verticale

Benvenuto e saluti Referente AIAS Regione VENETO

il network AIAS Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza per i professionisti della manutenzione.
Introduzione alla Norma UNI 11420:2011 Manutenzione - Qualifica del personale di manutenzione.
Il modello di riferimento per le competenze professionali, l’European Qualification Framework, EQF, Quadro Europeo delle Qualifiche.
Efficacia del processo di apprendimento: criteri scientifici.

Scarica il PDF Scarica il PDF
Aggiungi ai preferiti Aggiungi ai preferiti


Atti di convegni o presentazioni contenenti case history
MCM ottobre 2016 La manutenzione di macchine e impianti. Adempimenti normativi e miglioramento degli standard di sicurezza

Pubblicato
da Benedetta Rampini
MCM 2016Segui aziendaSegui




Settori: 

Parole chiave: 


Estratto del testo
Veronafiere 19-20 ottobre 2016 Gli atti dei convegni e più di 7.000 contenuti su www.verticale.net Cogenerazione Termotecnica Industriale Pompe di Calore 27 ottobre Cogenerazione Termotecnica Industriale Pompe di Calore Alimentare Alimentare Petrolchimico Alimentare 28 ottobre Alimentare Petrolchimico Alimentare Alimentare Petrolchimico Visione e Tracciabilità 28 ottobre Luce Energia Domotica LED Luce Energia Domotica LED Convegno AIAS LA MANUTENZIONE DI MACCHINE E IMPIANTI Adempimenti normativi e miglioramento degli standard di sicurezza Buone prassi aziendali sul tema 20 ottobre 2016 - MCM 2016 '' Veronafiere IL NETWORKAIAS PER I PROFESSIONISTI DELLA MANUTENZIONE IL NETWORKAIAS
PER I
PROFESSIONISTI
DELLA
MANUTENZIONE
Nel giugno 2011 è stata pubblicata la Norma UNI 11420:2011 Manutenzione - Qualifica del personale di manutenzione Vi sono individuate le seguenti figure professionali: ' specialista di manutenzione (preposto e/o operativo); ' supervisore dei lavori di manutenzione e/o ' ingegnere di manutenzione; ' responsabile del servizio o della funzione manutenzione. La norma non è rivolta ai manutentori che operano sotto la diretta responsabilità delle figure sopraindicate ma interessa coloro che hanno responsabilità tecnico-gestionali o che operano in piena autonomia; si rivolge perciò al 10% - 15% del personale che opera in manutenzione. Per i restanti, vige l''obbligo del datore di lavoro di curare la loro formazione e addestramento 3 presentazione networkaias v. 03 MISSIONE Il networkaias offre agli associati ad AIAS un sistema di servizi che
consente loro di svolgere al meglio l''attività professionale, giovandosi
delle informazioni scientifiche, tecniche e normative più aggiornate a
livello nazionale, comunitario e internazionale. ENTI COSTITUENTI

