verticale

Il nuovo programma Regionale di Gestione dei Rifiuti e le azioni per migliorare la raccolta e il riciclaggio della carta

1. Raccolta della carta in Lombardia
2. Trattamento della carta in Lombardia
3. La pianificazione regionale (P.R.G.R.)
4. Gli obiettivi del P.R.G.R. riguardanti la gestione dei rifiuti di carta e cartone
5. I principali strumenti previsti per l’attuazione degli obiettivi

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
Riciclo della carta e del cartone: pubbliche amministrazioni e imprese insieme per un'economia circolare ottobre 2014 Riciclo della carta e del cartone: pubbliche amministrazioni e imprese insieme per un'economia circolare

Pubblicato
da Alessia De Giosa
EIOMSegui aziendaSegui




Settori: 


Estratto del testo
Il nuovo programma Regionale di Gestione dei Rifiuti e le azioni per migliorare la raccolta e il riciclaggio del a carta Regione Lombardia, DG Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile 7 ottobre 2014 Riciclo del a carta e del cartone: pubbliche amministrazioni e imprese insieme per un''economia circolare

1. Raccolta della carta in Lombardia 2. Trattamento della carta in Lombardia 3. La pianificazione regionale (P.R.G.R.) 4. Gli obiettivi del P.R.G.R. riguardanti la gestione dei rifiuti di carta e cartone 5. I principali strumenti previsti per l''attuazione degli obiettivi ARGOMENTI TRATTATI Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica RACCOLTA DIFFERENZIATA CARTA IN LOMBARDIA anno 2013: 512.553 t (codici CER 200101 e 150101) QUANTITATIVO PRO-CAPITE RACCOLTO anno 2013: 51,39 kg/ab*anno
'' Provincia di Bergamo: 57,29 kg/ab*a '' Provincia di Brescia: 57,07 kg/ab*a '' Provincia di Como: 38,18 kg/ab*a '' Provincia di Cremona: 59,97 kg/ab*a '' Provincia di Lecco: 20,62 kg/ab*a '' Provincia di Lodi: 47,01 kg/ab*a

'' Provincia di Mantova: 61,89 kg/ab*a '' Provincia di Milano: 55,14 kg/ab*a '' Provincia di Monza e B.: 44,62 kg/ab*a '' Provincia di Pavia: 38,50 kg/ab*a '' Provincia di Sondrio: 62,62 kg/ab*a '' Provincia di Varese: 48,23 kg/ab*a RACCOLTA DELLA CARTA IN LOMBARDIA Molto diffusa la raccolta multimateriale RACCOLTA DELLA CARTA IN LOMBARDIA MODALITA'' DI RACCOLTA DELLA CARTA (fonte: ORSO 2013):
'' Circa il 66% dei comuni: modalità «porta a porta» '' Circa il 20% dei comuni: attraverso «cassonetti stradali» '' Circa il 14% dei comuni: con altre modalità (ad esempio, PaP + cassonetti) In circa il 72% dei comuni è inoltre presente un centro di raccolta dove è possibile conferire la carta Tipologia di raccolta Efficienza Porta a porta 97,3% Contenitori stradali 95,5% Area attrezzata 96,7% Efficienze di selezione di carta e cartone provenienti da diverse tipologie di raccolta monomateriale (fonte: PRGR) RACCOLTA PORTA A PORTA FORNISCE RISULTATI MIGLIORI IN TERMINI DI «QUALITA''» DEI RIFIUTI RACCOLTI Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

TRATTAMENTO DELLA CARTA IN LOMBARDIA Nel 2012 in Regione Lombardia, la carta costituiva l''22% del a RD e l''11% del rifiuto urbano totale. IMPIANTI DI 1°DESTINO 97,4% in Regione 2,5% verso resto d''Italia 0,1% verso l''Estero PRINCIPALE OPERAZIONI DI TRATTAMENTO: '' R3 (riciclo/recupero delle sostanze organiche non utilizzate come solventi) = 99% sul totale gestito in Lombardia Distribuzione impianti di 1° destino (fonte: O.R.SO. 2010)
TRATTAMENTO DELLA CARTA IN LOMBARDIA Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

PRINCIPALI IMPIANTI DI RECUPERO DELLA CARTA '' operazione R3 (fonte: PRGR, dati 2009) TRATTAMENTO DELLA CARTA IN LOMBARDIA Impianto Comune Prov. Qtà R3 (t) CARTIERA DI COLOGNO SPA Cologno Monzese MI 101.139 MASOTINA SPA Corsico MI 90.986 RI.ECO SRL Milano MI 65.789 C.B.M. CENTRO BRIANZA MACERO S.P.A. Seregno MB 62.476 LODIGIANA MACERI SRL Marudo LO 45.682 ITALMACERI S.R.L. Rozzano MI 43.155 LA DELNEGRO SRL Trezzo Sul 'Adda MI 41.981 CARTARIA MORANDI SPA Cesano Boscone MI 37.805 APRICA S.P.A. - PIATTAFORMA DI CASTENEDOLO Castenedolo BS 36.942 SE.GE. ECOLOGIA SRL Legnano MI 36.573 RECUPERI DIEMME SRL Cologno Monzese MI 33.362 F.LLI PALMIERI S.R.L. Cologno Monzese MI 32.663 RESMAL SRL Liscate MI 32.405 GV MACERO S.P.A. Pedrengo BG 30.899 MAURI EMILIO SRL Usmate Velate MB 30.756 BURGO GROUP S.P.A. Mantova MN 30.542 SAVOLDI LUIGI & C. SNC Albano Sant'Alessandro BG 27.102 ALFA MACERI SPA Cologno Monzese MI 26.532 DIMOCART SAS DI DI MOLFETTA G.& C. Pieve Emanuele MI 24.670 MASOTINA SPA Milano MI 20.564 Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

