ abbassamento costi di gestione ' Abbassamento dei costi energetici e di smaltimento, maggior sicurezza FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 4 Film lubrificante Le ridotte tolleranze di
accoppiamento nei diversi
componenti oleodinamici
rendono evidente la necessità di
curare la pulizia del fluido. Ogni componente oleodinamico
è caratterizzato da un livello
minimo di pulizia, specificato dal
costruttore, che va mantenuto
durante il funzionamento dello
stesso. FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 5 Film lubrificante e dimensioni FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 6 Da dove vengono i contaminanti solidi presenti nell''olio '
' Già presenti '' entrano nei circuiti durante la produzione o trasporto (es. sabbia di fusione carcassa riduttore o abrasivo da sabbiatura, le particelle al di sotto dei 30
mm non sono visibili dall''operatore addetto al montaggio del riduttore) ' Trasportate da olio nuovo (es. olio trasportato dalla raffineria in cisterne non adeguatamente pulite) ' Generate '' da usura nel normal funzionamento e per degrado olio ' Ingresso '' durante il funzionamento provenienti dall''ambiente di lavoro (es. attraverso tenute e areatori) ' Procedure sbagliate di stoccaggio e gestione dell''olio (es. olio riduttore ISO VG 460 rabboccato con ISO VG 46) Contaminazione solida 2. Tipologia di contaminante FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 7 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 0 5 10 15 20 25 % di c ont am inan te s olido Dimensione delle particelle in micron Contaminazione solida: distribuzione delle particelle per dimensione In sistemi a carico medio di
contaminante la
distribuzione delle
particelle è la seguente :
' Solamente il 10% circa delle
particelle sono ³ 10 µm ' Circa il 70% delle particelle
sono comprese tra 1 e 5 µm Quindi la maggior parte del
contaminate solido ha
dimensioni paragonabile
alle tolleranze degli
accoppiamenti dei
componenti oleodinamici e
del relativo film lubrificate Necessità di curare la pulizia
del fluido di lavoro con un
grado di filtrazione al di sotto
dei 5 µm FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 8 Aumento della durata cuscinetti è ottenuto in quest''area Pochi benefici da filtrazione in quest''area Grafico MacPherson Grado di filtrazione (µm) Du ra ta d e l c u s c in e tto ( mi lio n i d i g ir i) Test di vita di
cuscinetti montati
su trasmissioni di
elicotteri in
funzione di diversi
gradi di filtrazione
olio.
Passando da una filtrazione a 25 µm ad una a 3 µm l''aspettativa di vita teorica
dei cuscinetti quintuplica. FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 9 Dimensioni > 40 µm
DANNI CATASTROFICI: portano alla rottura o mancata disponibilità di
un componente causando l''arresto del circuito e la necessità di
sostituzione di un componente (grippaggio di una pompa, blocco
dell''elemento mobile di una valvola') Dimensione tra 20 e 40 µm
DANNI TEMPORANEI O RICORRENTI: portano alla perdita temporanea
delle caratteristiche funzionali del circuito (ostruzione di un pilotaggio,
bloccaggio di un elemento mobile') Dimensione inferiore a 20 µm
DANNI PROGRESSIVI: portano alla degradazione progressiva delle
prestazioni di un componente, come la portata di una pompa o la
risposta di una valvola; possono evolversi in danni catastrofici Danni da particelle solide FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 10 ABRASIONE: causata dalle particelle presenti nel fluido interposto fra due
superfici in moto relativo; in particolare risultano particolarmente pericolose le
particelle aventi dimensioni confrontabili con quelle del meato tra le due
superfici. L''usura determina la produzione di nuove particelle contaminanti e
quindi innesca una reazione a catena
Danni della contaminazione solida: usura per abrasione FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 11 Usura da abrasione: immagini di cuscinetto FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 12 Usura da abrasione: ingranaggio riduttore mulino FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 13 Danni della contaminazione solida: usura per erosione EROSIONE: causata dall''impatto di particelle trasportate
ad alta velocità dal fluido contro superfici fisse o mobili, è
un processo lento. FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 14 Danni della contaminazione solida: usura per erosione I fenomeni di erosione sono tipici nei distributori (valvole
di controllo) in cui la tenuta è realizzata attraverso ridotte
tolleranze di lavorazione e funzionamento FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 15 FATICA: causata dalla concentrazione di sollecitazioni ripetute tra due superfici,
eventualmente aggravata dalla presenza di particelle di contaminante che
fungono da terzo corpo Danni della contaminazione solida: usura per fatica FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 16 Usura da fatica: immagini FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 17 3. Misura della contaminazione solida in classi di pulizia La contaminazione solida di un fluido idraulico è caratterizzata in
