verticale

Isolamento termico della facciata: dove l’innovazione supera il cappotto tradizionale

Le tipologie di finiture possibili:
Finiture sintetiche: rivestimenti acrilici o silossanici
Finiture minerali: rivestimenti e pitture alla calce e ai silicati di potassio
Tinteggiature
Rivestimenti pesanti: pietra, ceramica e laterizio

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
La riqualificazione del patrimonio edilizio come volano per la ripresa giugno 2014 La riqualificazione del patrimonio edilizio come volano per la ripresa

Pubblicato
da Alessia De Giosa
EIOMSegui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
1 Claudia Setti
Responsabile Formazione Tecnica Weber
Saint-Gobain PPC Italia SpA
Isolamento termico della
facciata:
dove l
''innovazione supera
il cappotto tradizionale
Case history 2 Soluzioni per abitare in qualità Sistema Habitat LE  NOSTRE   ATTIVIT' Soluzioni  per   facciate     e  isolamento   termico   esterno   Soluzioni   per  la   posa  di   piastrelle   e  pietre   naturali   Soluzioni  per     pavimentazioni   Malte   tecniche   Soluzioni   per  pare<   interne   Soluzioni   per   muratura   Aggrega<   e  blocchi   alleggeri<   in  argilla   espansa   4 Un sistema d''isolamento termico a
cappotto tradizionale è composto dai
seguenti elementi: ! Adesivo/rasante ''' ! Pannel o ' ! Tassel i '''
! Rete ' ! Primer '
! Rivestimento colorato ''' 1 2 3 1 4 5 6 1 Isolamento termico della facciata 5 CARATTERISTICHE 1.'Lo strato isolante lavora in perfetta continuità 2.'La porzione «fredda» di parete è assente 3.'Tutta la muratura è «calda» 4.'L''ingombro è totalmente esterno 5.'Intervento sul lato esterno della facciata VANTAGGI 1.'Assenza di ponti termici,
condensa superficiale e muffe
2.'Limitato rischio di condensa
interstiziale
3.'Ideale per edifici residenziali 4.'Non riduce la superficie utile
dei locali
5.'Possibilità di intervenire
sull''estetica della facciata
Perché scegliere un sistema a cappotto 6 CARATTERISTICHE 1.'Il pannello isolante è
aderente al sottofondo e allo
strato di rasatura armata
2.'Il pannello isolante e la
rasatura armata sono
soggetti a microdeformazioni
dovute allo stress termico
LIMITI 1.'Non è consigliabile rivestire
il cappotto con materiali
eccessivamente pesanti
2.'Il rivestimento colorato
deve necessariamente essere
a spessore e di natura
sintetica
Limiti applicativi del sistema a cappotto 7 CARATTERISTICHE 1.'Il pannello isolante è
aderente al sottofondo e allo
strato di rasatura armata
2.'Il pannello isolante e la
rasatura armata sono
soggetti a microdeformazioni
dovute allo stress termico
LIMITI 1.'Non è consigliabile rivestire
il cappotto con materiali
eccessivamente pesanti
2.'Il rivestimento colorato
deve necessariamente essere
a spessore e di natura
sintetica
Limiti applicativi del sistema a cappotto Il pannello è desolidarizzato
sia dal sottofondo che dal
rivestimento sovrastante
L''intonaco armato è meno
soggetto a dilatazione
termica
' possibile applicare
rivestimenti in pietra,
laterizio, grès'
' possibile finire il cappotto
con prodotti minerali alla
calce o ai silicati
8 Massima libertà di scelta ! Quello che fino ad oggi il cappotto non vi ha permesso di fare' ' da oggi diventa possibile! 