AIAS
AIAS ACADEMY
e i PUNTI AIAS
ACADEMY
AIAS CERT Il networkaias è costituito da '' AIAS (Associazione professionale Italiana Ambiente e
Sicurezza)
, alla quale aderiscono professionisti, imprese, operatori
pubblici e privati, ricercatori e docenti universitari che operano nei
settori della sicurezza sul lavoro, dell''ambiente e dell''energia nelle imprese, nella pubblica amministrazione e nei sistemi educativi. '' AIAS ACADEMY Srl a Socio Unico
che gestisce attività di formazione e di aggiornamento
che pubblica documentazione multimediale
che è presente sul territorio nazionale attraverso i
PUNTI AIAS ACADEMY. '' AIAS CERT Srl srl è l''Organismo di Certificazione Professionale che cura la certificazione delle figure professionali che è
accreditato ACCREDIA. 4 presentazione networkaias v. 03 COMMUNITY Il networkaias costituisce la più importante comunità reale e virtuale
tecnica-scientifica italiana dei professionisti (interni o esterni alle
organizzazioni) che si occupano di sicurezza, salute ed ambiente nei
luoghi di lavoro e di vita. La comunità interagisce attraverso i lavori
del Comitato tecnico Scientifico, CTS, che pubblica Documenti
Tecnici '' Organizzativi, DTO, o attraverso le AIAS Professional Community, APC. Inoltre essere parte del networkAIAS permette
l''utilizzo costante dei nuovi mezzi d''informazione, comunicazione ed
aggiornamento come il sito web AIAS, le e-mail, il bollettino
elettronico ''DailyLetter', la rivista elettronica ''L''informatore AIAS',
ma anche la possibilità d''usufruire dei mezzi tradizionali tramite il
settore dell''editoria elettronica. 5 presentazione networkaias v. 03 CORSI PER LA QUALIFICA DEL PERSONALE DI MANUTENZIONE SECONDO LA NORMA UNI 11420:2011 la partecipazione a questi corsi potrà permettere la richiesta e il rilascio della certificazione delle competenze professionali acquisite (rilascio da parte di Aias Cert, organismo accreditato da Accredia) 6 EQF 4 EQF 5 EQF 6 EQF 7 Il modello di riferimento per le competenze professionali, l''European Qualification Framework, EQF, Quadro Europeo delle Qualifiche Professional
/ Senior Technician Senior professional
/ Manager
Lead professional
/ Senior manager
Professional
/ Technician
Knowledge, skills, competences Sviluppo delle Capacità (competenze che sono applicate nel contesto lavorativo) LEADERSHIP Conoscenze, abilità, competenze Il modello di riferimento per le competenze professionali EQF C R ESCIT A PRO FESSI ON A LE presentazione networkaias v. 03 Liv.1 Liv.2A Liv.2B Liv.3 Le competenze professionali del personale
di manutenzione C R ESCIT A PROFESS IONA LE Supervisore
dei lavori di
manutenzione
Ingegnere
di manutenzione
Responsabile
del Servizio di
manutenzione
Specialista
di manutenzione
Knowledge, skills, competences Sviluppo delle Capacità (competenze che sono applicate nel contesto lavorativo) LEADERSHIP Conoscenze, abilità, competenze presentazione networkaias v. 03 6 anni di esperienza Supervisore dei Lavori: 64 h Responsabile del Servizio di Manutenzione: 80 h Ingegnere di Manutenzione: 64 h 2 anni di esperienza 2 anni di esperienza Specialista/preposto Operativo: 54 h SAFE MAINTENANCE 9 SAFE AN D SUS TAIN ABLE MAINTEN AN CE Responsabile del Servizio di Manutenzione Specialista/Preposto Operativo Operatore di manutenzione Sviluppo delle Capacità (competenze che sono applicate nel contesto lavorativo) LEADERSHIP Qualificazione e certificazione professionale SAFE MAINTENANCE 10 SAFE AN D SUS TAIN ABLE MAINTEN AN CE Raccomandazione 2008/C 111/01/CE del Parlamento
europeo e del Consiglio del 23 aprile 2008 sulla
costituzione del Quadro europeo delle qualifiche per
l''apprendimento permanente
qualifica risultato formale di un processo di valutazione e convalida,
acquisito quando l''autorità competente stabilisce che i risultati
dell''apprendimento di una persona corrispondono a uno
standard definito.

Nel contesto del Quadro europeo delle qualifiche sono definiti
nell''allegato II della raccomandazione otto livelli attraverso
descrittori che indicano i risultati dell''apprendimento in termini
di conoscenze, abilità e competenze. Il quadro europeo delle qualifiche conoscenze
risultato
dell''assimilazione di
informazioni
attraverso
l''apprendimento.
Le conoscenze sono
un insieme di fatti,
principi, teorie e
pratiche relative ad
un settore di studio o
di lavoro.

Nel contesto EQF le
conoscenze sono
descritte come abilità
indicano le capacità di applicare
conoscenze e di utilizzare know-
how per portare a termine compiti
e risolvere problemi.