classi di contaminazione Attualmente esistono 5 sistemi di classificazione: ü ISO standards '' 4406/1999 ü SAE 749 D ü CETOP RP 70 H ü NAS 1638 ( in sostituzione con la AS 4059) ü MIL STD 1246 A Le classi di contaminazione mostrano quante particelle sono presenti
in 100 ml di fluido Le classi di contaminazione sono definite in funzione del numero e
delle dimensioni delle particelle presenti. FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 18 Sono presenti in letteratura
delle tabelle di
comparazione tra i 5
sistemi di classificazione. Tabella di comparazione FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 19 La norma ISO 4406-99 definisce le classi di contaminazione per i
fluidi basandosi sul n° di particelle maggiori di una certa
dimensione contenute in un volume pari ad 100 ml di fluido. Nel codice ISO compaiono di norma tre numeri, corrispondenti a
tre dimensioni significative (4, 6, 14 mm, a volte viene introdotta anche la dimensione 2 mm), che indicano la classe di appartenenza dei conteggi cumulativi relativi alle due dimensioni : ESEMPIO: 18/16/13 n° di particelle di dimensione equivalente: ' D > 14 mm è compreso tra 4.000 e 8.000 ' D > 6 mm è compreso tra 32.000 e 64.000 ' D > 4 mm è compreso tra 130.000 e 250.000 CLASSI ISO 4406 N° codice Oltre a Fino a 1 1 2 2 2 4 3 4 8 4 8 16 5 16 32 6 32 64 7 64 130 8 130 250 9 250 500 10 500 1.000 11 1.000 2.000 12 2.000 4.000 13 4.000 8.000 14 8.000 16.000 15 16.000 32.000 16 32.000 64.000 17 64.000 130.000 18 130.000 250.000 19 250.000 500.000 20 500.000 1.000.000 21 1.000.000 2.000.000 22 2.000.000 4.000.000 23 4.000.000 8.000.000 24 8.000.000 16.000.000 25 16.000.000 32.000.000 Numero particelle in 100 ml Misurare la contaminazione solida: classi dimensionali Attenzione! Le classi di contaminazione sono in progressione
geometrica quindi diminuire di una classe comporta la riduzione
del 50% dei contaminanti solidi, cioè un fluido che passa da ISO
18/16/13 a 17/15/12 ha dimezzato il contenuto di contaminanti. FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 20 Classi di contaminazione consigliate dai produttori Nota: l''olio nuovo ha mediamente un codice di contaminazione ISO 19/17/15,
quindi è buona norma procedere ad una filtrazione durante ogni riempimento o
rabbocco del sistema oleodinamico. FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 21 Parametri di funzionamento e classi di contaminazione raccomandate VALVOLE Pressione <210 Bar >210 Bar Direzionali (solenoide) 20/18/15 19/17/14 Valvole load sensing 18/16/14 17/15/13 Valvole proporzionali 18/16/13 17/15/12 Servovalvole 16/14/11 15/13/10 Quando il sistema lavora ad
alta pressione occorre dimezzare il quantitativo di
contaminante presente nel
sistema! POMPE Pressione <140 Bar <210 Bar >210 Bar Ingranaggi 20/18/15 19/17/15 18/16/13 Portata variabile 19/17/15 18/16/14 17/15/13 FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 22 Parametri di funzionamento e classi di contaminazione raccomandate ATTUATORI Pressione <140 BAR <210 BAR >210 BAR Cilindri 20/18/15 20/18/15 20/18/15 Motori pistoni assiali 19/17/14 18/16/13 17/15/12 Motori pistoni radiali 20/18/14 19/17/15 18/16/13 CUSCINETTI Cuscinetti a sfere 15/13/11 Cuscinetti a rulli 16/14/12 A strisciamento 17/15/13 Riduttori industriali 17/15/13 FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 23 ISO 22/21/19 ISO 20/19/17 ISO 17/16/13 Classi di contaminazione: immagini al microscopio di membrane FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 24 ''LET Life Extension Table' (Noria corporation) FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 25 ''LET Life Extension Table' (Noria corporation) E'' uno strumento pratico che permette di stimare l''aspettativa di vita di un
componente oleodinamico in funzione della classe di contaminazione ISO
del fluido. Entrando in tabella con la classe di contaminazione di partenza e quella di
arrivo si ricava un fattore moltiplicativo da applicare alla durata attuale del
componente. In merito all''aspettativa di vita del fluido intervengono altri fattori oltre alla
classe di contaminazione ISO (es. T, P, % acqua), si utilizza quindi una
regola empirica per cui il coefficiente moltiplicativo è pari a ½ x LET, con
un limite superiore pari a 3-4. FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 26 Da dove viene l''acqua nell''olio '
' Condensa '' variazioni di temperatura ed umidità ' Ingresso '' perdite da tenute / scambiatori o incidenti ' Procedure sbagliate di stoccaggio e gestione dell''olio Contaminazione da acqua 4. Tipologie di contaminanti liquidi FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 27 Contaminazione liquida: acqua Disciolta Libera Emulsionata Punto di saturazione (dipende dal liquido e dalla temperatura) Non genera problemi di
contaminazione
In particolare il punto di saturazione dipende dalla base dell''olio, dal pacchetto di
additivi, dalla temperatura e dalla pressione.
