verticale

L’impatto della contabilizzazione del calore in Italia

1. Analisi dei benefici potenzialmente ottenibili dai sistemi di contabilizzazione e termoregolazione (Progetto ENEA)
2. Analisi dei consumi energetici da riscaldamento del patrimonio edilizio nazionale
3. Impatto dell’installazione dei sistemi di contabilizzazione in Italia

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
mcTER Contabilizzazione Calore aprile 2017 Contabilizzazione del calore: problematiche e soluzioni

Pubblicato
da Alessia De Giosa
mcTER Contabilizzazione Calore 2017Segui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Gli atti dei convegni e pi di 8.000 contenuti su www.verticale.net Contabilizzazione Calore Termotecnica Industriale Pompe di Calore L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale 1 L'IMPATTO DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE IN ITALIA Prof. Marco Dell'Isola ' Ing. Giorgio Ficco Universit di Cassino e del Lazio Meridionale 19 aprile 2017 - Crowne Plaza Hotel - San Donato Milanese L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Indice degli argomenti 1. Analisi dei benefici potenzialmente ottenibili dai sistemi di contabilizzazione e termoregolazione (Progetto ENEA) 2. Analisi dei consumi energetici da riscaldamento del patrimonio edilizio nazionale 3. Impatto dell'installazione dei sistemi di contabilizzazione in Italia L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale ' Energy Efficiency Directive 27/2012/EU (D.Lgs. 102/2014 e s.m.i. ) impone l'obbligo di contabilizzazione per gli edifici alimentati da
impianti centralizzati ' Studi europei stimano il beneficio derivante da contabilizzazione e termoregolazione in un
ampio range di variabilit (8-40%, 20% medio) ' Poche osservazioni sperimentali sul lungo periodo ed in climi mediterranei come quello
italiano ' L'AEEGSI individua un livello minimo (10%) e massimo (20%) di beneficio atteso in ambito
nazionale (DCO 252/2016) L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Analisi del beneficio: studi di letteratura La variabilit dei benefici ottenibili dalla termoregolazione e contabilizzazione del calore connessa anche alla diversa impostazione metodologica degli studi. Si pu ragionevolmente ritenere che il beneficio sia strettamente correlato ai seguenti fattori: ' Tipo di utente: per reddito delle famiglie residenti [Cayla et al., O. G. Santin et al. etc.], per titolo abitativo (affittuario/proprietario) ' Modalit di conduzione dell'impianto (occupazione saltuaria/continuativa etc.) ' Percezione del comfort gli anziani e le persone sedentarie hanno una maggiore percezione del freddo ' Tipologia di feedback e livello di informazione dell'utente (4% ca. sul totale del risparmio) [S. Andersen et al.] ' Tempo intercorso dall'installazione dei sistemi di termoregolazione e
contabilizzazione (risparmio circa doppio al secondo anno
dall'installazione) [Siggelsten] ' Criterio adottato per la ripartizione delle spese in contesti con pi unit immobiliari [E. Edelenbos et al.] ' Condizioni climatiche L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Analisi del beneficio: primi risultati sperimentali progetto ENEA-UNICAS Allo scopo di verificare sperimentalmente i benefici attesi in Italia stata condotta una campagna sperimentale su 15 condomini osservati nell'anno precedente e nei due successivi all'installazione dei sistemi di contabilizzazione e termoregolazione Num. alloggi (PR) Anno costr. Consumo PRE [m 3/DD] Consumo dopo il 1 anno [m 3/DD] Consumo dopo il 2 anno [m 3/DD] Beneficio al 1 anno [%] Beneficio al 2 anno [%] 105 TO 1982 28.949 30.208 30.172 +4.4% -0.1% 48 TO 1999 14.944 15.117 +1.2% 36 TO 1984 10.363 7.879 -24.0% 