verticale

Green economy

Panoramica sui sistemi incentivanti in un'ottica di green economy.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history

Pubblicato
da Alessia De Giosa




Estratto del testo
Green Economy Certificati Bianchi, Detrazioni fiscali, Conto Termico Modena, 30/04/14 AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA I sistemi incentivanti Gli incentivi all''efficienza energetica e alle energie rinnovabili si possono dividere in tre grandi macrocategorie: ' Sgravi fiscali (es: detrazione IRPEF / IRES del 65%) ' Tariffe feed-in (es: Conto Energia termico) ' Sistemi pro-quota (es: Certificati Bianchi, Certificati Verdi, ecc.) AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA I Titoli di Efficienza Energetica I Titoli di Efficienza Energetica, cosiddetti Certificati Bianchi, sono un sistema incentivante di tipo pro-quota degli interventi di efficientamento energetico di dimensioni grandi o medio-grandi Sono stati introdotti in Italia, primo paese al mondo, con i decreti ministeriali (c.d. decreto ministeriale ''elettrico' e decreto ministeriale
''gas') del 20 luglio 2004 I soggetti obbligati sono i distributori di energia elettrica e gas con più di 50mila utenti finali connessi alle proprie reti di distribuzione I Titoli sono commerciabili nell''apposito mercato gestito dal GME o mediante transazioni bilaterali AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA TEE '' Come accedervi Sono ammessi al sistema in qualità di soggetti Volontari: ' Società di Servizi Energetici (SSE) ' Società con obbligo di nomina dell''energy manager (SEM) ' Società controllate dai distributori obbligati ' Distributori di energia elettrica o gas non soggetti all''obbligo ' Imprese ed Enti pubblici con un sistema di gestione dell''energia in conformità con la certificazione ISO 50001 o che abbiano nominato volontariamente un energy manager (nuovi soggetti introdotti dal
Decreto 28/12/2012) Tutti i soggetti di cui sopra devono provvedere ad accreditarsi per via telematica presso il GSE per poter successivamente presentare progetti di efficientamento e richiesta TEE AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA TEE '' A chi spettano I TEE spettano al soggetto titolare di progetto, cioè a colui che, avendo le caratteristiche per rientrare tra i soggetti volontari effettua la Richiesta di Verifica e Certificazione dei risparmi al GSE Il soggetto titolare di progetto deve avere avuto un ruolo nel progetto ''' AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA TEE '' Dimensione minima Progetti standardizzati ' Almeno 20 tep/anno di RNI * Progetti analitici ' Almeno 40 tep di RNI nel corso del primo anno Progetti a consuntivo ' Almeno 60 tep di RNI nel corso del primo anno Grandi progetti ' Almeno 35.000 tep/anno * RNI = Risparmio Netto Integrale AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA I TEE non sono cumulabili con altri incentivi, comunque
denominati
, a carico delle tariffe dell''energia elettrica e il gas (Certificati Verdi, Conto energia fotovoltaico, Conto energia termico) e con altri incentivi statali, fatto salvo l''accesso a fondi di garanzia, fondi di rotazione, contributi in conto interesse, detassazione del reddito d''impresa per l''acquisto di macchinari e attrezzature. Nota: le detrazioni fiscali rientrano a pieno titolo negli incentivi statali, non sono quindi cumulabili con i TEE TEE '' Cumulabilità AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA ' Dal 1° gennaio 2014 non è più possibile presentare richiesta di ammissione al sistema TEE per progetti già realizzati. ' Si attende un Decreto ministeriale che dovrebbe definire le nuove Linee Guida per il rilascio dei TEE ' Le norme sulla cumulabilità, l''introduzione del Conto Energia termico per la PA e le tipologie di interventi previsti dalle nuove schede standardizzate stanno spostando sempre più ''la torta' verso il settore industriale, a scapito del settore civile (fa eccezione la cogenerazione) ' La diffusione dell''uso del sistema dei Certificati Bianchi per finanziare grandi infrastrutture pubbliche rappresenta al momento un''incognita, che potrebbe richiedere aggiustamenti normativi nei prossimi anni TEE '' Evoluzione futura AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Chi ne ha diritto ' Tutti i contribuenti, siano essi persone fisiche, professionisti, società e imprese Per cosa se ne ha diritto ' Riqualificazione energetica di edifici esistenti con impianto di riscaldamento esistente* (*Fanno eccezione i pannelli solari) La detrazione IRPEF / IRES del 65% AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA La detrazione IRPEF / IRES del 65% Interventi ammessi
