verticale

2G. Quadrigenerazione per l’industria alimentare. Il caso Lactoprot

Alla ricerca della massima efficienza e una riduzione dei costi energetici che la mettesse in grado di competere efficacemente sui mercati internazionali, LactoProt, una delle più grandi società europee specializzata nella lavorazione del latte e del siero per l’estrazione di prodotti destinati a all’industria alimentare, ha avviato con 2G un progetto di quadrigenerazione integrato, in grado di produrre a partire dall’energia primaria, gas naturale, contemporaneamente elettricità, vapore in pressione, acqua calda, acqua fredda.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
La Termotecnica maggio 2015

Pubblicato
da Valeria Tranchina
La TermotecnicaSegui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
aziende & dintorni Aziende & Dintorni a cura di 2G A&D 34 LA TERMOTECNICA LactoProt Deutschland è una delle più grandi società europee spe-
cializzata nella lavorazione del latte e del siero per l''estrazione di
prodotti destinati a all''industria alimentare. Nello stabilimento di
Leezen, cittadina situata presso la costa del Baltico, viene effettuata la
produzione di proteine del latte. A ciò si aggiunge, con un impianto
completamente automatizzato, la produzione di caseina. Dal siero
in eccesso derivato dalla linea della caseina vengono estratti con un
moderno sistema di filtrazione componenti grezzi che possono essere
convertiti in concentrati di proteine da siero e in lattosio. Una speciale
linea di essicazione a scorrimento è stata infine recentemente instal-
lata per la produzione di latte intero in polvere, di panna in polvere
e di prodotti speciali per l''industria del cioccolato.
I mercati principali di destinazione dello stabilimento di Leezen sono la
produzione di derivati della caseina e l''industria per l''alimentazione
umana, in particolare come ingredienti singoli per gli alimenti sportivi
e per l''infanzia, oltre che per, come detto, l''industria del cioccolato.
Le lavorazioni svolte a Leezen impongono a LactoProt l''impiego di
grandi quantità di energia in tutte le forme: elettricità, calore ad alta
e bassa temperatura, freddo. Alla ricerca della massima efficienza
e una riduzione dei costi energetici che la mettesse in grado di com-
petere efficacemente sui mercati internazionali, LactoProt ha avviato
con 2G un progetto di quadrigenerazione integrato, in grado di
produrre a partire dall''energia primaria, gas naturale, contempora- neamente elettricità, vapore in pressione, acqua cala acqua fredda.
Il sistema installato presso l''azienda è basato su di cogeneratore 2G
avus 1500b da 1.487 kW elettrici.
Il motore utilizzato è alimentato a gas naturale e ha una configura-
zione a 20 cilindri a V di 70 gradi con una cilindrata di 61.100 cen-
timetri cubici. Il regime di rotazione ottimale è di 1.500 giri al minuto.
Come si è detto, l''assetto dell''unità è quadrigenerativo, ossia per-
mette la produzione contemporanea di elettricità, vapore, acqua
calda e acqua fredda. L''energia termica totale viene sfruttata per
482 kW per la generazione di vapore saturo a 191 centigradi in
un circuito a pressione a 13 bar, con una capacità di 780 Kg/h. Il
calore necessario viene estratto dai gas di scarico del motore con
uno speciale scambiatore di calore. Il vapore viene distribuito nello
stabilimento per i vari utilizzi previsti dalle linee di produzione.
In pratica, la rete del vapore porta l''energia termica a elevata
temperatura dove questa è necessaria, esattamente come la rete
elettrica fa per l''elettricità. I cogeneratori 2G, oltre a linee di
vapore sono in grado di portare e mantenere in temperatura reti
distributive di calore che utilizzano olio diatermico, che operano a
temperature più elevate, tipicamente 250 gradi centigradi.
Dopo il passaggio nello scambiatore principale, i gas, che tra-
sportano un''energia residua di 150 kW, vengono fatti passare in
uno scambiatore secondario dove l''energia viene utilizzata per 2G
Quadrigenerazione per l''industria alimentare
Il caso Lactoprot Alla ricerca della massima efficienza e una riduzione dei costi energetici che la mettesse in grado di competere efficacemente sui mercati
internazionali, LactoProt, una delle più grandi società europee specializzata nella lavorazione del latte e del siero per l''estrazione di
prodotti destinati a all''industria alimentare, ha avviato con 2G un progetto di quadrigenerazione integrato, in grado di produrre a partire
dall''energia primaria, gas naturale, contemporaneamente elettricità, vapore in pressione, acqua calda, acqua fredda. MAGGIO 2015 2G - www.2-g.it A&D Aziende & Dintorni 35 LA TERMOTECNICA contribuire a portare a 95 gradi un circuito d''acqua che proviene
già calda dal motore del cogeneratore, dove viene riscaldata utiliz-
zando il circuito di raffreddamento delle camice dei cilindri (che
genera in tutto 797 kW termici). I gas, a questo punto sfruttati com-
pletamente da un punto di vista termico, vengono inviati al camino.
L''acqua a 95 gradi alimenta in parte, con un consumo di 245 kW, il
circuito dell''acqua calda di processo, con una temperatura di rien-
tro di 75 gradi, e un accumulo di 100 metri cubi. Il resto dell''acqua
calda viene invece avviato a un''unità frigorifera ad assorbimento
che, utilizzando 450 kW, porta a 5 gradi centigradi un circuito di
acqua fredda di processo che entra nell''assorbitore a 12 gradi.
L''impianto riesce quindi a sfruttare una percentuale elevatissima dell''energia primaria consumata, per un totale di 1.177 kW termici
e 1.487 kW elettrici.
Di particolare interesse è la configurazione dell''impianto: il motore
e tutti gli ausiliari, compresi unità frigorifera ad assorbimento, gen-
eratore di vapore, serbatoio di accumulo e scambiatori sono ospitati
in un mega-container di 12 metri per 12, totalmente insonorizzato e
predisposto da 2G in fabbrica e installato completo presso il cliente.
Rispetto alle installazioni tradizionali di tipo discreto, il container
integrato comporta numerosi vantaggi. In primo luogo, 2G assume
la responsabilità del perfetto funzionamento dell''intero sistema, una
vera a propria centrale termica containerizzata. L''unità viene, infatti,
sottoposta in fabbrica a una serie completa di test di tutti i componenti
e dell''insieme, e 2G perviene alla messa a punto migliore prima di
impegnare il sito produttivo del cliente.
Il container viene quindi disassemblato, consegnato al cliente e rias-
semblato in loco, già pronto a ripartire ed effettuare i test finali di
interfaccia con le reti distributive interne allo stabilimento.
Il concetto adottato da 2G è quello dei moduli industriali, impianti o parti
di impianti progettati, costruiti e installati come moduli autonomi che si sta
diffondendo sempre più nel mondo manifatturiero e dei servizi energetici.
2G Energy AG, con sede a Heek in Germania, è uno dei maggiori
produttori mondiali di sistemi di cogenerazione. Fondata nel 1995,
ha installato, a oggi, circa 4000 stazioni di cogenerazione in tutto
il mondo, fatturando più di 165 milioni di euro nel 2014 con 530
dipendenti in tutto il mondo.
2G Italia è nata nel 2011 e, a oggi, ha installato in Italia più di 110
motori di cogenerazione alimentati a gas naturale e a biogas nei
mercati dell''agricoltura, dell''industria e dei servizi.
La sede aziendale è situata a Vago di Lavagno in provincia di Ve-
rona dove è presente il magazzino ricambi e da dove viene gestita
l''assistenza tecnica (24h) dislocata sul territorio. MAGGIO 2015


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186