21 TO 1983 6.483 5.368 -17.2% 13 TO 1980 6.433 5.311 5.895 -17.4% +11.0% 24 TO 1961 8.480 7.298 7.038 -13.9% -3.6% 100 TO 1999 11.306 13.171 12.436 +16.5% -5.6% 100 TO 1999 11.948 13.205 12.947 +10.5% -2.0% 30 TO 1984 8.910 8.125 7.939 -8.8% -2.3% 40 TO 1981 5.758 6.667 6.525 +15.8% -2.1% 68 TO 1923 22.830 20.188 19.084 -11.6% -5.5% 58 RM n/d 26.396 22.470 -14.9% 36 RM n/d 10.751 8.633 -19.7% 21 RM n/d 14.569 12.036 -17.4% 54 RM n/d 25.567 20.905 -18.2% Totale 213.69 196.58 -8.0% -2.1% L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Analisi dei consumi del patrimonio edilizio nazionale Per la stima del beneficio atteso su scala nazionale stata effettuata un'analisi dei consumi energetici per riscaldamento connessi agli
impianti centralizzati su base regionale. Il modello predittivo basato su: ' caratteristiche geometriche ed impiantistiche delle abitazioni italiane (censimento ISTAT 2011, ENEA), ' caratteristiche costruttive degli "edifici tipo" (PoliTO, ENEA),
' modalit di conduzione degli impianti (analisi campionaria ENEA),
' dati climatici regionali (EUROSTAT). L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Analisi dei consumi del patrimonio edilizio nazionale Censimento ISTAT 2011 Categoria occupazionale Numero di abitazioni Valori assoluti Valori percentuali Pre 1980 1981 - 2000 Post 2001 Tutte le epoche Monofamiliare 1 4,688,972 19% 14.27% 3.82% 1.39% 19.48% Bifamiliare 2 3,995,081 17% 12.32% 3.32% 0.96% 16.60% Multifamiliare 3-4 3,518,114 15% 44.85% 13.28% 5.79% 63.92% 5-8 3,443,130 14% 9-15 3,044,095 13% 16 e pi 5,375,902 22% Totali 24,065,294 100% 71.44% 20.43% 8.13% 100.00% L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Analisi dei consumi del patrimonio edilizio nazionale Censimento ISTAT 2011 Distribuzione regionale delle abitazioni con impianto centralizzato sul totale italiano (elaborazioni UNICAS di dati ISTAT) Abitazioni occupate da persone
residenti per tipo di impianto, valori
assoluti e percentuali (elaborazioni
UNICAS di dati ISTAT) L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Analisi dei consumi del patrimonio edilizio nazionale Individuazione delle caratteristiche geometriche e costruttive Classificazione degli edifici tipo in 54 classi (6 categorie di occupazione per 9 epoche) ' numero medio di piani regionale per categoria occupazionale; ' altezza interpiano [ENEA]; ' superficie utile [ISTAT]; ' superfici disperdenti degli edifici tipo; ' 'trasmittanze tipo' delle superfici opache e finestrate differenziate rispetto alle epoche costruttive [TABULA]. 0.0 1.0 2.0 3.0 4.0 5.0 6.0 7.0 1918 e preced ' 1919 - 1945 1946 - 1960 1961 - 1970 1971 - 1980 1981 - 1990 1991 - 2000 2001 - 2005 2006 e succes ' U [ W/ m 2/ K ] Infissi
Pavimento
Pareti
Solaio Trasmittanze calibrate rispetto ai consumi regionali L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Industry 22% Other Sectors 44% Transport 34% Final energy consumption Italy (BEN 2015) Services 30% Residential 64% Agriculture / Forestry 5% Other 1% 0.0 5.0 10.0 15.0 20.0 25.0 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 C onsum o p er risca ld a m ent o [M tep ] Fonti: Ministero dello Sviluppo Economico - Statistiche dell'Energia, ENEA - Energy efficiency trends and policy 2013 16.67 21.67 23.89 20.00 22.22 22.22 0.0 5.0 10.0 15.0 20.0 25.0 30.0 35.0 40.0 2000 2005 2010 2011 2012 2013 C onsum o resid enz ia le [M tep ] Space conditioning Other Analisi dei consumi del patrimonio edilizio nazionale L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Analisi dei consumi del patrimonio edilizio nazionale Industry 22% Other Sectors 44% Transport 34% Final energy consumption Italy (BEN 2015) Services 30% Residential 64% Agriculture / Forestry 5% Other 1% Fonti: Ministero dello Sviluppo Economico - Statistiche dell'Energia, ENEA - Energy efficiency trends and policy 2013 L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Impatto dell'installazione dei sistemi di contabilizzazione in Italia Il potenziale impatto dell'installazione dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione
del calore in Italia, stato quindi calcolato "filtrando" i consumi totali regionali rispetto: i. alla percentuale totale di impianti (solo centralizzati), ii. alla categoria occupazionale dell'abitazione (escluse le monofamiliari), iii. all'energia primaria E PH dell'abitazione tipo stimata in asset rating (per fattibilit economica). L'Autorit per l'Energia Elettrica ed il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI) nel DCO 252/2016
presenta un'analisi di fattibilit tecnico-economica dell'installazione di contatori individuali di
calore in un edificio di 5 appartamenti: ' edifici aventi E PH inferiore a 80 kWh/m 2/anno potenzialmente esenti (ben. 20%); ' edifici aventi E PH superiore a 155 kWh/m 2/anno potenzialmente obbligati (ben.10%) L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Impatto dell'installazione dei sistemi di contabilizzazione in Italia Appartamenti con impianti centralizzati [%] Consumo da impianto centralizzato [Mtep] Consumo da impianti centralizzati (Ep>155 kWh/m 2) [Mtep] Consumo da impianti centralizzati (Ep>80 kWh/m 2) [Mtep] Risparmio (beneficio 10%) [Mtep] Risparmio (beneficio 20%) [Mtep] Sardegna 11.61% 0.0329 0.0098 0.0226 0.0010 0.34% 0.0045 1.60% Sicilia 6.63% 0.0397 0.0000 0.0231 0.0000 0.00% 0.0046 0.77% Calabria 5.91% 0.0158 0.0000 0.0097 0.0000 0.00% 0.0019 0.73% Basilicata 7.43% 0.0104 0.0045 0.0083 0.0004 0.32% 0.0017 1.19% Puglia 8.04% 0.0655 0.0184 0.0446 0.0018 0.23% 0.0089 1.10% Campania 10.34% 0.0804 0.0040 0.0484 0.0004 0.05% 0.0097 1.25% Molise 8.39% 0.0100 0.0058 0.0087 0.0006 0.49% 0.0017 1.46% Abruzzo 9.53% 0.0246 0.0000 0.0161 0.0000 0.00% 0.0032 1.24% Lazio 27.61% 0.4398 0.1923 0.3998 0.0192 1.21% 0.0800 5.02% Marche 9.97% 0.0523 0.0347 0.0476 0.0035 0.66% 0.0095 1.81% Umbria 11.96% 0.0269 0.0082 0.0215 0.0008 0.36% 0.0043 1.91% Toscana 14.68% 0.1944 0.1179 0.1798 0.0118 0.89% 0.0360 2.72% Emilia 18.82% 0.3147 0.2065 0.2935 0.0206 1.24% 0.0587 3.51% Friuli-Ven. 18.72% 0.0794 0.0047 0.0548 0.0005 0.11% 0.0110 2.58% Veneto 13.99% 0.5317 0.4366 0.5129 0.0437 1.15% 0.1026 2.70% Trentino 45.61% 0.2518 0.1797 0.2457 0.0180 3.25% 0.0491 8.90% Lombardia 31.97% 1.2164 0.5244 1.0820 0.0524 1.38% 0.2164 5.69% Liguria 33.02% 0.2261 0.1396 0.2223 0.0140 2.04% 0.0445 6.49% Valle d'Ao. 47.36% 0.0480 0.0448 0.0477 0.0045 4.42% 0.0095 9.42% Piemonte 39.49% 0.9505 0.5425 0.9078 0.0543 2.25% 0.1816 7.54% Italia Totale [Mtep] 0.247 0.839 Beneficio rispetto al totale per riscaldamento [%] 1.21% 4.12% L'impatto della Contabilizzazione del Calore in Italia Marco Dell'Isola ' Universit degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale CONCLUSIONI ' Il beneficio medio stimato riscontrato su 15 condomini situati nei comuni di Torino e Roma si attesta su un valore pari al 10%; ' Il modello di previsione dei consumi energetici per riscaldamento presenta un errore inferiore al 4% (su base
nazionale) e al 15% (su base regionale); ' Il risparmio potenzialmente ottenibile stimato compreso tra 0.25 e 0.84 Mtep se tutti gli edifici potenzialmente obbligati
installassero la contabilizzazione individuale. ' Le regioni italiane che presentano un maggiore beneficio sono nell'ordine Lombardia, Piemonte, Veneto, Lazio, Liguria e un
minore beneficio Calabria, Sicilia, Basilicata.


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186