' Sostituzione finestre e infissi ' Sostituzione caldaie e scaldacqua ' Installazione pannelli solari termici per acqua calda sanitaria e/o integrazione riscaldamento ' Coibentazione pareti, tetti o pavimenti ' Riqualificazione globale edificio (caso particolare) Requisiti prestazionali
Necessari per accedere alla detrazione e differenziati per intervento AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA La detrazione IRPEF / IRES del 65% Riqualificazione globale intero edificio (comma 344) ' Al termine dell''intervento l''edificio dovrà raggiungere un livello minimo di prestazione energetica (EP) per aver diritto alla detrazione ' E'' possibile detrarre al 55% qualsiasi intervento che sia necessario a raggiungere tale livello (es: termocamino, impianto a pavimento ecc.. ' A differenza degli altri interventi questo deve riguardare un intero edificio e non una singola unità immobiliare (circ. n. 36 del 31/05/2007 Agenzia delle Entrate) AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA La detrazione IRPEF / IRES del 65% Limiti della detrazione ' Finestre: 60.000 euro ' Caldaie a condensazione, pompe di calore, scaldacqua a pompa di calore: 30.000 euro ' Coibentazione di pareti, tetti e pavimenti: 60.000 euro ' Pannelli solari termici (produzione di acqua calda o integrazione del riscaldamento): 60.000 euro ' Riqualificazione energetica globale dell''edificio: 100.000 euro Comunque la quota annua di detrazione non può superare l''ammontare di IRPEF pagata dal contribuente per l''anno di riferimento AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA La detrazione IRPEF / IRES del 65% Ripartizione della detrazione
La detrazione complessiva viene sempre, obbligatoriamente, ripartita in dieci quote annue di pari importo Fino a quando
31/12/2014 per gli interventi sulle singole unità immobiliari 30/06/2015 per gli interventi sulle parti comuni di edifici e su tutti gli edifici di un condominio Poi riduzione dell''aliquota AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Detrazione IRPEF 65% possibili casi controversi Spese detraibili e spese non detraibili
Le spese sono tutte quelle necessarie per effettuare l''intervento a regola d''arte. Sono comprese quindi eventuali opere elettriche, idrauliche e murarie ecc ma non quelle non strettamente funzionali all''intervento L''individuazione delle spese strettamente connesse deve essere effettuata dal tecnico abilitato (AdE, Risoluzione n.283/2008) Es: se sto effettuando la sostituzione di una caldaia con una a condensazione (comma 347) non posso detrarre anche il costo dell''installazione di un impianto a pavimento (AdE, Risoluzione n.283/2008) AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA La detrazione IRPEF del 50% Detrazione dedicata genericamente a tutte le
ristrutturazioni edilizie
' Fino a 96.000 euro per unità abitativa ' Di regola: interventi manutenzione straordinaria ' Solo persone fisiche ' Solo edifici residenziali ' In vigore fino al 31/12/2014 ' No requisito prestazionale (purché raggiunga i requisiti minimi previsti dalla legge) AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Cosa è
E'' una forma di incentivazione pubblica rivolta ad alcuni interventi di efficientamento energetico, disciplinata dal Decreto Ministro dello Sviluppo Economico del 28 dicembre 2012
E'' stata pensata per: ' Permettere l''accesso della pubblica amministrazione alle incentivazioni per l''efficientamento energetico degli edifici (in alternativa alla detrazione IRPEF/IRES del 55% che non era accessibile) ' Incentivare alcuni interventi non previsti dalle detrazioni IRPEF/IRES del 55% AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Cosa incentiva
Interventi ammessi solo per la Pubblica amministrazione*: Tipo di intervento Durata incentivo (anni) Isolamento di pareti, coperture e basamenti 5 Sostituzione di finestre comprensive di infisso 5 Sostituzione di impianti di climatizz. invernale con generatori a condensazione 5 Installazione di schermature fisse (con molte condizioni) 5 AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico *Cosa si intende per Pubblica Amministrazione
