verticale

Il ruolo chiave del professionista nel progetto di riqualificazione energetica metodo, competenza, responsabilità

Migliorare le prestazioni dell’involucro, sia nel regime invernale sia in quello estivo, permette di risparmiare e inquinare meno, come richiesto dalle direttive europee i fabbricati nuovi o quelli soggetti a ristrutturazioni importanti, saranno caratterizzati da scarsa o nulla richiesta di energia, con il contributo significativo di fonti rinnovabili.
Pertanto ad essi servono impianti di taglia contenuta, dotati delle moderne tecnologie disponibili, alimentati da combustibile di origine non fossile (in prima fila vi sono anche le pompe di calore e gli impianti di cogenerazione).

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
Convegno Rete Irene, marzo 2016

Pubblicato
da Alessia De Giosa




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
RIQUALIFICARE IL CONDOMINIO: RIQUALIFICARE IL CONDOMINIO RIQUALIFICARE IL CONDOMINI RIQUALIFICARE IL CONDOMIN I nuovi obblighi di legge e le I nuovi obblighi di legge e le I nuovi obblighi di legge e l I nuovi obblighi di legge e opportunità per amministratori, opportunità per amministratori, opportunità per amministratori opportunità per amministrator gestori, progettisti gestori, progettisti gestori, progettist gestori, progettis Per. ind. Fabio Bonalumi - consigliere Collegio Periti Industriali delle province di Milano e Lodi Il ruolo chiave del professionista nel progetto di riqualificazione energetica Il ruolo chiave del professionista nel progetto di riqualificazione energetic Il ruolo chiave del professionista nel progetto di riqualificazione energeti Il ruolo chiave del professionista nel progetto di riqualificazione energet
metodo, competenza, responsabilità metodo, competenza, responsabilità metodo, competenza, responsabilit metodo, competenza, responsabili Convegno Rete Irene | Museo dei Navigli | Milano - mercoledì 9 marzo 2016 Premessa Premess Premes Preme Efficienza Efficienz Efficien Efficie energetica energetic energeti energet nell''edilizia nell''edilizi nell''ediliz nell''edili : tema trattato da disposizioni di ambito europeo, nazionale, regionale la Direttiva Europea 2002/91/CE il D.Lgs. 192/2005 la D.g.r. VIII/5018 e s.m.i. di Regione Lombardia la Direttiva Europea 2010/31/UE la Legge 90/2013 Di questi tempi Di questi temp Di questi tem Di questi te pubblicati in G.U. i decreti nazionali sull''efficienza energetica
nell''edilizia (15/7/2015) pubblicate sul BURL di Regione Lombardia le disposizioni regionali
sull''efficienza energetica nell''edilizia (seconda metà di luglio 2015) diventate vigenti le disposizioni dei regolamenti per gli apparecchi di
riscaldamento e acqua calda (26/9/2015) In sintesi In sintes In sinte In sint disposizioni che alzano di parecchio l''asticella rispetto al passato in
termini di qualità dell''involucro degli edifici e degli impianti in essi
installati (compreso il sostanzioso impiego di fonti rinnovabili
d''energia) regolamenti che impongono l''utilizzo di apparecchi sempre più
efficienti con requisiti prestazionali minimi dichiarati anche tramite
un''etichettatura energetica Efficienza energetica nell''edilizia: Efficienza energetica nell''edilizia Efficienza energetica nell''edilizi Efficienza energetica nell''ediliz
le disposizioni di Regione Lombardia D.g.r. X/3868 e Decreto n. 6480 Esse si occupano di Esse si occupano di Esse si occupano d Esse si occupano progettazione e realizzazione di edifici di nuova costruzione e degli
impianti in essi installati opere di ristrutturazione degli edifici e degli impianti esistenti,
ampliamenti volumetrici, recupero ai fini abitativi di sottotetti
esistenti, riqualificazione energetica e installazione di nuovi impianti
in edifici esistenti certificazione energetica degli edifici La La L D.g.r D.g. D.g D. . n. X/3868 . n. X/386 . n. X/38 . n. X/3 Stabilisce che Regione Lombardia ha aderito alla disciplina nazionale (D.M.
26/6/2015) ad eccezione di misure per: specificare aspetti ritenuti non sufficientemente chiari nella normativa
nazionale dare continuità a modalità di attuazione qualificanti e consolidate
dell''attuale disciplina regionale semplificare, ove possibile, gli adempimenti che gravano sui cittadini. Le Le L precisazioni: precisazioni precisazion precisazio ambiti di applicazione requisiti di prestazione energetica e obbligo di dotazione
dell''attestato, metodo per individuare la prestazione energetica degli edifici,
attestati riferiti ad una sola unità immobiliare, annunci immobiliari,