Per un olio a base minerale si hanno comunemente i seguenti valori: ' 100-300 ppm per olio idraulico ' 500-900 ppm per olio di lubrificazione (ingranaggi, cuscinetti) ' olio motori e oli a base sintetica possono avere il punto si saturazione fino a 1000
ppm FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 28 Contaminazione liquida: acqua Danni della contaminazione liquida ü Corrosione dei metalli, accelerazione dell''usura a fatica superficiale dei metalli ü Degradazione del fluido: precipitazione degli additivi, ossidazione e riduzione della vita degli oli ü Riduzione delle capacità lubrificanti ü Formazioni di colonie batteriche ü Formazione di ghiaccio alle basse temperature e relativi bloccaggi Libera Emulsionata FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 29 Cavitazione e fragilità da idrogeno Effetti dannosi della contaminazione da acqua L''acqua presente nell''olio viene compressa e passa dalla fase liquida a quella
vapore generando fragilità da idrogeno sulle superfici FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 30 Source: SKF L''acqua produce micropitting e ruggine FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 31 Danni causati da elevate percentauali di acqua: immagini di ingranaggi FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 32 Fonte : Jim Fitch, "Silent Assumptions of Bearing Reliability". Practicing Oil
Analysis Magazine. July 2003 L''acqua riduce in
maniera evidente la
vita dei cuscinetti Concentrazione di
acqua inferiori a 200
ppm Percentuale di acqua FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 33 Percentuale di acqua Esempi di percentuali di acqua : ' cuscinetti '' da 100 a 200 ppm max. ' riduttore '' fino a 500 ppm max. 200 ppm in 1000 litri di olio sono pari a
0,2 litri di acqua (una piccola quantità!) FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 34 Catalizzatori ossidazione olio 0 2 4 6 8 10 12 senza catalizzatori metallici senza acqua presenza di acqua presenza Fe presenza Cu presenza Fe + acqua presenza Cu + acqua TA N ( o s s id a z io ne ol io) Effetto combinato di contaminazione solida e liquida: l''olio si ossida più velocemente L''invecchiamento dell''olio è dovuto all''ossidazione delle molecole ed è misurato dal numero di neutralizzazione: TAN = numero di acidità totale, milligrammi di idrossido di potassio necessari a neutralizzare un grammo di olio, mg KOH/g FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 35 ''LEM Life Extension Method' (Noria corporation) FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 36 Causa di guasto Degrado temporale (15%) Degrado superficiale (70%) Incidente (15%) Usura chimica
Corrosione (20%)
Usura Meccanica (50%) (presenza di contaminazione Particellare) FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 37 Fattori di degrado degli oli Contaminanti solidi Acqua Temperatura Stress meccanici Questi fattori con modalità sinergica contribuiscono al degrado dell''olio e alla
conseguente formazione di resine e morchie. Contaminazione La miglior regola per un olio è mantenerlo: PULITO, ASCIUTTO E ALLA TEMPERATURE DI PROGETTO FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 38 ' Colore più scuro ' Odore forte ed acido ' Aumento della viscosità Segni del degrado olio FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 39 DEPOSITI DI RESINE DA OSSIDAZIONE OLIO 5. Prodotti di degrado dell''olio FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 40 L''EFFETTO DELLE MORCHIE FILTRI SU VALVOLE IN TURBINE A