Per amministrazioni pubbliche si intendono tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunita' montane e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli Istituti autonomi case popolari1, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale. (Art. 1, comma 2 del D.lgs 165/2001) 1 Ex IACP, comunque trasformati dalle regioni Attenzione: gli interventi riservati alla PA si riferiscono esclusivamente a edifici esistenti dotati di impianto di riscaldamento AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Cosa incentiva Interventi ammessi sia per privati che per Pubblica amministrazione: Tipo di intervento Durata incentivo (anni) Sostituzione di impianti di climatizz. invernale con pompe di calore, anche geo, fino a 1000 kW 5 (2 se P ' 35kW) Sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore 2 Installazione di collettori solari termici, anche abbinati a solar cooling, fino a 1000 m2 di sup. 5 (2 se sup. solare ' 50 m2 ) Sostituzione** di impianti di climatizz. invernale o risc. di serre o edifici rurali con impianti a biomassa fino a 1000 kW 5 (2 se P ' 35kW) AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico ** Non sono ammesse all''incentivo le sostituzioni di impianti di climatizzazione alimentati a gas metano o GPL con generatori di calore a biomassa. Sono ammesse le sostituzioni di impianti a GPL esclusivamente nelle zone non metanizzate quando ad effettuare l''intervento sia un''azienda agricola che che effettui attività agroforestale AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Come incentiva
L''incentivo viene pagato in rate annuali costanti per la durata prevista, differenziata per intervento. Ad erogare il pagamento è il GSE (Gestore dei Servizi Energetici Spa), società interamente posseduta dal Ministero dell''Economia
Per accedere all''incentivo occorre presentare domanda per via telematica entro 60 giorni dall''ultimazione dei lavori allegando un lungo elenco di documenti. Sono incentivabili gli interventi conclusi dopo il 3 gennaio 2013
A presentare domanda e ad avere diritto all''incentivo è il ''soggetto responsabile', ovverosia colui che ha sostenuto la spesa. Questi può delegare un soggetto terzo per la gestione dei rapporti con il GSE AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Come incentiva
Attenzione : le pompe di calore e i generatori a biomassa con P > 500 kW sono soggetti a registro e graduatoria per l''accesso agli incentivi Per gli interventi a registro è stato riservato un budget di spesa cumulata annua pari a 7 milioni di euro per la PA e di 23 milioni di euro per i privati AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Quanto incentiva Interventi riservati alla PA (anche tramite ESCO) AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Quanto incentiva Interventi privati e PA Pompa di calore elettrica aria/aria installata in zona climatica E, COP certificato 3,9 a 7°C e 2,7 a -7°C (minimo richiesto), P = 14 kWt Incentivo totale: 1.946,72 euro 973,36 euro/anno per 2 anni Stufa a pellet installata in zona climatica E P = 12,5 kWt con minima emissione particolato Incentivo totale: 1726,08 euro 863,04 euro per 2 anni % della spesa coperta molto variabile Impianto solare termico Familiare per produzione acs 2,4 m2 di superficie lorda Incentivo totale: 816,00 euro 408,00 euro per 2 anni AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Criteri di ammissibilità
Tutti gli interventi incentivati dal Conto Energia richiedono dei requisiti
prestazionali minimi
, che devono essere verificati per poter avere diritto all''incentivo Per gli interventi che interessano solo la PA i requisiti prestazionali sono i medesimi degli equivalenti interventi ammessi a detrazione IRPEF/IRES del 65 % Nella pratica occorre che il committente dell''intervento chieda al tecnico di assicurargli la sussitenza di questi requisiti e, nel caso si decida di procedere, di seguire la pratica di richiesta dell''incentivo AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Fino a quando
Il Conto Energia Termico è in vigore fino al sessantesimo giorno successivo2 al raggiungimento dei limiti di spesa annua cumulata per gli incentivi, pari a:
' 200 milioni di euro per gli interventi riservati alla Pubblica Amministrazione ' 700 milioni di euro per gli interventi riservati a privati e Pubblica Amministrazione Questo ammontare non è a carico dello Stato ma delle bollette del gas e potrà essere rifinanziato se ci sarà la volontà politica del governo3. 2 Quindi no click-day 3 L''incentivazione alle riqualificazioni energetiche della Pa viene citata nella Strategia Energetica Nazionale AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Fino a quando
In pratica quando si decide di fare gli interventi occorre informarsi presso il proprio consulente o andare direttamente
sul sito del GSE (www.gse.it) che terrà un contatore degli incentivi già erogati Solo per le Pubbliche Amministrazioni che utilizzino un contratto di rendimento energetico garantito da una ESCO o una convenzione con Consip o con la centrale acquisti regionale per l''affidamento di un Servizio Energia comprendente riqualificazione degli impianti (c.d. S.E. plus) è possibile prenotare l''incentivo al momento della stipula del contratto AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Cumulabilità L''incentivo può essere assegnato esclusivamente agli interventi che non accedono ad altri incentivi statali, fatti salvi i fondi di garanzia, i fondi di rotazione e i contributi in conto interesse. Nei limiti di un finanziamento massimo pari al 100% delle spese ammissibili
