verticale

Introduzione alle tematiche del convegno - Ingegneria di Manutenzione, prodotti, servizi, monitoraggio e CMMS evoluti

Proposto in forma strutturata dal mondo accademico (Politecnico di Milano-TeSeM), il concetto di “Maturità Aziendale” costituisce la naturale evoluzione del principio della “Cultura di Manutenzione” come condizione necessaria di successo.
Cenni sull’evoluzione della manutenzione.
Cenni sull’evoluzione della tecnologia dei materiali.
Cenni sull’evoluzione degli strumenti e dei SW.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
MCM ottobre 2016 Ingegneria di Manutenzione: prodotti, servizi, monitoraggio e CMMS evoluti a supporto dell’affidabilità e dei sistemi manutentivi “maturi”

Pubblicato
da Benedetta Rampini
MCM 2016Segui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Veronafiere 19-20 ottobre 2016 Gli atti dei convegni e più di 7.000 contenuti su www.verticale.net Cogenerazione Termotecnica Industriale Pompe di Calore 27 ottobre Cogenerazione Termotecnica Industriale Pompe di Calore Alimentare Alimentare Petrolchimico Alimentare 28 ottobre Alimentare Petrolchimico Alimentare Alimentare Petrolchimico Visione e Tracciabilità 28 ottobre Luce Energia Domotica LED Luce Energia Domotica LED Ingegneria di Manutenzione: prodotti, servizi, monitoraggio e CMMS evoluti a supporto dell''affidabilità e della crescita della ''maturità manutentiva' Manutan '' 20 ottobre 2016 Verona Fiere
Relatore Ing. Francesco Cominoli
Maintenance Engineering Senior Consultant Cosa si intende per «Maturità Aziendale» Proposto in forma strutturata dal mondo accademico (Politecnico di Milano- TeSeM), il concetto di ''Maturità Aziendale' costituisce la naturale evoluzione del principio del a ''Cultura di Manutenzione' come condizione necessaria di successo.
L''Azienda «Matura» utilizza sistematicamente gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione per perseguire in forma strutturata gli obiettivi canonici del a TPM :
' Prevenzione ' Monitoraggio ' Lavoro di gruppo ' Miglioramento continuo Gli strumenti di elezione sono DIAGNOSTICA PRECOCE e CMMS. Le decisioni operative che ne scaturiscono sono supportate dal ''evoluzione di prodotti e servizi sempre più performanti Primo dopoguerra: manutenzione prevalentemente a guasto ' Anni ''60: manutenzione a guasto + preventiva ciclica su basi statistiche ' Fine anni ''60: manutenzione a guasto + preventiva ciclica su basi statistiche + manutenzione ''on condition' ' inizio anni ''70: la '' on condition maintenance' dal ''aeronautica si afferma nel ''industria. Nascono i primi strumenti portatili ' Metà anni ''70 : prende corpo il progetto del SW SIGMA, il primo in Italia realizzato da e per i manutentori ' 1975 Sejiki Nakajima presenta la TPM ® (Total Productive Maintenance) La Manutenzione è riconosciuta come fase attiva del processo produttivo. ' Anni ''80: i principi del a Total Quality e del Just in time esigono una manutenzione certificata e quindi strutturata secondo regole precise. ' Anni ''90 L''Ingegneria di manutenzione diventa Funzione formalizzata e la necessità di MISURARE il livello di servizio reso promuove lo sviluppo dei CMMS. ' Fine anni ''90: gli strumenti di diagnostica portatili vengono integrati da sw dedicati che ne semplificano progressivamente l''utilizzo ' Primo decennio 2000: si perfeziona il flusso del e informazioni dal a Manutenzione al a Progettazione. Contemporaneamente cresce la parte di manutenzione eseguita in outsourcing. ' Nel 2004 si formalizza la prima cattedra di Ingegneria di Manutenzione (Politecnico di Milano). CMMS e ''on condition maintenance' sono dichiarate condizioni necessarie per la gestione di successo del Sistema Manutenzione. Cenni sull''evoluzione della manutenzione La Politica di Manutenzione che ne trae i maggiori vantaggi è ovviamente la Manutenzione Migliorativa. A titolo esemplificativo e tutt''altro che esaustivo' elenchiamo qualche famiglia tecnica: ' Guarnizioni e affini. Grafite pura e baderne che non rovinavano gli alberi rotanti compaiono a fine anni ''60 ' Materiali di riporto evoluti e materiali per saldatura in condizioni critiche: anni ''70
' Lubrificanti ad alto carico specifico, a viscosità stabile in ampio spettro di temperature, caricati con particel e in sospensione per ingranaggi usurati, resistenti al e alte temperature; in paral elo, oli idraulici ad altissime prestazioni: dagli anni ''80 ' Elastomeri - tecnopolimeri per le più svariate applicazioni: autolubrificanti, stabili al ''umidità, dielettrici, caricati in infiniti modi per rispondere al e necessità più specifiche'dagli anni '' 70 e con progressione vertiginosa ' Resine policomponenti: sigil atura, incol aggio, ricostruzione di parti inizialmente anche metal iche e lavorabili come tali: dagli anni ''80 e anche qui in continua evoluzione ' Utensili ad altissime prestazioni grazie a trattamenti superficiali sofisticati e specifici: a partire dagli anni ''70 ' .....Tantissimi altri prodotti Cenni sull''evoluzione della tecnologia dei materiali L''evoluzione della tecnologia dei materiali, grazie anche al fatto che i manutentori la riscontravano come «di cui» della progettazione, all''atto di prendere in carico i nuovi impianti, ha trovato applicazioni più immediate di quanto è invece accaduto per strumenti e SW. La spiegazione è semplice: il manutentore è relativamente autonomo per modifiche e migliorie, non lo è nelle scelte gestionali . ' Manutenzione On Condition-Predittiva: è la politica di prevenzione più economica ed efficace . Nota e applicata dal a fine degli anni ''60, costituisce per molti ancora un punto di arrivo. LA SEMPLIFICAZIONE D''USO DEGLI STRUMENTI E LA RIDUZIONE DEI COSTI , OPERATE DAI FABBRICANTI, HANNO FAVORITO IN MANIERA SOSTANZIALE LA CRESCITA DELL''APPLICAZIONE DELLA DIAGNOSTICA PRECOCE. ' Gestione informatizzata della Manutenzione o CMMS: è condizione necessaria per la gestione tecnica ed amministrativa del a manutenzione. LA PROGRESSIVA, VELOCISSIMA CRESCITA DELLA SEMPLICITA'' D''USO E DELLE PRESTAZIONI, HA COSTITUITO E COSTITUISCE TUTT''ORA UN FORTE INCENTIVO ALLO SVILUPPO DELLA CULTURA DI MANUTENZIONE. Manutenzione è: fase del processo, risultato di un progetto, fattore di profitto. Cenni sull''evoluzione degli strumenti e dei SW Conclusioni Non è azzardato affermare che, molto spesso prodotti, servizi, strumenti di diagnostica precoce dei SW gestionali si sono tecnologicamente evoluti prima di un''analoga evoluzione organizzativa da parte degli utenti, rendendo nel contempo evidente ai medesimi la necessità di sistematizzarne l''uso.
' Questi supporti hanno stimolato e favorito lo sviluppo dei sistemi manutentivi ''maturi', in grado di saturare le potenzialità del e risorse disponibili e di stimolare a propria volta la crescita dei fornitori di servizi, prodotti e strumenti, con nuove esigenze e nuove sfide. ' Si tratta come si vede di un processo di mutua ottimizzazione, di partnership, che permette di perseguire obiettivi di efficienza ambiziosi, su basi analitiche, verificabili ed ottimizzabili