Anche le norme comunitarie e nazionali hanno messo al centro l''effettivo riciclaggio dei rifiuti (modifiche apportate dal D.lgs 205/2010 al D.lgs 152/2006): IL RICICLAGGIO AL CENTRO Prima del 2010: solo obiettivi di raccolta differenziata Dopo il 2010: obiettivi di raccolta differenziata + obiettivi di riciclaggio La raccolta differenziata è uno strumento, non un fine! Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica


IL RICICLAGGIO AL CENTRO Articolo 181 (Riciclaggio e recupero dei rifiuti) 1. Al fine di promuovere il riciclaggio di alta qualità e di soddisfare i necessari criteri qualitativi per i diversi settori del riciclaggio, sulla base delle indicazioni fornite dal Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, le regioni stabiliscono i criteri con i quali i comuni provvedono a realizzare la raccolta differenziata in conformità a quanto previsto dall'articolo 205. Le autorità competenti realizzano, altresì, entro il 2015 la raccolta differenziata almeno per la carta, metalli, plastica e vetro, e ove possibile, per il legno, nonché adottano le misure necessarie per conseguire i seguenti obiettivi: a) entro il 2020, la preparazione per il riutilizzo e il riciclaggio di rifiuti quali, come minimo, carta, metalli, plastica e vetro provenienti dai nuclei domestici, e possibilmente di altra origine, nella misura in cui tali flussi di rifiuti sono simili a quelli domestici, sarà aumentata complessivamente almeno al 50% in termini di peso; Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

Programma Regionale di Gestione dei Rifiuti (PRGR):
'' previsto dalle leggi nazionali e regionali (art. 199 del D.lgs 152/2006 e L.r. n. 26/2003) '' approvato con D.g.r. n. 1990/2014
LA PIANIFICAZIONE REGIONALE E'' il quadro di riferimento complessivo per la gestione dei rifiuti in Lombardia Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

Art. 199, D.lgs 152/2006, relativo ai contenuti dei piani rifiuti:
«comprendono l'analisi della gestione dei rifiuti esistente nell'ambito geografico interessato, le misure da adottare per migliorare l'efficacia ambientale delle diverse operazioni di gestione dei rifiuti (') tipo, quantità e fonte dei rifiuti prodotti all'interno del territorio (') sistemi di raccolta dei rifiuti e impianti di smaltimento e recupero esistenti (') valutazione della necessità di nuovi sistemi di raccolta (') le iniziative volte a favorire, il riutilizzo, il riciclaggio ed il recupero dai rifiuti di materiale ed energia, ivi incluso il recupero e lo smaltimento dei rifiuti che ne derivino (') disposizioni speciali per specifiche tipologie di rifiuto (') prescrizioni in materia di prevenzione e gestione degli imballaggi e rifiuti di imballaggio (') il programma per la riduzione dei rifiuti biodegradabili da col ocare in discarica»
LA PIANIFICAZIONE REGIONALE Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

ALCUNI DEGLI OBIETTIVI DEL P.R.G.R. Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

ALCUNI DEGLI OBIETTIVI DEL P.R.G.R. Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

ALCUNI DEGLI OBIETTIVI DEL P.R.G.R. GLI STRUMENTI DEL P.R.G.R. GLI OBIETTIVI DEL P.R.G.R. RIGUARDANTI LA GESTIONE DEI RIFIUTI DI CARTA E CARTONE SARANNO PERSEGUITI ATTRAVERSO I SEGUENTI STRUMENTI '' Diffusione di un «modello omogeneo» di Raccolta differenziata '' Strumenti di governance: ad es: proposta di Regolamento e Capitolato Tipo da mettere a disposizione dei Comuni '' Strumenti autorizzativi '' Linee guida finalizzate al miglioramento delle prestazioni degli impianti di recupero di materia ed energia '' Strumenti economico-incentivanti Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

MODELLO OMOGENEO PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA GLI STRUMENTI DEL P.R.G.R. OBIETTIVO: migliorare la quantità e la qualità del e raccolte differenziate Basato sul ''estensione del a raccolta porta a porta, ma adattabile in funzione di particolari condizioni territoriali Zone a bassa densità urbanistica Zone ad alta densità urbanistica Zone turistiche Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