GAS Prodotti di degrado dell''olio FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 41 Prodotti di degrado dell''olio L''EFFETTO DELLE MORCHIE SERBATOIO FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 42 I depositi di resine/morchie creano : ' Riduzione della disponibilità della macchina (uptime) ' Riduzione delle prestazioni ' Riduzione della vita olio e dei componenti ' Aumento costi manutenzione (sostituzione filtri in linea, olio e componenti) ' Aumento temperatura olio (scambiatori meno efficienti) ' Incollaggi di servovalvole ' Resine e 'cartavetrata' sulle superifici Varnish in plastic molding machine Conseguenze del degrado olio FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 43 Stato - Macchina in funzione Particelle solide Resine insolubili con alto peso molecolare Resine con basso peso molecolare solubili a
caldo , insolubili a freddo LA ''SINDROME DEL LUNEDI MATTINA' Temp. olio : 40/50 °C Stato '' Macchina ferma (2h) Temp. olio : 30°C Temp. olio : 20°C Prodotti di degrado dell''olio: lacche, resine, morchie e la
sindrome del ''lunedì mattina'
FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 44 Monitorare le condizioni dell''olio tramite la misura dei contaminanti CONTAMINAZIONE SOLIDA MISURA TRAMITE
CONTAPARTICELLE CODICI
ISO 4406 CONTAMINAZIONE DA ACQUA METODO KARL - FISCHER CONTAMINAZIONE DA OSSIDAZIONE
OLIO ( LACCHE/MORCHIE ) PATCH TEST ANALISI COLORIMETRICA FT IR FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 45 6. La filtrazione '' tipologia di filtri e posizionamento Filtri in linea: devono flussare
grandi portate d''olio e avere il
minimo ingombro possibile; avendo
pori molto grandi, non sono in
grado di trattenere le particelle più
fini. Inoltre, i carichi di pressioni
pulsanti che si instaurano nei
sistemi di lubrificazione e di
comando provocano col tempo cali
di efficacia e distruzione della
struttura porosa del filtro. FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 46 6. La filtrazione '' tipologia di filtri e posizionamento Filtro in aspirazione: a protezione della pompa Svantaggi: pericolo di cavitazione, difficilmente
accessibile, non permette una filtrazione fine
perché deve mantenere bassa la perdita di
carico, occorre inserire ulteriori filtri nel circuito. Filtro in mandata: immediatamente a monte
dei componenti da proteggere, sulla linea di
mandata della pompa; permette di mantenere
la classe di contaminazione richiesta per il
componente Svantaggi: pompa non protetta, in manutenzione l''impianto va fermato, occorre
verificare se servono altri filtri o meno,
cartuccia e corpo del filtro sono più costosi
(pressioni più elevate) FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 47 6. La filtrazione '' tipologia di filtri e posizionamento Filtro sul ritorno: filtra tutto il fluido che torna al
serbatoio, la contaminazione non arriva al
serbatoio, corpo e cartuccia costano poco Svantaggi: componenti di elevata qualità necessitano di filtri posizionati a monte, richiedono la valvola di by-pass, occorre
spegnere l''impianto in manutenzione, deve
essere di dimensioni elevate in caso di alte
portate Filtro esterno o off-line: filtrazione indipendente dall''impianto, elevata e costante capacità di
filtrazione (la portata attraversante è costante), basso costo di corpo e cartuccia, non richiede di
spegnere l''impianto durante la manutenzione, può essere installato in un secondo tempo,
consente di raggiungere la classe di pulizia voluta, si può utilizzare per i rabbocchi di fluido.