accreditamento e iscrizioni certificatori e «terzietà», corsi di formazione,
validità e rilascio dell''attestato, targa energetica. Il Decreto n.6480 («testo unico») Il Decreto n.6480 («testo unico») Il Decreto n.6480 («testo unico» Il Decreto n.6480 («testo unico Contiene le disposizioni per l''efficienza energetica degli edifici e per la loro certificazione energetica. Possiede un allegato che specifica le disposizioni e 8 sub-allegati: A - definizioni B - caratteristiche «edificio di riferimento», requisiti C - relazione tecnica D - attestato di prestazione energetica E - targa energetica F - titoli di studio del soggetto certificatore G - annunci commerciali H - metodo di calcolo I «paletti» I «paletti I «palett I «palet
Attestati di prestazione Attestati di prestazione Attestati di prestazion Attestati di prestazio
energetica (ape) energetica (ape energetica (ap energetica (a impiego della nuova procedura dal
1/10/2015 attestati singoli ('quasi sempre') nuovo metodo di calcolo ''lombardo'
per ape e verifiche di progetto
(programma regionale Cened+2.0) possibilità di impiegare il precedente
metodo di calcolo in presenza di
Legge 10/91 presentata al Comune
competente entro il 31/12/2015 determinazione della prestazione energetica Requisiti di progetto dei sistemi Requisiti di progetto dei sistemi Requisiti di progetto dei sistem Requisiti di progetto dei siste
edificio edificio edifici edific - impianto impiant impian impia a partire dal 1/1/2016 le verifiche
dei requisiti di prestazione energetica dovranno essere eseguite
in base alle nuove procedure in Regione Lombardia i requisiti di
prestazione energetica per ''edifici
ad energia quasi zero' (NZEB) sono
entrati in vigore dal 1° gennaio
2016 per edifici pubblici e privati (in
anticipo rispetto alle disposizioni
europee) L''applicazione dei provvedimenti L''applicazione dei provvediment L''applicazione dei provvedimen L''applicazione dei provvedime Edifici di nuova Edifici di nuova Edifici di nuov Edifici di nuo costruzione costruzion costruzio costruzi titolo abilitativo richiesto dal 1/1/2016; ampliamenti con nuova porzione di volume > 15% rispetto all''esistente o superiore a 500 m³ Edifici sottoposti a ristrutturazione importante, di primo e secondo Edifici sottoposti a ristrutturazione importante, di primo e secondo Edifici sottoposti a ristrutturazione importante, di primo e second Edifici sottoposti a ristrutturazione importante, di primo e secon livello livell livel live I° livello livell livel live : intervengo sulla superficie lorda disperdente complessiva dell''edificio con incidenza superiore al 50% e contemporaneamente ristrutturo l''impianto di climatizzazione invernale e/o estiva II I ° livello livell livel live : intervengo su una superficie lorda complessiva disperdente > 25%; gli impianti possono essere o meno oggetto d''intervento Edifici Edifici Edific Edifi sottoposti a riqualificazione sottoposti a riqualificazione sottoposti a riqualificazion sottoposti a riqualificazio energetica energetic energeti energet intervengo sulla superficie lorda disperdente complessiva dell''edificio con incidenza inferiore o uguale al 25%; oppure eseguo nuova installazione o ristrutturazione di un impianto termico asservito all''edificio; oppure sostituisco il generatore di calore Ristrutturazione d''impianto: modifico produzione, distribuzione ed emissione In evidenza In evidenz In eviden In evide Requisiti Requisit Requisi Requis da d individuare individuar individua individu con co c l''edificio l''edifici l''edific l''edifi di d riferimento riferiment riferimen riferime (edificio identico a quello di progetto con caratteristiche termiche e parametri
energetici predeterminati) Grande Grande Grand Gran attenzione rivolta alla parte ''involucro' attenzione rivolta alla parte ''involucro attenzione rivolta alla parte ''involucr attenzione rivolta alla parte ''involuc prestazione energetica invernale ed estiva dell''involucro indicata nell''attestato severi limiti di trasmittanze termiche per le strutture opache e trasparenti rifare l''intonaco non significa dovere isolare, a condizione che l''intervento interessi una superficie inferiore del (solo) 10% di quella disperdente lorda
complessiva dell''edificio Impianti Impianti Impiant Impian termici efficienti e fonti termici efficienti e fonti termici efficienti e font termici efficienti e fon rinnovabili rinnovabil rinnovabi rinnovab rispetto degli obblighi di integrazione delle fonti rinnovabili previsti all''allegato 3 del D.Lgs. 3 marzo 2011, n. 28 impiego di caldaie a biomasse consentito solo nel rispetto di rendimenti termici utili nominali corrispondenti alle classi minime di cui alle