GLI STRUMENTI DEL P.R.G.R. IL MODELLO OMOGENEO APPLICATO ALLA RACCOLTA DELLA CARTA Frazione Contenitore Colore Modalità e Frequenza di raccolta Possibili ottimizzazioni Carta, cartone, tetrapak Contenitore
dedicato da 30-40 l
o carrel ato da 120 l Blu Domiciliare,
settimanale Quindicinale in
comuni a densità
urbanistica medio-
bassa Frazione Automezzi di raccolta Trasferenza e
Automezzo per trasporto
agli impianti di recupero
Carta, cartone, tetrapak Mezzi a vasca, con costipatori, mini-
compattatori, e compattatori di
media portata muniti di :
attrezzatura alza/volta bidoni e
finestra laterale di agevolazione
al ''immissione In compattatori da 15-30mc
In press-container presso le
Piattaforme Comunali
Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

GLI STRUMENTI DEL P.R.G.R. IL MODELLO OMOGENEO IN PARTICOLARI SITUAZIONI TERRITORIALI '' RACCOLTA DELLA CARTA ZONE A BASSA DENSITA'' URBANISTICA ZONE AD ALTA DENSITA'' URBANISTICA ZONE TURISTICHE - Utilizzo di contenitori stradali - Centri di raccolta comunali o sovracomunali - Fornitura ai condomini di contenitori impilabili - Aggiornamento regolamenti edilizi con previsione di spazi per i contenitori - Estensione raccolta porta a porta alle seconde case - Prevedere punti nei quali è possibile il conferimento anche nei giorni di non-ritiro del a carta (centri di raccolta, bidoni stradali con tessera/chiave) - In caso di raccolta con contenitori stradali, aumentarne il numero e dotarli di apertura con tessera/chiave Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

GLI STRUMENTI DEL P.R.G.R. Le linee guida per la redazione del capitolato e del regolamento tipo sono strumenti del PRGR nati allo scopo di supportare i Comuni affinché ottimizzino il servizio di igiene urbana e quindi anche di raccolta della carta e cartone sul proprio territorio; Entrambe danno indicazioni sulla raccolta (frequenza, contenitori, sanzioni, ecc'). Richiamano inoltre gli obiettivi del PRGR, tra i quali il raggiungimento degli obiettivi di legge per quanto concerne la RD, obiettivi di miglioramento del a qualità delle raccolte e di effettiva valorizzazione delle frazioni raccolte. Al fine di raggiungere i livel i di RD previsti dal PRGR, si stanno valutando degli strumenti incentivanti, volti a premiare/sanzionare le realtà comunali più o meno virtuose nel raggiungimento degli obiettivi di RD. GLI STRUMENTI DI GOVERNANCE Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

GLI STRUMENTI DEL P.R.G.R. Art. 21 '' Limitazioni specifiche al conferimento di rifiuti in inceneritori e TM/B 1. Non sono autorizzate le operazioni D10/R1/D8 per i rifiuti aventi i codici CER: 200101, 150101 (carta e cartone), ad eccezione di casi specifici come ad esempio la distruzione tramite incenerimento (D10/R1) di documenti riservati con dati sensibili, 200139 e 150102 (plastica). 2. (') 3. Le limitazioni di cui ai precedenti commi dovranno essere recepite negli atti autorizzativi (inclusi quelli relativi ad istruttorie già in corso alla data di entrata in vigore del P.R.G.R.) dei nuovi impianti, degli ampliamenti di impianti esistenti, nonché in occasione dell''eventuale rinnovo dell''autorizzazione. GLI STRUMENTI DI AUTORIZZATIVI Si stabilisce un elenco di CER non ammissibili in discarica

GLI STRUMENTI DEL P.R.G.R. Art. 23 '' Limitazioni specifiche al conferimento di rifiuti in discarica Le seguenti tipologie di rifiuti non possono essere oggetto di smaltimento in discarica (operazioni D1/D5): (') c) Imballaggi recuperabili (150101 imbal aggi in carta e cartone; 150102 imballaggi in plastica; 150103 imballaggi in legno; 150104 imballaggi metallici; 150107 imballaggi in vetro; 150109 imballaggi in materia tessile); (') e) Rifiuti da raccolta differenziata (200101 carta e cartone; 200102 vetro; 200138 legno, diverso da quel o di cui al a voce 200137; 200139 plastica; 200140 metal o) GLI STRUMENTI DI AUTORIZZATIVI GRAZIE PER L''ATTENZIONE

Document Outline

Il nuovo programma Regionale di Gestione dei Rifiuti e le azioni per migliorare la raccolta e il riciclaggio della carta Regione Lombardia, DG Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile Diapositiva numero 2 Diapositiva numero 3 Diapositiva numero 4 Diapositiva numero 5 Diapositiva numero 6 Diapositiva numero 7 Diapositiva numero 8 Diapositiva numero 9 Diapositiva numero 10 Diapositiva numero 11 Diapositiva numero 12 Diapositiva numero 13 Diapositiva numero 14 Diapositiva numero 15 Diapositiva numero 16 Diapositiva numero 17 Diapositiva numero 18 Diapositiva numero 19 Diapositiva numero 20 Diapositiva numero 21 Diapositiva numero 22


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186