9 Lo schema di montaggio Applicare il pannello al sottofondo (incol aggio non obbligatorio) 1 10 Lo schema di montaggio Inserire il tassello nel pannello (operazione manuale) 2 11 Lo schema di montaggio Avvitare la vite nel sottofondo (pre-foro in caso di muratura) 3 Ancoraggio meccanico 12 Schema di fissaggio dei tasselli (misura pannello 1200 mm x 600 mm) Ancoraggio meccanico 13 Elementi di fissaggio 6 tasselli/mq 8 tasselli/mq 14 Lo schema di montaggio Stendere la rete metallica porta-intonaco (sormonto 10 cm) 4 15 Lo schema di montaggio Fissare la rete ai tasselli mediante gli appositi ganci 5 16 Lo schema di montaggio Separare la rete dal pannello mediante i distanziatori 6 17 Lo schema di montaggio: le finiture possibili Intonacare la superficie (preferibilmente con malte spruzzabili) 7 18 Lo schema di montaggio: le finiture possibili Realizzare la rasatura armata con rete in fibra di vetro 8 19 Lo schema di montaggio: le finiture possibili Applicare la finitura colorata (previa stesura del primer) 9 20 Lo schema di montaggio: le finiture possibili O, in alternativa''. 21 Lo schema di montaggio: le finiture possibili Intonacare la superficie (preferibilmente con malte spruzzabili) 7 22 Lo schema di montaggio: le finiture possibili Applicare le piastrelle con collante flessibile e stuccare 8 23 Il pannello isolante Isover E100 S G3 touch (misura pannello 1200 mm x 600 mm, spessori da 30 a 80 mm
accoppiabili)
1.'Conduttività termica: λ = 0,031 W/mK (EPS grafitato) 2.'Coefficiente di resistenza al passaggio del vapor acqueo: µ = 1 (aria) 3.' Euroclasse di reazione al fuoco: A1 4.' Densità: 50 kg/m³ 5.' Bassa resistenza meccanica 6.' Adatto a superfici curve Il pannello isolante 24 Isover Capp8 (misura pannello 1200 mm x 600 mm, spessori da 40 a 200 mm) 1.'Conduttività termica: λ = 0,036 W/mK 2.'Coefficiente di resistenza al passaggio del vapor acqueo: µ = 1 (aria) 3.'Euroclasse di reazione al fuoco: A2 '' s1, d0 4.'Densità: 75 kg/m³ 5.' Alta resistenza meccanica Il pannello isolante Accoppiato Isover E100 S G3 touch + Isover Capp8 25 Spessore totale isolante Isover E100S Isover Capp8 λeq 4 ---- 4 0,036 5 ---- 5 0,036 6 ---- 6 0,036 7 3 4 0,034 8 4 4 0,033 8 ---- 8 0,036 9 5 4 0,033 10 6 4 0,033 10 --- 10 0,036 11 6 5 0,033 12 8 4 0,033 12 --- 12 0,036 Isover E100 S G3 touch 1.'Conduttività termica: λ = 0,031 W/mK (EPS grafitato) 2.'Coefficiente di resistenza al passaggio del vapor acqueo: µ = 1 (aria) 3.' Euroclasse di reazione al fuoco: A1 4.' Densità: 50 kg/m³ 26 L''intonaco armato Sistema di fissaggio weber.therm R 1.'Le sol ecitazioni meccaniche (compressione, trazione
e taglio) vengono distribuite sul a superficie intonacata
attraverso la rete metal ica weber.therm RE1000 2.'La rete scarica le sol ecitazioni puntualmente su una
maglia di tassel i weber.therm R-TG 3.'I tassel i trasmettono le sol ecitazioni al a muratura
mediante le viti weber.therm R-VM o R-VC o R-VL 4.'Il carico è dunque «portato» dal a muratura, non dal
pannello 5.'Il sistema weber.therm robusto è più resistente
meccanicamente e più duraturo nel tempo weber.therm R-VM,
R-VC, R-VL
weber.therm RE1000 weber.therm R-TG Sistema di fissaggio weber.therm R '''' Tassel i weber.therm R-TG
'' Sistema di fissaggio costituito da tassel o bianco e gancio nero '' Sistema esclusivo e brevettato '' Vasta gamma di lunghezze per ogni spessore di pannel o '' Nessun utensile necessario: si inserisce a mano nel pannel o '''' Viti weber.therm
'' R-VM costituito da tassel o bianco in polietilene e vite in acciaio galvanizzato per sottofondi murari in genere '' R-VC vite in acciaio cementato per sottofondi murari compatti (calcestruzzo e mattoni pieni) '' R-VL vite in acciaio cementato per sottofondi in legno e lamiera metal ica '''' Distanziatori weber.therm R-D/40

27 Sistema di fissaggio weber.therm R
''''Rete weber.therm RE1000
''rete in acciaio zincata a caldo, maglia 19X19 mm ø 1mm
''carico massimo di rottura unitario (UNI EN 10223-4): 500/550 N/mm²
''resistenza del a saldatura (UNI EN 10223-4): 75% del carico massimo di rottura del filo 28 weber.therm robusto: gli intonaci '''' Ciclo «tradizione»: weber.calce TS Intonaco al a calce idraulica naturale NHL, applicazione meccanizzata