Limitatamente agli edifici pubblici ad uso pubblico, tali incentivi sono cumulabili con gli incentivi in conto capitale, nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale. Nei limiti di un finanziamento massimo pari al 100% delle spese ammissibili
Con riferimento agli interventi realizzati da Soggetti privati titolari di reddito d''impresa o reddito agrario, gli incentivi di cui al Decreto sono cumulabili con altri incentivi non statali, ad integrazione degli incentivi riconosciuti ai sensi del Decreto, nel limite del 60% previsto dalla legislazione sugli aiuti di Stato (Art.12 DM 28/12/2012 '' Regole applicative GSE) AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Il Conto Energia Termico per gli EPC ESCO disponibili Il GSE predisporrà sul proprio sito web un elenco di ESCO interessate alla implementazione degli interventi incentivabili dal Conto Energia Termico Contratti tipo di rendimento energetico ENEA svilupperà contratti-tipo di rendimento energetico tra le amministrazioni pubbliche e le ESCO. Il decreto di recepimento della Direttiva 2012/27/UE sull''efficienza energetica, attualmente in via di approvazione, detterà i requisiti minimi Modelli contrattuali tra enti proprietari e inquilini MSE e Minambiente, in collaborazione con Consip e regioni svilupperanno modelli contrattuali volontari tra enti proprietari ed inquilini che favoriscano il finanziamento tramite terzi per gli interventi previsti dal Conto Energia Termico AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Interventi tramite ESCO su edifici della PA ' ESCO e PA devono stipulare un Contratto di Rendimento Energetico (EPC) almeno equivalente al contratto di Servizio Energia Plus da cui si evincano le spese sostenute per la realizzazione degli interventi ' La ESCO è Soggetto Responsabile ' percepisce gli incentivi, pari al 40% della spesa sostenuta, nei limiti dei massimali ' La ESCO può prenotare gli incentivi (garanzia che a fine lavori '' che deve essere comunque entro 12 mesi '' gli stessi rimarranno accessibili) ' La ESCO è esentata da presentazione di Fatture e bonifici a GSE, deve presentare il contratto EPC stipulato con la PA ' In presenza di FTT: la ESCO è Soggetto Responsabile se ha sostenuto le spese sulla base del contratto EPC AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Contratto di Servizio Energia Si tratta di un contratto già previsto dal DPR n. 412/1993 e attualmente disciplinato dal D.Lgs n.115/2008, che si può applicare alle forniture di energia termica ed elettrica degli edifici pubblici o privati e prevede obbligatoriamente: a) Certificazione energetica preliminare con indicazione degli eventuali interventi da effettuare per il miglioramento della prestazione dell''edificio b) Corrispettivo contrattuale riferito a ''parametri oggettivi', da versare tramite canone periodico c) Misurazione e rendicontazione dell''energia termica fornita alle utenze, aggiustata sulla base della situazione climatica d) Fissazione della quantità di energia termica erogabile e) Fornitura di combustibile e manutenzione compresi all''interno del servizio
f) Durata massima contrattuale 10 anni (salvo condizioni di deroga) AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA Il Conto Energia Termico Contratto di Servizio Energia Plus In aggiunta alle caratteristiche del Servizio Energia, la versione Plus prevede:
a) Riduzione dell'' EP invernale degli edifici inizialmente certificata di almeno il 10% (cioè: interventi di riqualificazione energetica) b) Termoregolazione delle diverse zone climatiche dell''edificio obbligatoria, laddove tecnicamente possibile c) Eventuale ''strumento finanziario per i risparmi energetici' Condizioni di deroga dalla durata massima contrattuale
' Qualora siano previsti sin dall''inizio prestiti o finanziamenti di durata superiore ai 10 anni ' Qualora si concordino tra le parti ulteriori prestazioni conformi al decreto nel corso della vigenza contrattuale ' Qualora il fornitore partecipi all''investimento per la riqualificazione
integrale degli impianti o di almeno il 50% dell''involucro edilizio AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA GRAZIE DELL''ATTENZIONE AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA AESS MODENA


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186