In evidenza

ExxonMobil
Grassi Mobil™ - Formulati per fornire elevate prestazioni anche in condizioni operative estreme
2G Italia
Cogenerazione e trigenerazione dal leader tecnologico mondiale
SD Project
SPAC : Il Software per la progettazione Elettrica
select * from VERT_CONTENUTI as con left join VERT_UTENTI_AZIENDE as azi on con.iduteazienda = azi.iduteazienda where testataurl like '%%' or eventourl like '%'%' or testataurl like '%'eiomfiere.it%' or eventourl like '%'eiomfiere.it'%'
Array ( ) Array ( [0] => Array ( [0] => 42000 [SQLSTATE] => 42000 [1] => 102 [code] => 102 [2] => [Microsoft][ODBC Driver 13 for SQL Server][SQL Server]Incorrect syntax near 'eiomfiere'. [message] => [Microsoft][ODBC Driver 13 for SQL Server][SQL Server]Incorrect syntax near 'eiomfiere'. ) [1] => Array ( [0] => 01000 [SQLSTATE] => 01000 [1] => 16954 [code] => 16954 [2] => [Microsoft][ODBC Driver 13 for SQL Server][SQL Server]Executing SQL directly; no cursor. [message] => [Microsoft][ODBC Driver 13 for SQL Server][SQL Server]Executing SQL directly; no cursor. ) )
© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186