verticale

La sicurezza dei carrelli industriali per atmosfere esplosive attraverso verifiche periodiche

Oltre3000 Macchine trasformate ATEX/IECEx per l'industriaOil&Gas, industrie chimichee miniere.
Effetti delle verifiche sulla sicurezza
Potenziali sorgenti di innesco: EN 1127-1
Quadro normativo: Dir. 1999/92/CE
Quadro normativo CEI EN 60079-17
Manutenzione apparati Ex m

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
mcT Safety, Security, Anti-Fire Milano novembre 2018 ATEX, Sicurezza e Antincendio negli impianti a rischio

Pubblicato
da Benedetta Rampini
mcT Safety, Security, Anti-Fire Milano 2018Segui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Milano, 29 novembre 2018 Gli atti dei convegni e pi di 10.000 contenuti su www.verticale.net ATEX Alimentare Petrolchimico Petr mcT 03 ATEX Q419 sales@excen.it ATEX, SICUREZZA E ANTINCENDIO NEGLI IMPIANTI A RISCHIO La sicurezza dei carrelli industriali per atmosfere esplosive attraverso verifiche periodiche K. Fumagalli, A. Pacetti, R. Tomasoni Relatore: Roberto Tomasoni Excen S.r.l.
Via Marcora 61/69
I-20097 San Donato Milanese ' MI Italia 03 ATEX Q419 sales@excen.it - Anni di esperienza: oltre 60;
- Macchine trasformate ATEX/IECEx: oltre 3000;
- Referenze internazionali;
- Addetti: 60;
- Esperti in Comitati Tecnici Internazionali: 3;
- Notifica ATEX;
- QAR IECEx;
- Certificazioni EN ISO 9001 e 14001;
- Certificazioni Ism-ATEX e Saqr-ATEX.
TRASFORMAZIONI ATEX / IECEx 03 ATEX Q419 sales@excen.it ' Carrelli industriali ' Motori diesel stazionari ' Gruppi elettrogeni ' Macchine movimento terra ' Pannelli solari ' Batterie stazionarie ' Apparati elettrici Per l'industria Oil&Gas, industrie chimiche e miniere 03 ATEX Q419 sales@excen.it CARRELLI INDUSTRIALI ATEX 2014/34/EU - Custodie Ex d/Ex e/Ex t per gli apparati elettrici - Sistema elettrico Ex i a sicurezza intrinseca per i sensori - Rivestimento antiscintilla per le forche - Batterie Ex e/Ex t - Connettore batteria Ex d/Ex t - Ruote conduttrici o catenelle di connessione a terra - Protezione Ex d/Ex t per i motori CC Marcatura CE ' per tutto il
materiale Ex installato e
Marcatura CE
' per il
carrello ATEX
- Tessuti dissipativi per cariche elettrostatiche - Protezione Ex e/Ex t per i motori CA - Protezione Ex m per i solenoidi 03 ATEX Q419 sales@excen.it VERIFICHE PERIODICHE 1999/92/CE 03 ATEX Q419 sales@excen.it Effetti delle verifiche sulla sicurezza T2 ' T1 = intervallo massimo atteso per le verifiche 03 ATEX Q419 sales@excen.it Le verifiche periodiche sono obbligatorie ' SI NO 03 ATEX Q419 sales@excen.it Le verifiche periodiche sono obbligatorie ' SI NO 03 ATEX Q419 sales@excen.it Potenziali sorgenti di innesco: EN 1127-1 ' superfici calde ' fiamme e gas caldi (incluse particelle calde) ' scintille generate meccanicamente da impatti,
frizioni e sfregamenti
' materiale elettrico ' correnti elettriche vaganti, protezione contro la
corrosione catodica
' elettricit statica ' fulmini ' onde elettromagnetiche a frequenza (RF) da 10 kHz a
300 GHz
' onde elettromagnetiche da 300 Ghz a 3000 THz ' radiazioni ionizzanti ' ultrasuoni ' compressione adiabatica e onde d'urto ' reazioni esotermiche inclusa l'autoaccensione delle
polveri
03 ATEX Q419 sales@excen.it Quadro normativo: Dir. 1999/92/CE 03 ATEX Q419 sales@excen.it Quadro normativo CEI EN 60079-17 Verifiche Periodiche regolari Supervisione Continua di Personale Esperto Oppure 03 ATEX Q419 sales@excen.it Frequenza delle verifiche ' 12 mesi per le verifiche ravvicinate. ' La frequenza delle verifiche non deve superare i 3 anni. ' La frequenza deve essere stabilita in base ai suggerimenti
del fabbricante, al e condizioni operative e al 'ambiente;
vale in ogni caso l'esperienza specifica e le statistiche sui
malfunzionamenti. ' Nel caso di modifica del a classificazione dell'area o dopo
una riparazione, sostituzione o modifica di componenti