pertinenti norme di prodotto obbligo di installare un sistema di termoregolazione per singolo ambiente o per singola unità immobiliare, anche in caso di
riqualificazione energetica dell''involucro edilizio, coibentazione delle
pareti o installazione di nuove chiusure tecniche trasparenti acqua utilizzata negli impianti termici per la climatizzazione invernale, con o senza produzione di acqua calda di consumo: sempre
obbligatorio un trattamento di condizionamento chimico; per impianti
con potenza al focolare > 100 kW e durezza totale maggiore di 15 gradi
francesi, obbligatorio addolcimento (rif.: UNI 8065) Impianti Impianti Impiant Impian termici efficienti e fonti termici efficienti e fonti termici efficienti e font termici efficienti e fon rinnovabili rinnovabil rinnovabi rinnovab impianti di microcogenerazione: il rendimento energetico delle unità di produzione (indice di risparmio di energia primaria PES) deve
risultare non inferiore a 0 per i nuovi edifici occorre rispettare valori prefissati di efficienza media stagionale e di indici di prestazione per riscaldamento, produzione
acqua calda, climatizzazione estiva, illuminazione impianti termici in edifici di nuova costruzione: obbligatoria l''installazione di sistemi di misurazione intelligente dell''energia
consumata (rif.: art. 9 D.Lgs. 4 luglio 2014, n.102) calcoli e verifiche devono essere inseriti nella relazione tecnica da depositare presso le amministrazioni competenti, in forma digitale,
contestualmente alla presentazione della comunicazione di inizio lavori
o della domanda per il permesso di costruire o della scia Spunti di riflessione Spunti di riflession Spunti di riflessio Spunti di riflessi migliorare le prestazioni dell''involucro, sia nel regime invernale sia in
quello estivo, permette di risparmiare e inquinare meno, come
richiesto dalle direttive europee i fabbricati nuovi o quelli soggetti a ristrutturazioni importanti,
saranno caratterizzati da scarsa o nulla richiesta di energia, con il
contributo significativo di fonti rinnovabili. Pertanto ad essi servono
impianti di taglia contenuta, dotati delle moderne tecnologie
disponibili, alimentati da combustibile di origine non fossile (in prima
fila vi sono anche le pompe di calore e gli impianti di cogenerazione) E il professionista' E il professionista E il professionist E il professionis Compiti Compit Compi Comp Progetti per «il nuovo»: massimo contenimento dei consumi di energia
non rinnovabile e totale, tenendo conto del progresso della tecnica e dei
costi Progetti per «l''esistente»: individuare gli interventi ''efficaci sotto il
profilo dei costi' ('non più solo l''impossibilità di carattere tecnico') ricordandosi che gli scopi sono quelli di: migliorare l''efficienza energetica degli impianti termici ridurre il fabbisogno energetico dell''involucro edilizio Metodo Metod Meto Met ' Fornire informazioni esaustive e corretta applicazione delle norme disponibili. ' Diagnosi energetiche di qualità: stabilire il profilo di consumo energetico di un edificio per individuare e quantificare le opportunità di risparmio energetico sotto il profilo costi- benefici e riferire in merito ai risultati. Ciò deve riguardare l''insieme «edificio-impianto», per leggere una realtà da cambiare, che deve tenere conto delle modalità di uso dell''edificio e di funzionamento degli impianti (attenzione alla «variabile utente»). ' Operare autonome correzioni (anche nell''impiego dei software di calcolo) che derivano dalle informazioni acquisite e da esperienza e capacità del tecnico. Competenza e responsabilità Competenza e responsabilit Competenza e responsabili Competenza e responsabil ' Anche tramite la diagnosi energetica si stabilirà quali
interventi finanziare: pertanto essa costituisce elemento
determinante negli interventi di risparmio energetico che
prevedono il «risultato garantito». ' I compiti sono difficili, ma stimolanti, dove i migliori risultati
saranno ottenuti, come sempre, dai più preparati e dai più
appassionati. Buon uon uo u lavoro a tutti! lavoro a tutti lavoro a tutt lavoro a tut C''è tanto da fare, un lavoro impegnativo ma
gratificante nella misura in cui si riesca ad incidere
in modo significativo sui consumi di combustibile e,
di conseguenza, sul contenimento delle emissioni di
sostanze inquinanti: con i tempi che corrono ciò deve
fare parte del nostro senso civico.


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186