'''' Ciclo «pietra»: weber IP620 Intonaco cementizio ad alta resistenza, applicazione meccanizzata


'''' Ciclo «moderno»: weber IP650 Intonaco cementizio fibrato e idrofugato, applicazione meccanizzata, elevata protezione del a facciata 29 weber.therm robusto: elementi di finitura Le tipologie di finiture possibili:
''''Finiture sintetiche: rivestimenti acrilici o silossanici
''''Finiture minerali: rivestimenti e pitture al a calce e ai silicati di potassio
''''Tinteggiature
''''Rivestimenti pesanti: pietra, ceramica e laterizio I cicli completi: ''Ciclo «Tradizione»: calce e silicati di potassio ''Ciclo «Pietra»: rivestimenti lapidei ''Ciclo «Moderno»: rivestimenti organici, silossanici, ai silicati di potassio o
elastomerici
30 I vantaggi della soluzione 1.' ISOLAMENTO ACUSTICO: il maggior spessore del a massa esterna migliora le prestazioni di fonoisolamento (sistema massa-mol a-massa) 2.' TRASPIRABILITA'': possibilità di realizzare cicli completamente minerali 3.' INTEGRAZIONE DI CAPPOTTI ESISTENTI: possibilità di realizzare weber.therm robusto anche in presenza di cappotti esistenti, senza doverli rimuovere 4.' POSA 'A SECCO' DEI PANNELLI: possibilità di lavorare a qualsiasi temperatura 5.' MINOR TEMPO DI POSA: in caso di rivestimenti pesanti NON occorre effettuare un doppio ciclo di tassel atura, rete e/o rasatura 6.' MIGLIORE REAZIONE AL FUOCO: l''Euroclasse dei pannel i è abbinata a quel a degli intonaci minerali 31 L''assistenza tecnica in cantiere SISTEMA «A PROGETTO» Sopralluogo in cantiere per testare la resistenza del supporto e indicare il tipo di vite adeguata. 32 33 Garanzia di affidabilità e durabilità 34 Garanzia di affidabilità e durabilità 35 Premio Klimahouse trend 2012 36 Case history Ristrutturazione di edificio
ad uso abitativo
Mario Cucinella Architects
(MCA)
37 '''' Edificio sito in Bologna '''' Capannone industriale da convertire in abitazione '''' Superficie 300 mq circa '''' Intervento di riqualificazione energetica del fabbricato '''' Estate 2012 38 Sistema d''isolamento termico esterno 1.' ISOLAMENTO ACUSTICO 2.' TRASPIRABILITA'' 3.' RESISTENZA AL FUOCO 4.' DURABILITA'' 5.' RESISTENZA MECCANICA''' ''.a prova di pallone! '''' weber IP650: intonaco cementizio fibrato e idrofugato ad applicazione meccanizzata 39 Ciclo Moderno: '''' pannello Isover E100S G3 touch, sp.80+60 mm '''' tassello weber.therm R-TG / 150 1. Prova di trazione delle viti 40 2. Posa pannelli e inserimento tasselli 41 Zoccolo in XPS alla base del fabbricato 3. Coibentazione aperture 42 Spallette delle finestre risolte
con pannello in resine fenoliche:
''''maggior superficie vetrata libera ''''il pannello funge da «battuta» per
staggiare l''intonaco
43 ! SCHIUME DI RESINE FENOLICHE ! Resistenza alla compressione: CS(10) ' 100 kPa ! Conducibilità termica dichiarata: λ = 0,022 W/mK ! Resistenza alla diffusione del vapore: µ = 35 ! Reazione al fuoco: Euroclasse C-s2,d0 3. Coibentazione aperture 4. Posa di rete, ganci, distanziatori 44 5. Applicazione intonaco fibrato e idrofugato in esterno 45 6. Rasatura armata e colore 46 '''' Rasatura armata con rete in fibra di vetro alcali resistente '''' Primer silossanico '''' Pittura colorata ai silossani 7. Applicazione intonaco risanante in interno 47 '''' Intonaco da risanamento alleggerito e fibrato '''' Non richiede trattamento preliminare antisale '''' Applicabile a mano e macchina, in interno ed esterno '''' Idoneo su tutte le murature e in tutti i casi di salinità Il cantiere finito 48 49 www.e-weber.it info@e-weber.it
Grazie per l''attenzione!


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186