necessario una verifica. 03 ATEX Q419 sales@excen.it ' Verifica: esame di un componente dell'impianto senza smontarlo o
smontandolo parzialmente,
completata se utile da misure.
Quadro normativo CEI EN 60079-17 03 ATEX Q419 sales@excen.it Tipi di verifiche ' Esame a vista: ' verifica che permette di identificare i difetti ad occhio nudo senza
utilizzo di mezzi. ' Verifica ravvicinata: ' verifica che implica gli stessi aspetti dell'esame a vista ma in pi identifica i difetti che si possono rilevare solo con l'uso di attrezzi. ' Verifica dettagliata: ' verifica che implica gli aspetti della verifica ravvicinata in pi rileva
difetti interni che si possono vedere solo con l'apertura della
custodia ' Verifica iniziale ' Verifica periodica ' Verifica a campione 03 ATEX Q419 sales@excen.it Condizioni operative gravose Cause di riduzione della sicurezza riconducibili al 'apparecchiatura:
' difetti di progettazione; ' difetti relativi a componenti; ' eccessiva usura; ' invecchiamento precoce. 03 ATEX Q419 sales@excen.it Condizioni ambientali ostili ' instal azione non corretta o non adeguata; ' agenti atmosferici: ' precipitazioni, nebbie, polveri, sabbie,
temperature, spruzzo salino, radiazioni ecc. ' agenti chimici: ' corrosione, ricombinazione ecc'. ' agenti fisici: ' vibrazioni, urti, temperature, pressioni
ecc'. 03 ATEX Q419 sales@excen.it Verifica apparati Ex d Interno custodie 1. Verificare che i giunti siano esenti da
ruggine o corrosione. La superficie
deve essere pulita e spalmata di
grasso al silicone. Verificare anche
che non vi siano scalfitture passanti.
Rugosit di lavorazione < 6 'm. 2. Verificare che non vi sia formazione di
condensa, corrosione o trucioli
al 'interno. 3. Verificare che i conduttori interni non
siano stati pizzicati. 4. Verificare integrit filettature flangia. 5. Verificare fissaggi meccanici parti
interne. i 03 ATEX Q419 sales@excen.it Verifica apparati Ex d Esterno motori 1. Verificare il fissaggio meccanico del
motore. 2. Verificare contrassegni e marcature. 3. Verifica danni meccanici. 4. Verificare le viti di fissaggio del e
flange e dei giunti. 5. Verificare le entrate di cavo e le
morsettiere. 6. Verificare le connessioni
equipotenziali e a terra. 7. Verifica del 'isolamento degli
avvolgimenti. 8. Verifica integrit cavi. 9. Verifica eventuali manomissioni. i 03 ATEX Q419 sales@excen.it Verifica grado di protezione IP involucri 03 ATEX Q419 sales@excen.it Manutenzione apparati Ex m Elettrovalvole 1. Verificare i dati di targa: visibilit, correttezza e
conformit con la zona di lavoro. 2. Verificare i fissaggi, l'equipotenzialit e le
connessioni a terra. 3. Verificare il serraggio delle viti e che le viti
siano tutte presenti. 4. Verificare guarnizioni di tenuta. 5. Verificare integrit e fissaggio cavi. 6. Verificare la tenuta dei pressacavi. 7. Verificare lo stato della resina. 03 ATEX Q419 sales@excen.it Verifica apparati Ex nA Apparati non scintillanti 1. Verificare le marcature. 2. Verificare lo stato delle
connessioni. 3. Verificare i fissaggi meccanici. 4. Verificare lo stato dei materiali
isolanti. 5. Verificare integrit e fissaggio
cavi. 6. Verificare lo stato della parti in
materiale plastico. 7. Verificare la tenuta delle
guarnizioni. 03 ATEX Q419 sales@excen.it Verifica di cablaggi di circuiti SI con circuiti non-SI Requisito base:
separazione meccanica 03 ATEX Q419 sales@excen.it Verifica forche di sollevamento 03 ATEX Q419 sales@excen.it Connessioni equipotenziali e masse Tutte le parti metalliche dell'impianto devono essere col egate tra loro. Opportune verifiche periodiche devono essere attuate affinch la
differenza di potenziale tra le varie parti dell'impianto siano nulle. Tutte le masse utilizzate nell'impianto devono essere
verificate con strumenti
opportuni. 03 ATEX Q419 sales@excen.it Grazie per la gentile attenzione


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186