Nel contesto EQF le abilità sono
descritte come cognitive
(comprendenti l''uso del pensiero
logico, intuitivo e creativo) o
pratiche (comprendenti l''abilità
manuale e l''uso di metodi,
materiali, strumenti). competenze
c
omprovata capacità di
utilizzare conoscenze,
abilità e capacità
personali, sociali
e/o
metodologiche
, in
situazioni di lavoro o di
studio e nello sviluppo
professionale e personale.

Nel contesto EQF le
competenze sono
descritte in termini di teoriche pratiche cognitive:
uso del pensiero
- logico,
- intuitivo
- creativo. pratiche:
- abilità manuale
- uso di metodi,
materiali,
strumenti. responsabilità autonomia Il quadro europeo delle qualifiche ll processo di apprendimento: Dal sapere al saper fare e al saper essere SAPERE
= knowledge
conoscenze di metodi, materiali,
strumenti
teoriche e/o pratiche
Metodologie didattiche per
lo sviluppo di conoscenze
sono la lezione e l''istruzione
programmata; per lo
sviluppo delle capacità e
dei comportamenti e
atteggiamenti
sono le
esercitazioni pratiche, lo
studio di casi,
il role playing,
le simulazioni. Interattività SAPER
ESSERE
= skills, abilità
cognitive
(uso del pensiero logico, intuitivo, creativo)
e
pratiche (o psicomotorie = > manuali e di uso di
metodi, materiali, strumenti) = competences,
competenze = comprovato

utilizzo di conoscenze, abilità
e capacità personali (sociali
e metodologiche,
emotive e relazionali)
nel contesto in termini di
responsabilità
autonomia Il quadro europeo delle qualifiche SAPER FARE
TEMPO CONTENUTI ' MIRATA
' SPECIFICA PER MANSIONE
' COMPRENSIBILE<<< Cambiamento COMPORTAMENTO e ATTEGGIAMENTO FORMAZIONE processo educativo che genera APPRENDIMENTO COMPETENZE (per saper essere) INFORMAZIONE => conoscenze (per sapere) ADDESTRAMENTO =>uso (per saper fare) ' SUFFICIENTE
' ADEGUATA
' PERIODICA Il processo di apprendimento 1° livello
Valutazione della reazione dei partecipanti 2° livello Valutazione degli apprendimenti (ambito dell''azione
formativa)
3° livello
Valutazione del trasferimento sul lavoro (cambiamento,
ambito delle competenze, esplicitate nel contesto di
riferimento)
4° livello
Valutazione della ricaduta organizzativa (effetti
del cambiamento, ambito
delle prestazioni o performance) Efficacia del processo di apprendimento: i livelli di valutazione Per valorizzare i risultati del processo formativo, bisogna attuare la
valutazione su 4 livelli, secondo il Modello di Kirkpatrick (1976)
Cambiamento COMPORTAMENTO e ATTEGGIAMENTO Valutazione di conformità del progetto formativo Livello 0
Valutazione formale normativa
La Soluzione: Criteri scientifici per la formazione Per la programmazione didattica Per la valutazione della didattica dell''apprendimento Premessa: I ''problemi' dell''apprendimento
Il training può essere inefficace perché:
gli obiettivi sono generici; le situazioni in addestramento differiscono da quelle reali; la latenza tra la risposta e il feedback;
Dall''aula al luogo di lavoro
Diminuzione degli infortuni o
quasi infortuni (incidenti e near miss)
=> efficacia dell''apprendimento =>cambiamento Efficacia del processo di apprendimento: criteri scientifici Instructional Design Methods I Principi Base:
Da ''Insegnamento' a ''Apprendimento', e
''Misurazione'
La Misura dell''Apprendimento
L''Apprendimento si può descrivere come un:
cambiamento di comportamento(i) documentato tra almeno due misurazioni Misurare questo cambiamento consente di: confrontare diverse condizioni di
apprendimento, gestire metodi di insegnamento e curricula,
ottimizzare l''apprendimento per ogni
singolo allievo Efficacia del processo di apprendimento: principi base SAFE MAINTENANCE 17 SAFE AN D SUS TAIN ABLE MAINTEN AN CE Seguici su









SAFE MAINTENANCE


© Eiom - All rights Reserved     P.IVA 00850640186