Questo principio di filtrazione permette di operare con velocità di flusso adattabili alla finezza del
filtro dando all''olio il tempo per un passaggio lento attraverso il filtro e rendendo possibile il
deposito delle particelle solide nella parte profonda del materiale filtrante FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 48 Vantaggio delle filtrazione offline:
parametri di lavoro del sistema
(pressione e portata) ottimali per
l''efficienza della filtrazione, la
durata degli elementi filtranti e per
il mantenimento delle
caratteristiche degli oli. Gli oli processati dal filtro offline
non sono stressati e non vengono
intaccati gli additivi 7. Sistemi di filtrazione offline CJCTM FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 49 Le caratteristiche della cartuccia filtrante CJCTM Gli inserti filtranti CJCTM sono
composti da dischi a porosi a
base di cellulosa. Il 75% del volume della cartuccia
è vuoto ottenendo un''elevata
capacità di accumulo del
contaminante solido. L''acqua viene trattenuta in modo
permanente dalla cartuccia. La filtrazione avviene
dall''esterno verso l''interno
attraversando la sezione del
disco. Vantaggi delle cartuccia filtrante
CJC: efficienza di filtrazione e
elevata capacità di accumulo del
contaminate, quindi lunga
durata. FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 50 RIMOZIONE DEL SOLIDO - Efficace rimozione dei solidi
(da 3 µm fino a 0,8 µm) - Elevata capacità di accumulo
del contaminante ( grande
durata ) Le caratteristiche della cartuccia filtrante CJCTM FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 51 Le caratteristiche della cartuccia filtrante CJCTM RIMOZIONE DELL''ACQUA - Tramite assorbimento nelle
fibre della cellulosa -Viene eliminata l''acqua
proveniente da condensa ed
umidità esterna FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 52 Le caratteristiche della cartuccia filtrante CJCTM RIMOZIONE DELLE LACCHE E
DELLE MORCHIE
- Tramite adsorbimento nelle
fibre della cellulosa FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 53 CARATTERISTICHE B 27/27 - Altezza 270 mm - Diametro 270 mm CAPACITA'' - 4 litri di solido uniformemente
distribuito - 2 litri di acqua - adsorbimento di morchie in
rapporto circa 1:1 rispetto al
peso Le caratteristiche della cartuccia filtrante CJCTM FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 54 FILTRI MODULARI DIMENSIONATI IN BASE ALLE
CARATTERISTICHE DEL SISTEMA HDU 27/27 HDU 27/54 HDU 27/108 FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 55 RIMOZIONE DELLE LACCHE E DELLE MORCHIE ü Tramite adsorbimento nelle fibre della cellulosa RIMOZIONE DELL''ACQUA ü Tramite assorbimento nelle fibre della cellulosa ü Viene eliminata l''acqua proveniente da condense ed umidità RIMOZIONE DEL SOLIDO ü Efficace rimozione dei solidi (da 3 µm fino a 0,8 µm) ü Elevata capacità di accumulo del contaminante, quindi lunga durata delle cartucce filtranti Un''unica soluzione per la pulizia completa dell''olio FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 56 8. Caso pratico di applicazione sistema di filtrazione offline CJC su riduttore linea di estrusione per polimeri biodegradabili di Novamont NOVAMONT è una realtà industriale (sede a Novara, stabilimento produttivo
a Terni, laboratori di R&S a Novara, Terni e Piana di Monte Verna - CA) leader
mondiale nel settore dei biopolimeri da fonti rinnovabili
FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 57 MACCHINARIO:
Riduttore sdoppiatore (1.600 kw) IMPIANTO:
estrusore ICMA San Giorgio LUBRIFICANTE:
Olio sintetico a base PAG
Kluber Synteso D320 EP
(470 litri, dopo 20.000 h di lavoro) La qualità di un lubrificante determina efficienza, durata e affidabilità di un macchinario, questo si traduce in una sensibile riduzione dei costi di esercizio. ' Aumento produttività,
' Riduzione interventi manutenzione,
' Riduzione manodopera,
' Riduzione magazzino ricambi,
' Riduzione smaltimenti olii esausti Descrizione applicazione FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 58 Caratteristiche cartuccia filtrante CJC: § Cartuccia di filtrazione CJC modello B 27/54
§ Capacità di accumulo contaminanti solidi= 4 kg
§ Trattenimento acqua = 1,8 litri
§ Grado di filtrazione = 3 µm assoluti HDU 27/54 Sistema di filtrazione utilizzato FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 59 § Analisi PRIMA della filtrazione § Analisi DOPO 1° filtrazione § Analisi DOPO 2° filtrazione Risultati analisi Laboratorio MECOIL Contaminanti solidi: FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 60 DOPO 1° filtrazione PRIMA della filtrazione DOPO 2° filtrazione fusto olio nuovo Classi di contaminazione ISO 4406 e NAS 1638 FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 61 PATCH TEST e determinazione del VTI (Varnish Tendency Index) PRIMA della filtrazione:
VTI = 25
DOPO 1° filtrazione:
VTI = 8
FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 62 Tabella riassuntiva risultati FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 63 ''LET Life Extension Table' (Noria corporation) LIVELLO
PARTENZA
LIVELLO
ARRIVO
FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 64 9. Conclusioni Alcune delle possibili applicazioni dei filtri offline CJCTM FILTRAZIONE FINE OLIO CLEAN OIL
BRIGHT IDEAS www.cjc.it Mostra Convegno sulla Manutenzione MCM, Verona 20 Ottobre 2016 Page 65 GRAZIE PER L''ATTENZIONE , Per info: www.cjc.it * info@cjc.it ' 059 29 29 498 ' 335 67 99 832


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186